Ultime recensioni

mercoledì 26 marzo 2014

Recensione: "Oltre i limiti" di Katie McGarry

Buon pomeriggio!
Oggi per voi una nuova recensione. Ho finito qualche giorno fa di leggere "Oltre i limiti", il romanzo young adult di Katie McGarry che ha conquistato tantissime fan in tutto il mondo. Sinceramente, dopo la delusione di "Uno splendido disastro", di simile fama, avevo deciso di non avere grandi aspettative su questo romanzo, anche se mi ha sempre ispirato molto. Poi ho iniziato a leggerlo... ed è stato subito amore! *_*
Katie McGarry si è rivelata un'autrice sorprendente, la sua storia è tenera e commovente ed è riuscita a toccare tutte le corde del mio cuore. 

Oltre i limiti
di Katie McGarry



Titolo originale: Pushing the Limits
Serie: Pushing the Limits #1
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 432
Genere: youn adult, contemporary romance
Editore: De Agostini (collana Le Gemme)



Nessuno sa cosa sia successo a Echo Emerson, la ragazza più popolare della scuola, la notte in cui le sue braccia si sono ricoperte di cicatrici. Nemmeno lei ricorda niente, e tutto ciò che vuole è ritornare alla normalità, ignorando i pettegolezzi e le occhiate sospettose dei suoi ex-amici. Ma quando Noah Hutchins, il "bad boy" del quartiere irrompe nella sua vita con la sua giacca di pelle, i suoi modi da duro e la sua inspiegabile comprensione, il mondo di Echo cambia. All'apparenza i due non hanno nulla in comune, e i segreti che custodiscono rendono complicato il loro rapporto. Eppure, a dispetto di tutto, non riescono a fare a meno l'uno dell'altra. Dove li porterà l'attrazione che li consuma e cos'è disposta a rischiare Echo per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle di nuovo ad amare? Età di lettura: da 13 anni.

<<A volte quando vedi il limite, pensi che sia una buona idea superarlo... finché non lo fai.>>


Ebbene sì, "Oltre i limiti" ha conquistato anche me e lo dichiaro senza timore. Questo romanzo è un piccolo tesoro e porterò il suo ricordo sempre con me. 
  Mi ha letteralmente mandato il cuore in frantumi, e sono riconoscente verso l'autrice, perché avevo davvero bisogno di un romanzo del genere, uno che mi emozionasse a tal punto.  Può anche darsi che non spicchi per originalità, ma la storia è talmente scritta bene e talmente toccante che si riesce a sorvolare sui cliché e ad amare ogni dettaglio, ogni personaggio, ogni singolo momento di questo romanzo, dall'inizio alla fine. Ho capito immediatamente che la McGarry sarebbe stata la mia rovina, non appena ho iniziato a leggere le prime pagine e ho fatto la conoscenza dei due protagonisti principali, Echo e Noah. Sono due ragazzi dalle personalità complesse, che mi è piaciuto molto esplorare e conoscere fino in fondo. L'autrice li delinea con precisione e ci fa apprezzare pregi e difetti di entrambi. Sono due ragazzi in cui molti giovani potrebbero riconoscersi, con problemi difficili da affrontare e con a disposizione le loro sole forze per tirare avanti. Si tratta di problemi comuni, che accumulati, come nel loro caso, possono sembrare insormontabili. Mi sono chiesta per tutto il tempo come avrebbero fatto a cavarsela, soffrendo insieme a loro e sperando potessero raggiungere la tanto agognata "normalità". Ma mi hanno saputo sorprendere. Echo e Noah sono intelligenti, caparbi e pieni di risorse. Due personaggi veri e intensi, capaci di entrarti dentro e restarci per sempre.
Echo e Noah frequentano la stessa scuola. Le loro vite scorrono in parallelo, tra giornate dure e problemi familiari immensi. Echo è figlia di genitori divorziati, vive con il padre che si è risposato con la baby-sitter (e stanno per avere un bambino), ha perso il fratello, che si era arruolato nei Marine, e non vede la madre, affetta da bipolarismo, da quando lei ha tentato di ucciderla. Echo, traumatizzata da quell'episodio, ha rimosso tutto, ogni singolo ricordo, ma si porta addosso delle cicatrici, purtroppo indelebili, che le ricordano che qualcosa di terribile è successo. A scuola è bravissima (anche se il padre pretende sempre l'eccellenza da lei), ma non è altrettanto brava nei rapporti sociali. Ecco perché la psicologa, l'intraprendente signora Collins, consiglia a Echo di impegnarsi di più e le offre l'opportunità di realizzare uno dei suoi sogni, ovvero aggiustare l'auto del fratello. Potrà guadagnarsi i soldi per le spese di riparazione facendo da tutor ad un ragazzo della sua scuola. Il ragazzo in questione è Noah Hutchins. Anche lui è un paziente della Collins e, come Echo, ha un mucchio di problemi. I suoi genitori sono morti in un incendio e subito dopo è stato separato dai fratellini, per essere sballottato da famiglia affidataria a famiglia affidataria. La sua vita è un totale disastro. Non sa prendersi cura di sé, ha il vizio del fumo pesante e passa da una ragazza all'altra quasi all'ordine del giorno.  Tutto quello che desidera è riprendersi i fratelli, al compimento della maggiore età, ma il suo stile di vita e le sue azioni non giocano a suo favore.
A questo punto ho subito pensato, con tono sarcastico, "Caspita, che bella coppia!", ed ero proprio curiosa di scoprire in che modo i due avrebbero interagito. Echo e Noah appartengono a due mondi diversi, ma si somigliano molto. Nonostante non riescano a legare immediatamente, riusciranno pian piano ad entrare in sintonia e a diventare amici, anche se l'attrazione che provano è palese e irresistibile, e il lettore non vede l'ora che entrambi si lascino andare e si convincano che sono fatti l'uno per l'altra. Echo è una ragazza schiva e solitaria, completamente all'opposto dalla Echo che era un tempo, popolare e bellissima. Adesso è considerata a scuola come una pazza e lei stessa non riesce ad apprezzarsi per via delle cicatrici che le deturpano le braccia e  che è costretta a nascondere con dei guanti ogni giorno. Noah, che riesce a vedere oltre quelle cicatrici, desidera per Echo il meglio, desidera essere lui stesso migliore solo per poter essere degno di lei. Vi dico subito che Noah, con la sua smisurata dolcezza, ha conquistato dal primo istante il mio cuore, perché è un ragazzo straordinario, completamente diverso da come può apparire. Il suo aspetto da duro, la sua corazza da bello e dannato, non sono altro che una maschera. In realtà, lui desidera solo riunire la sua famiglia, avere accanto coloro che ama, ed è disposto a tutto pur di riuscire nell'intento, anche correre dei rischi. E' impulsivo, testardo, ma in fin dei conti un bravo ragazzo, un bad boy dal cuore tenero. E' davvero adorabile e adesso la smetto a continuo a ripetere quanto è adorabile e quanto lo amo.
"Oltre i limiti" è una storia d'amore bellissima e, sebbene siano presenti delusioni, sofferenze e sacrifici, c'è anche tanta di quella dolcezza da farvi sciogliere il cuore! Echo e Noah sono due protagonisti fantastici, due persone fragili e insicure a cui ci si affeziona facilmente. Il loro passato e il loro presente sono costellati di problemi, ma la loro vicinanza rappresenterà una svolta per entrambi, perché riusciranno con molto coraggio a costruirsi un futuro degno di questo nome. Affronteranno i loro demoni, si trasformeranno lentamente in persone diverse, spinte dall'amore che provano e dal desiderio di una vita normale. Si faranno forza a vicenda e scopriranno che stare lontani è impossibile, perché solo insieme sono capaci di essere migliori.
Ho apprezzato molto lo stile dell'autrice, soprattutto la narrazione dal punto di vista doppio, che mi ha dato la possibilità di esplorare a fondo lo stato d'animo dei protagonisti, suscitando in me una gamma immensa di emozioni. Ho vissuto con intensità i loro drammi e il loro amore, immergendomi totalmente nella storia come non mi succedeva da tempo. 
Anche i personaggi secondari si sono rivelati davvero interessanti, nonché i rapporti dei protagonisti con essi. Ho trovato molto bella l'amicizia tra Noah, Beth e Isaiah, un'amicizia che sembra quasi un rapporto fraterno. Sebbene Beth non sia riuscita a digerirla nemmeno per un minuto, Isaiah mi ha, invece, letteralmente affascinata (non per niente sono curiosissima di leggere Crash into you, il romanzo della McGarry dedicato a questo personaggio). Davvero ben curato anche il rapporto tra Echo e suo padre, fatto di alti e bassi, che però nel finale riesce a raggiungere un commovente equilibrio. E come non menzionare anche la signora Collins, colei che, in certo senso, ha dato vita alla bellissima coppia Echo/Noah. Il suo intervento è stato provvidenziale e lei si è dimostrata una persona dalla grinta e la professionalità ammirevole, una di cui potersi fidare ciecamente. Dovremmo avere tutti una signora Collins al fianco :P
Tutto in questo romanzo è riuscito a catturarmi e a farmi desiderare un seguito, peccato i prossimi libri non vedano più come protagonisti Echo e Noah, ma Beth e Isaiah. Ma dato che ormai sono ufficialmente una fan di questa autrice, li leggerò sicuramente, sono sicura sapranno entusiasmarmi quanto questo.
Ringrazio tantissimo la De Agostini per aver portato in Italia questo splendido romanzo e aspetto con impazienza i seguiti!

Voto: 4,5 tazzine! Un romanzo che ti prende anima e cuore! <3



A presto!
xoxo






6 commenti:

  1. Io l'ho trovato carino, non darei un voto alto come il tuo, però la storia mi è piaciuta.

    RispondiElimina
  2. Anche a me è piaciuto tantissimo, infatti si è meritato le mie quattro stelline! E ovviamente gli altri libri della McGarry sono nella mia wishlist!

    RispondiElimina
  3. Anche a me è piaciuto tantissimo, anche la storia così particolare

    RispondiElimina
  4. L'ho appena finito anch'io.. Condivido in pieno!

    RispondiElimina
  5. Libro davvero intenso e travolgente!!! Mi sono innamorata di Noah *__*

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)