Ultime recensioni

lunedì 18 giugno 2018

Anteprima: "Real love" e "Rebel love" di Erin Watt

Cari lettori,
stanno per arrivare in libreria due nuovi, appassionanti romanzi di Erin Watt, autrice della serie Paper Princess. Usciranno entrambi domani, 19 Giugno, in vista dell'imminente Rare di Roma, in cui sarà presente anche Erin Watt. Un'occasione imperdibile per comprare i due libri e portarli all'evento per farveli autografare. I romanzi sono autoconclusivi, dei contemporary molto romantici che renderanno ancora più speciale la vostra estate. Non lasciateveli sfuggire! Io sto già fremendo dalla voglia di leggerli! *-*

Real Love
di Erin Watt


Titolo originale: When it's real
Prezzo: 17,90 euro (cartaceo)
Pagine: 348
Genere: romance, contemporary romance, new adult
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 19 Giugno 2018


Oakley Ford è famoso, attraente, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. La sua fama di bello e dannato, però, sta pericolosamente vanificando i successi raggiunti. E se non vuole essere una meteora, Oakley deve cambiare registro. Adesso. Dire addio a feste, ragazze e amicizie sbagliate una volta per tutte e mettere la testa a posto, trovandosi una relazione – normale – con una ragazza normale, anche a costo di pagarla una cifra da capogiro. Dopo un’attenta analisi, la scelta ricade su Vaughn Bennett, la quintessenza della brava ragazza: bellezza acqua e sapone, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare economicamente la famiglia. Per Vaughn la proposta è semplicemente folle: una montagna di soldi per fingersi la fidanzata di qualcuno? Ma un’occasione come questa non capita tutti i giorni e lei non può negare che quei soldi le farebbero davvero comodo. Le permetterebbero di pagare il college ai fratelli, estinguere i mutui e, sì, semplificarsi la vita. Così finisce per accettare. In un mondo pieno di filtri e finzione, per nessuno dei due sarà facile distinguere ciò che è vero, reale, da ciò che non lo è, ma i brividi di un bacio non mentono mai.


Rebel Love
di Erin Watt


Titolo originale: One Small Thing
Prezzo: 17, 90 euro (cartaceo)
Pagine: 324
Genere: romance, contemporary romance, new adult
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 19 Giugno 2018


Beth ha diciassette anni ed è all’ultimo anno di liceo. Dovrebbe essere circondata da amici, uscire con ragazzi carini e godersi i momenti migliori della sua età. Invece, la sua vita è già stata scritta dai genitori, fino all’ultimo dettaglio. Da quando la sorella è morta in un incidente, tre anni orsono, l’hanno infatti obbligata a vivere in una prigione dorata, monitorando ogni sua mossa, nel tentativo di proteggerla da ogni cosa. Senza alcuna privacy né via di fuga, Beth è oppressa dalle loro paranoie e paure, come intrappolata nella sua stessa vita. Eppure lei è viva, e vuole vivere. E per assaporare anche solo un minuto di vita reale è pronta a tutto, anche a mentire per imbucarsi da sola a una festa con degli sconosciuti. Lì incontra un ragazzo. Si fa chiamare Chase, è appena arrivato in città, ha due incredibili occhi blu e una cicatrice sul sopracciglio. Sembra che tutti lo conoscano e quando cammina, intorno a lui, si crea il vuoto. Perché Chase, con i suoi molti fantasmi e colpe da espiare, porta guai, e belli grossi anche. Beth però non lo sa, e presto sarà costretta a fare una scelta: seguire le regole, o il suo cuore, rischiando di distruggere tutto... di nuovo.

L'autrice

Erin Watt è lo pseudonimo di due autrici bestseller americane, unite dalla grande passione per i libri e per la scrittura. Entrambe sono scrittrici di grande successo nel settore YA, New Adult e Romance. In corso di pubblicazione in 22 Paesi e ai vertici delle classifiche negli Stati Uniti, in Italia, Germania e Brasile, la serie The Royals è stata il loro primo progetto insieme. 
Facebook: Erin Watt 
Twitter: @authorerinwatt
Instagram: @author.erinwatt

cover originali dei romanzi

******

A presto!
xoxo


Review Party: "Per il mio amore, Whiskey" di Kandi Steiner

Buongiorno, cari lettori! ^^
Oggi tocca a me parlarvi del bellissimo romanzo "Per il mio amore, Whiskey", di Kandi Steiner, pubblicato da Always Publishing. Ringrazio la casa editrice e il blog Vaniti per avermi coinvolta in questo pazzesco Review Party, dove tutte ci siamo prese davvero una bella sbronza per il tormentato protagonista Jamie. Vi ricordo che l'autrice sarà presente al Rare di Roma, un'occasione imperdibile, se ci andrete, di comprare il suo romanzo e farvelo autografare. Vorrei tanto poterlo fare io, ma purtroppo il pancione mi costringe a casa questo ultimo periodo. Sappiate però che è un libro che sconvolgerà tutti i vostri sensi e che non potrete fare a meno di amare e odiare e amare ancora. Uno dei romance più dolorosamente belli che abbia letto quest'anno, ve lo consiglio davvero!

Per il mio amore, Wiskey
di Kandi Steiner


Titolo originale:
Prezzo: 13,90 euro (cartaceo), 5,99 euro (eBook)
Pagine: 296
Genere: contemporary romance, new adult
Editore: Always Publishing
Data di pubblicazione: 7 Giugno 2018


Dal primo momento in cui incontra Jamie, Breck sa che la sua vita non sarà più la stessa. Quel ragazzo dagli occhi ambrati diventerà il suo Whiskey, una irrinunciabile dipendenza. Mese dopo mese, anno dopo anno, errore dopo errore, la loro amicizia si fa sempre più complicata, e la loro attrazione sempre più inarrestabile. Ma cosa fare quando il tempo e le circostanze sembrano essere sempre avverse? Quanto duramente e quanto a lungo una donna può lottare per riappropriarsi del cuore dell'uomo che da sempre le appartiene? Una storia cruda, appassionata e straziante, in cui il destino giocherà a tirare i fili del vero amore, in un turbinio di emozioni travolgenti. Ci vuole più coraggio ad ammettere di amare qualcuno e di voler lottare per lui, che a lasciarlo andare per soffrire di meno.

<<Lo odiavo, lo amavo, mi odiavo perché lo amavo>>

Ho saputo sin dal primo momento che questo romanzo mi avrebbe straziata. La storia che ci racconta Kandi Steiner è una bellissima storia d'amore travagliato, di destino sadico, di tempismo sbagliato, ma soprattutto è una storia di dipendenza. Dipendenza da Whiskey, un Whiskey in carne e ossa che con i suoi occhi verde ambra, la sua pelle abbronzata, la sua voce calda e avvolgente, manda la protagonista in orbita sin dal loro primo incontro. Ha ancora diciassette anni Brecks quando va a scontrarsi contro Jamie, letteralmente, e lui la lascia stordita come dopo l'assaggio di un liquore molto forte. Brecks, che odia il suo nome e preferisce farsi chiamare solo B., paragona immediatamente quel ragazzo ad un buon Whiskey e, da quel momento, continuerà sempre a farlo, soprattutto quando si renderà conto di esserne dipendente. Per Jamie non è un immediato colpo di fulmine, come per B., perché avrà inizialmente una storia con Jenna, l'amica di lei, bella, bionda e disinibita. B. resterà in disparte a tenere a bada il suo cuore, sebbene, nel frattempo, non possa evitare di avvicinarsi a Jamie come amica. I due scopriranno di avere molte cose in comune, la musica, il surf e... il buon whiskey. Ma più approfondiranno la loro amicizia, più si renderanno conto di quanto i confini si stiano facendo sempre più sottili e questo non farà che complicare le cose. Irrimediabilmente, si ritroveranno dipendenti l'uno dall'altra, da un'attrazione che non lascia scampo. Il momento, però, è quello sbagliato e dovranno rinunciare o aspettare un momento migliore. Ma arriverà mai quello giusto? Sembra che questi due ragazzi siano baciati dalla sfortuna, c'è sempre qualcosa o qualcuno che impedisce loro di stare insieme, di vivere quella storia che entrambi vorrebbero vivere, finiscono però col compiere tanti sbagli, col ferire le persone che stanno loro intorno, col farsi del male loro stessi. B. realizza che la loro è una dipendenza malata e, per quanto voglia stare con lui, che è non solo il suo migliore amico ma anche l'unico ragazzo che potrà mai amare, non vuole soffrire e tenta così, in ogni modo, di disintossicarsi da Jamie, dal suo Whiskey preferito. Ma le dipendenze, si sa, sono dure da vincere. Il destino e il tempo sembrano poi accanirsi contro di loro, non dandogli modo di vivere l'amore che meritano.
B. è da sempre una ragazza insicura e le sue insicurezze si ripercuotono largamente nella sua vita e nelle sue scelte. Al contrario, Jamie sa esattamente cosa vuole e non manca di persistere i suoi obiettivi. Sono molto diversi sotto questo aspetto, ma profondamente simili sotto altri. E c'è una cosa che, più di ogni altra, desiderano entrambi: stare insieme. Peccato che B. si faccia un sacco di paranoie e che Jamie arrivi sempre tardi. Giuro che una storia più travagliata di questa non mi è mai capitato di leggerla! Per quanto l'abbia amata, per quanto abbia divorato questo romanzo, davvero ben scritto e con metafore azzeccatissime sul whiskey, a un certo punto ho avuto voglia di lanciare il mio kindle per aria, o entrarci dentro e prendere a sberle uno dei due protagonisti, o tutti e due. L'autrice ci tiene sulla corda, ci regala momenti stupendi, situazioni perfette e poi ci fa precipitare nel baratro. Poi ci regala ancora gioia, e poi ancora dolore. Ed è così fino all'ultima pagina. Si ride, si piange, ci si entusiasma, si soffre. Il nostro cuore non ha un attimo di pace, messo a dura prova dalla continua altalena di emozioni che è la storia d'amore di B. e Jamie. Ho divorato questo romanzo, spinta dalla speranza di riuscire a leggere un bel meritato lieto fine e, anche se la Steiner ce lo fa sudare, devo dire che gli ultimi capitoli sono anche i più belli in assoluto.
Per il mio amore, Whiskey è una storia meravigliosa e tormentata, in cui l'angst è sempre in agguato. Ti tiene avvinta e crea dipendenza, esattamente come un whiskey, perché è così tragica e splendida al tempo stesso, che non vorresti mai smettere di leggerla. Assistiamo ad un percorso di crescita dei protagonisti, che dall'incoscienza della gioventù, si ritrovano ad affrontare la vita in tutte le sue sfaccettature. Perdere, amare, ritrovare, lottare, aspettare. Sono tante le tappe previste e ognuna lascerà loro qualcosa da cui imparare. Qualcuna l'affronteranno insieme, qualcuna separatamente, ma sarà un percorso necessario per entrambi, per giungere ad una consapevolezza che solo il tempo e l'esperienza potrà loro concedere. Dovranno solo credere di più in loro stessi, in quell'amore che hanno coltivato partendo da una bella amicizia e che poi è diventato qualcosa di più grande, di più intenso, di più travolgente. Dovranno solo mettere da parte paure, aspettative, delusioni e credere che nessun ostacolo potrà mai frapporsi fra loro quando ciò che provano è più vero e forte di ogni cosa. B. e Jamie non saranno mai capaci di essere solo amici, non dopo tutto ciò che hanno passato insieme, non con quello che li lega, un amore potente che è allo stesso tempo la loro droga ma anche la loro medicina. Questo romanzo vi strazierà e vi farà soffrire, ma vi farà anche stare bene, come dopo un bicchiere di buon whiskey. Leggetelo, assaporatelo, amatelo.

Voto:4,5 tazzine. Un romanzo appassionante e ben scritto, con tanto, tanto angst e momenti indimenticabili.

A presto!
xoxo


mercoledì 13 giugno 2018

Anteprima: L'infinito tra me e te" di Mariana Zapata

Cari lettori, 
esce domani, finalmente, l'attesissimo "L'infinito tra me e te" di Mariana Zapata, autrice bestseller di USA Today e New York Times. Primo libro di questa apprezzata autrice di sport romance ad arrivare in Italia e che sicuramente, visti i suoi successi, in molte sono curiose di leggere (io per prima :P) Beh, non ci resta che attendere l'uscita e correre a comprare questo romanzo che pare proprio ci farà innamorare.

L'infinito tra me e te
di Mariana Zapata


Titolo originale: The Wall of Winnipeg and Me 
Prezzo: 4,99 euro (eBook), 9,90 euro (cartaceo)
Pagine: 512
Genere: sport romance, new adult, contemporary romance
Editore: Newton&Compton (collana Anagramma)
Data di pubblicazione: 14 Giugno 2018


Vanessa Mazur sa che sta facendo la cosa giusta. Non ha alcuna intenzione di sentirsi in colpa per aver mollato. Il lavoro di assistente tuttofare di Aiden Graves è sempre stato un impiego temporaneo. Lei ha altri piani per il futuro, ha delle ambizioni, e di certo non comprendono il ruolo di fatina personale di una star del football. E allora perché quando Aiden si presenta alla sua porta, pregandola di ripensarci, Vanessa esita? Per due anni, l’uomo che le televisioni chiamano “il Muro di Winnipeg” è stato il suo incubo: neanche un buongiorno al mattino, o un sorriso il giorno del suo compleanno. Era talmente concentrato sullo sport che sembrava non accorgersi nemmeno di chi o cosa lo circondasse. Cos’è cambiato, allora? Quello che Aiden chiede, per Vanessa è semplicemente incomprensibile. Dopo il modo in cui è stata trattata, lei desidera solo dedicarsi alla sua vera passione, il design, e lasciarsi alle spalle l’indifferenza. La perseveranza di Aiden sarà in grado di farle cambiare idea? In questo genere di partite, segnare un punto richiede pazienza, gioco di squadra e una buona dose di determinazione.

L'autrice

Ha cominciato a scrivere storie d’amore praticamente il giorno stesso in cui ha imparato a scrivere. Quando era bambina rubava i libri dalla libreria di sua zia, sicuramente ancora prima di capirne il senso. È nata in Texas ma vive in Colorado con suo marito e due alani giganteschi, Dorian e Kaiser. Arriva per la prima volta in Italia con L’infinito tra me e te, edito dalla Newton Compton.

Hanno detto del romanzo:

«Si percepisce l’esitazione dei personaggi nell’accettare il loro amore, ma la chimica che c’è tra loro crea un risultato eccezionale.»

«Una storia romantica che cuoce a fuoco lento, deliziosa e piena di tensione grazie ai silenzi di Aiden e alla timidezza di Vanessa.»

«Che libro, wow! Questo romanzo contiene tutto ciò che ho sempre desiderato da una storia d’amore, e molto altro ancora. Fatelo vostro!»

cover originale del romanzo
******
Allora, che ne pensate di questa uscita? Io la trovo strepitosa, non vedo l'ora di leggere questo romanzo, so già che mi conquisterà, e poi adoro gli sport romance! *-*


A presto!
xoxo


Blogtour: "Queen of Chaos" di Kat Ross - Dove eravamo rimasti

Buongiorno, carissimi lettori caffeinomani! ^^
Dopo l'uscita ieri di "Queen of Chaos" e il relativo Release Party, oggi inizia ufficialmente il Blogtour  dedicato a questo bellissimo romanzo di Kat Ross che conclude la serie Il Quarto Elemento. In questa tappa troverete un breve riepilogo dei volumi precedenti per capire dove eravamo rimasti e potersi approcciare al meglio al terzo volume. Vi avviso da subito che non è escluso ci siano SPOILER nel riepilogo. Ringrazio Tania per avermi coinvolta in questo BT ed essersi occupata della grafica e un grazie speciale anche a Regin e alla casa editrice per la collaborazione.

Queen of Chaos
di Kat Ross


Serie: The Fourth Element (Il Quarto Elemento) #3
Prezzo: 4,99 euro (eBook), 14,99 euro (cartaceo - in prevendita a 10,90 euro fino a domenica 17 Giugno)
Pagine: 338
Genere: fantasy epico, young adult
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2018


Persepolae è caduta. 
Karnopolis è bruciata. 

Mentre le forze oscure dei non-morti attraversano ciò che resta dell’impero, Nazafareen deve obbedire al richiamo della Regina dei demoni per salvare il padre di Darius, Victor. Oppressa da un potere che non comprende e che riesce a malapena a controllare, intraprende un pericoloso viaggio attraverso le terre dell’ombra verso la Casa-Dietro-Il-Velo. Ma ciò che la attende è peggiore di qualsiasi destino possa immaginare. A migliaia di leghe di distanza, Tijah conduce un gruppo di bambini in una missione disperata per salvare i prigionieri di Gorgon-e Gaz, la roccaforte dove sono custoditi i daeva più antichi. Per arrivarci, devono attraversare la Great Salt Plain, una terra desolata invasa dagli eserciti della notte. Un incontro casuale fa aggiungere un fantasma del passato alle loro file. Ma arriveranno in tempo per evitare un massacro? E nella Casa-Dietro-il-Velo, Balthazar e il Profeta Zarathustra scoprono di avere più cose in comune di quanto non potesse sembrare. Ma sarà sufficiente a salvare l’anima insanguinata del negromante e a sventare i piani della sua padrona? Mentre lo scontro finale tra Alexander e la Regina Neblis ormai incombe, verrà rivelata la verità sulle origini dei daeva e tre mondi si scontreranno in questa elettrizzante conclusione della serie Il Quarto Elemento.

DOVE ERAVAMO RIMASTI...

La bellissima avventura di questa serie inizia con il reclutamento di Nazafareen nei Water Dog,  cacciatori di druj al servizio dell'impero. Nazafareen si offre volontaria quando Ilyas arriva presso il suo clan per chiedere se qualcuno vuole unirsi a loro. Dopo la morte della sorellina per mano di uno spettro, Nazafareen non vede l'ora di uccidere quanti più demoni possibili. I Water Dog, però, non combattono da soli. Essi sono legati ad un daeva, esseri dall'aspetto umano ma con un grande potere che i loro legati possono controllare tramite dei bracciali. Il suo daeva è Darius, un ragazzo apparentemente docile, che nasconde in realtà uno spirito indomito. Il legame è una cosa davvero unica e consente ai due di sentire ciò che prova l'altro. Una sensazione strana e difficile a cui abituarsi, ma che li porterà a comprendersi a fondo, a fidarsi l'uno dell'altra e a provare dei sentimenti pericolosi e vietati. I due si alleneranno a combattere insieme e a usare il potere degli elementi. Aria, acqua, terra sono quelli a cui ogni daeva può accedere, ma mai al fuoco, che temono e che potrebbe ucciderli. Una volta pronti inizierà il loro viaggio, un viaggio lungo e impervio, ricco di pericoli, dove rischieranno la vita più volte, ma avranno anche modo di mettere alla prova il loro legame. Una delle missioni più importanti li porterà a inseguire alcuni antichi daeva fuggiti dalla prigione-fortezza di Gorgon-e Gaz, tra cui il potente e temutissimo Victor. Si scoprirà che sono diretti al Barbican, il luogo in cui vengono forgiati i bracciali con la Sacra Fiamma, che intendono rubare per spezzare la loro schiavitù. Nazafareen scoprirà che c'è un segreto dietro i bracciali che per lungo tempo sono stati forgiati per controllare i daeva e che questi hanno tutto il diritto di desiderare la libertà. In queste ultime battaglie, perde la vita il daeva di Ilyas, Tommas, e questo lo turberà a tal punto da arrivare a tradire i suoi stessi compagni. Alla presenza del Re di Persepolae, Artaxeros II, accuserà Darius di essere in combutta con Victor e di averlo aiutato a fuggire, mentre Nazafareen verrà rinchiusa, ma non collaborerà mai, non accetterà mai di tradire il suo daeva e assecondare Ilyas, nemmeno quando questi le taglierà via una mano. Dopo atroci sofferenze e torture, finalmente i due ragazzi verranno liberati, di nascosto, da Delilah, la daeva del Re, che hai i suoi buoni motivi per volerli aiutare. Fuggiti insieme, i due protagonisti verranno poi salvati da Victor, che racconterà loro la sua parte di storia, coinvolgendoli e reclutandoli per la sua missione. Insieme si recheranno presso Eksander, offrendogli il loro appoggio, ma chiedendo anche la possibilità di trovare il Profeta Zarathustra per far sì che spezzi la magia dei bracciali che lui stesso ha forgiato e si eviti così una guerra sanguinosa e inutile.
Nel secondo libro, Blood of the Prophet, i nostri protagonisti per gran parte del tempo sono in fuga e, intanto, cercano il modo di scoprire dove tengano nascosto Zarathustra, sempre che sia ancora vivo. Non sarà facile scoprirlo, solo poche persone sono a conoscenza del segreto, ma con la collaborazione di qualche personaggio fidato, riusciranno ad avere una mappa dei tunnel-labirinto in cui è segregato. Intanto, anche qualcun altro lo sta cercando, Balthazar, un negromante al servizio della regina Neblis, che vuole Zarathustra per sapere come usare la Sacra Fiamma di cui è in possesso. Quando Balthazar riuscirà a prendere il Profeta, nel tentativo di rapire anche Darius, si scontrerà con un potere nuovo scaturito da Nazafareen, che nemmeno lei sapeva di avere. Si tratta della magia negatoria, che le permette di accedere a tutti e quattro gli elementi, compreso il fuoco. In questo modo salverà Darius, ma il negromante riuscirà a scappare col Profeta e a portarlo dalla sua regina. Nazafareen prenderà sempre più confidenza con il nuovo potere e si renderà conto di riuscire in qualcosa che non credeva possibile: spezzare i bracciali. A questo punto, non hanno più bisogno del Profeta e si dirigono da Alexander per tentare di fermarlo prima che distrugga Persepolae, perché forse non sarà necessaria una guerra se riuscirà a liberare lei i daeva, ma sarà troppo tardi. Gli Immortali non le daranno retta e Persepolae cadrà. Intanto il fratello di Neblis sta arrivando con il suo clan di non-morti, mentre Tijah, dopo aver perso la sua daeva Myrri, si prepara a tornare a Gorgon-e Gaz, insieme ad alcuni piccoli daeva, per liberare gli schiavi daeva rimasti. Darius e Nazafareen dovranno invece recarsi presso la regina Neblis per liberare Victor, che è suo prigioniero. 

******
E, adesso, segnatevi le prossime date del blogtour, perché vi aspettano tappe davvero uniche, non potete proprio perderle.

CALENDARIO BLOGTOUR

13/6 - Dove eravamo rimasti - Coffee and Books
14/6 - DNA della serie - My Crea Bookish Kingdom 
15/6 - Video lettura di estratti - Starlight Book's
18/6 - Intervista al traduttore - Wonderful Monster
19/6 - Chi rivedremo nella prossima serie? - Regin La Radiosa

******
Spero questa tappa vi sia piaciuta, ma soprattutto sia stata utile per rinfrescarvi la memoria. Non dimenticate di continuare a seguire il BT se vorrete saperne di più su Queen of Chaos.

A presto!
xoxo

martedì 12 giugno 2018

Release Party: "Queen of Chaos" di Kat Ross

Miei carissimi lettori,
oggi è giorno di grandi uscite e una di quelle che attendevo di più è sicuramente "Queen of Chaos", di Kat Ross, terzo romanzo della serie The Fourth Element, portata in Italia dalla Dunwich Edizioni. Non ringrazierò mai abbastanza la casa editrice per aver deciso di tradurre questa bellissima serie fantasy e spero che continuerà a regalarci i romanzi della Ross, perché credo che questa autrice abbia un talento davvero speciale! Oggi, dunque, festeggiamo l'uscita del romanzo con un bel Release Party, organizzato proprio dalla casa editrice. Non dimenticate di fare vostro anche questo nuovo romanzo, sono sicura che amerete questa serie quanto la amo io! *_*

Queen of Chaos
di Kat Ross


Serie: The Fourth Element #3
Prezzo: 4,99 euro (eBook), 14,99 euro (cartaceo - in
prevendita a 10,90 euro fino a Domenica 17 Giugno)
Pagine: 338
Genere: fantasy epico, young adult
Link d'acquistoAmazonpre-order cartaceo
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2018


Persepolae è caduta. 
Karnopolis è bruciata. 

Mentre le forze oscure dei non-morti attraversano ciò che resta dell’impero, Nazafareen deve obbedire al richiamo della Regina dei demoni per salvare il padre di Darius, Victor. Oppressa da un potere che non comprende e che riesce a malapena a controllare, intraprende un pericoloso viaggio attraverso le terre dell’ombra verso la Casa-Dietro-Il-Velo. Ma ciò che la attende è peggiore di qualsiasi destino possa immaginare. A migliaia di leghe di distanza, Tijah conduce un gruppo di bambini in una missione disperata per salvare i prigionieri di Gorgon-e Gaz, la roccaforte dove sono custoditi i daeva più antichi. Per arrivarci, devono attraversare la Great Salt Plain, una terra desolata invasa dagli eserciti della notte. Un incontro casuale fa aggiungere un fantasma del passato alle loro file. Ma arriveranno in tempo per evitare un massacro? E nella Casa-Dietro-il-Velo, Balthazar e il Profeta Zarathustra scoprono di avere più cose in comune di quanto non potesse sembrare. Ma sarà sufficiente a salvare l’anima insanguinata del negromante e a sventare i piani della sua padrona? Mentre lo scontro finale tra Alexander e la Regina Neblis ormai incombe, verrà rivelata la verità sulle origini dei daeva e tre mondi si scontreranno in questa elettrizzante conclusione della serie Il Quarto Elemento.

L'autrice

Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare storie. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day, della serie Il Quarto Elemento, e della nuova serie I Misteri del Dominio. Adora la magia, i mostri e gli sce­nari apocalittici. Pre­feribilmente con i mutanti.

I primi due libri della serie "The Fourth Element"

******
Chi stava aspettando questa uscita? Io ho da poco finito di leggere Blood of the Prophet - stupendo! - e non vedo l'ora di buttarmi su Queen of Chaos. Come sempre la cover è fantastica, un plauso alla casa editrice che ha mantenuto le originali per tutta la serie *_*
Vi ricordo che domani inizierà il blogtour dedicato al romanzo, vi consiglio caldamente di non perderlo, vi aspettano tappe incredibili. La prima sarà proprio qui, su Coffee&Books, dove faremo un piccolo riepilogo dei primi due libri, per capire "dove eravamo rimasti" prima di intraprendere la lettura del nuovo libro. 

A presto!
xoxo

Review Party: "Ink" di Alice Broadway

Buongiorno, cari lettori! ^^
Oggi è il giorno della pubblicazione di Ink, di Alice Broadway, un romanzo veramente unico, di cui non vedevo l'ora di parlarvi! Questo Review Party sarà l'occasione per saperne di più su questa nuova uscita della Rizzoli, che vi consiglio di non lasciarvi scappare- Ringrazio Lorena per avermi coinvolta in questo RP, organizzato con Ilaria, un grazie anche a Tania che ha realizzato il fantastico banner e alla casa editrice per la collaborazione. 

Ink
di Alice Broadway


Serie: Ink Trilogy #1
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 375
Genere: narrativa per ragazzi
Editore: Rizzoli (collana Narrativa Ragazzi)
Traduzione: C. Codecà
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2018


Immagina un mondo in cui ogni tua azione, ogni evento della tua vita ti viene tatuato sulla pelle, perché tutti lo possano vedere. Immagina se avessi qualcosa da nascondere... 

Non ci sono segreti a Saintstone: dall'istante in cui si nasce, successi e fallimenti vengono tatuati sulla pelle, così che tutti possano vederli e giudicarti, come un libro aperto. E proprio un libro i morti diventano: la pelle viene asportata, rilegata e consegnata ai familiari, come antidoto all'oblio che è ancora più temibile della morte. A patto che le pagine della vita superino il giudizio del consiglio: in caso contrario il libro viene gettato alle fiamme, e con lui il ricordo di un'intera vita. Quando l'amato papà muore, Leora, sedici anni, è convinta che il giudizio su di lui sarà pura formalità, e invece si rende conto che l'uomo nascondeva dei segreti, ma che di segreti ne cela anche il Consiglio...

Sono stata davvero contenta di leggere questo romanzo, non lo conoscevo, ma appena mi è stato proposto il review party e ho letto la trama, ne sono rimasta subito affascinata. Di certo, la storia è insolita e vi assicuro che leggerla mi ha suscitato anche un po' di inquietudine, ma non posso negare che sia stata una delle letture più originali di quest'anno e di non vedere l'ora di sapere cosa accadrà nel seguito. Ink è il primo libro di una serie che si inserisce nella narrativa per ragazzi. Esce un po' in sordina per Rizzoli, ma spero riusciremo a incuriosirvi abbastanza su questo romanzo, perché merita sicuramente. Leora vive a Saintstone, un luogo in cui tutti gli abitanti portano marchi sulla pelle sin dalla nascita. I tatuaggi rappresentano ogni evento della loro esistenza e li definiscono, fa parte della loro fede da sempre e nessuno si oppone a questa pratica, anche perché più vivi correttamente, più la tua pelle dimostrerà quanto sei degno, un giorno, di essere ricordato. Alla morte la pelle viene tagliata via dal corpo e rilegata come un libro che verrà conservato per ricordare per sempre quella persona. I tatuaggi devono essere approvati da un Consiglio che, se riterrà avrai compiuto buone azioni in vita e sarai stata una persona corretta, non darà alle fiamme il libro, vanificando la speranza del ricordo eterno presso i familiari e l'intera popolazione. Ma esiste anche un'altra categoria di persone, coloro che vengono chiamati intonsi, ovvero chi non ha mai ricevuto marchi, né vuole riceverne, perché crede che non siano dei tatuaggi a dire chi sei, a caratterizzarti. Gli intonsi vengono ritenuti pericolosi da sempre, per questo non fanno parte della comunità e guai a praticare con loro, si potrebbe incappare in punizioni molto severe, come essere marchiati con un corvo, il simbolo del tradimento.
Leora ha sempre seguito le regole ed è giunta all'età per cominciare, finalmente, un lavoro. Sceglie di voler diventare un tatuatore, cosa molto rara per una ragazza, ma lei ama disegnare e, come la madre, ha il dono di leggere e interpretare i marchi della gente e, di conseguenza, la loro vita. É sempre stata certa dell'impeccabilità della vita del padre, che adesso è morto, ma non sa che durante la cerimonia per la pesatura della sua anima, quando il Consiglio avrà studiato la sua pelle, salteranno fuori delle sorprese che la sconvolgeranno e la porteranno a riconsiderare tutta la sua esistenza, le sue scelte e il suo futuro. Ink è un romanzo che si legge praticamente d'un fiato, tanto è particolare la trama. La prima parte è forse un po' più lenta, ma aiuta anche ad entrare meglio nel mondo di Leora, a capirne le origini, anche attraverso tanti racconti, più che altro delle fiabe, che illustrano in cosa consista la fede dei marchiati e perché gli intonsi siano pericolosi. Fiabe che, ve lo dico da subito, io ho adorato, nonostante siano parecchie e anche un po' lunghe, ma sono narrate talmente bene che ti ci perdi dentro. Il primo pensiero, dopo essermi approcciata al romanzo, è stato che fosse terribilmente inquietante. L'idea che con la pelle facessero dei libri da conservare per i posteri mi ha un po' sconcertata, devo ammetterlo, ma superato il disgusto per questa pratica alquanto raccapricciante, ne ho compreso l'importanza per la protagonista e la sua comunità, oltre a trovarlo uno spunto davvero geniale da parte dell'autrice, qualcosa che non mi era mai capitato di leggere e che mi ha elettrizzata.
Leora ha sempre vissuto in modo retto, desidera solo riempire la sua pelle di marchi, marchi importanti, che dicano che la sua vita è stata vissuta pienamente, che lei è diventata qualcuno. La volontà di non essere dimenticati è molto forte nei marchiati, perché se vieni dimenticato è come se non fossi mai esistito. La pensano diversamente, invece, gli intonsi, che rifiutano di marchiare la propria pelle per dimostrare di essere qualcuno, perché non è quello il modo per essere ricordati, perché si può essere ricordati comunque, anche senza tanti marchi imposti dal Consiglio. Si può dire che loro siano dei ribelli ed ecco perché bisogna tenerli alla larga. Leora non immaginerà mai di ritrovarsi coinvolta proprio con alcuni di loro, né che per tutta la vita le sono stati tenuti dei segreti enormi, segreti che riguardano lei e suo padre e che potrebbero compromettere la sua intera esistenza. L'autrice ci porta lentamente a questa rivelazione e, scoperta finalmente la verità, non vorrete più staccarvi dal libro, ve lo assicuro. Leora sarà costretta davanti ad un bivio, dove una strada è quella che conosce fin troppo bene, mentre l'altra è un'incognita, ma è quella che, alla fine, il suo cuore e il suo istinto le urlano di seguire. Il finale è davvero straordinario e, dopo averlo letto, ho desiderato poter avere il seguito tra le mani. Questo romanzo è qualcosa di unico, riesce allo stesso tempo a intrattenere e far riflettere, a stupire e intrigare. Lo stile è interessante, anche se denso in alcuni punti, ma la storia è talmente bella che arriverete in un baleno alla fine e resterete sorpresi per ciò che avete letto. Insomma, per me Ink è stata davvero una lettura piacevole, mi aspettavo forse un approfondimento maggiore della parte romance, che è quasi inesistente, ma spero qualche gioia in più la riserverà il seguito. Ink è un libro che per la sua singolarità non si può fare a meno di apprezzare e lo consiglio vivamente a chi è alla ricerca di qualcosa di assolutamente originale, vi assicuro che è una storia che non si dimentica.

Voto: 4 tazzine, per una storia diversa da tutte le altre!

******
E adesso, insieme alle altre blogger che partecipano al review party, vi regaliamo una breve storia dei nostri tatuaggi, come se fossimo personaggi del romanzo e avessimo anche noi la pelle incisa di ricordi significativi della nostra vita. Spero la troviate un'idea carina e interessante ;)

I miei tatuaggi
Se vivessi a Saintstone, nel mondo di Leora, e fossi anch'io una marchiata, come Leora non avrei ancora tanti tatuaggi, perché non sono molte le esperienze che ho fatto in questi anni di vita. Avrei il marchio della nascita, qualcosa che rappresenti il mio nome, "Francesca", e la sua scelta, e poi l'albero sulla schiena, un albero genealogico a indicare la mia famiglia, la mia discendenza. Ci sarebbe sicuramente un marchio che rappresenti i miei studi letterari, la mia passione per la lingua italiana e il corso universitario intrapreso, ma purtroppo abbandonato dopo qualche anno per problemi familiari e personali. Sarebbe un libro, perché amo i libri ancora adesso. E poi ci sarebbe un tatuaggio dedicato all'amore della mia vita, la persona che ha stravolto la mia esistenza con un solo semplice sorriso. Il tatuaggio del nostro matrimonio (che a Saintstone viene inciso sul gluteo) sarebbe una panchina di pietra, perché ricorderebbe il modo in cui ci siamo conosciuti. Poi avrei sicuramente un tatuaggio dedicato a Londra, il viaggio più bello fatto con lui, e infine qualcosa che riguardi l'attesa più importante di tutte, quella che stiamo vivendo adesso, e forse sarebbe un piccolo fiore che deve ancora sbocciare.

******

A presto!
xoxo

sabato 9 giugno 2018

Recensione: "Fox" di S.M. Lumetta

Buon pomeriggio, miei cari lettori! ^^
Oggi recensisco un nuovo romanzo per voi. Si tratta di "Fox", di S.M. Lumetta, autrice che sarà presente al RARE di Roma. Il romanzo è edito Hope Edizione, una casa editrice con cui collaboro da poco e di cui apprezzo parecchie uscite. Fox mi incuriosiva molto, avevo bisogno di una lettura fresca, una lettura perfetta per il clima estivo, peccato che questo romanzo, per quanto parta da un'idea simpatica, non abbia soddisfatto pienamente le mie aspettative, l'ho trovato un romanzo senza troppe pretese, che mi ha intrigata meno di quanto mi sarebbe piaciuto. 

Fox
di S.M. Lumetta


Serie: Bodhi Beach #1
Prezzo: 5,99 euro (eBook)
Pagine: 269
Genere: romance
Traduzione: Cristina Noto
Editore: Hope Edizioni
Data di pubblicazione: 18 Maggio 2018


Cosa sarà mai un po’ di sesso fra amici? Sophie Fordham non ha mai pensato molto alla maternità, finché il suo corpo non l’ha costretta a farlo. Le analisi parlano chiaro: con l’insorgere della menopausa precoce, se vuole avere un bambino le è rimasto davvero poco tempo. E cosa può fare una ragazza single con una pessima situazione finanziaria? Quello che tutti immaginano, ovviamente. Fox Monkhouse è il miglior amico di Sophie fin dall’asilo. A questo bel surfista baciato dal sole non mancano di certo le donne, ma lei spera che possa metterle da parte per darle una mano. Tra i due non vi è mai stato nulla di romantico e il fatto di chiedergli di “inzuppare il biscottino” è davvero imbarazzante. Per non parlare di quando bisognerà effettivamente iniziare a spogliarsi… Quando Fox accetta di aiutarla, Sophie è entusiasta, ma presto si renderà conto che questo percorso verso la maternità le costerà caro. Mantenere separati il sesso e i sentimenti non è chiaramente ciò che sa fare meglio, soprattutto quando a essere coinvolto è il suo miglior amico. Se la relazione non dovesse evolvere in qualcosa di nuovo, potrebbero distruggere per sempre l’amicizia di una vita.

Ho sempre adorato le storie in cui si raccontano delle belle amicizie e la Lumetta ha fatto un bel lavoro nel dare vita all'amicizia tra Sophie e Fox. I due si conoscono sin da piccoli, hanno condiviso un sacco di esperienze insieme, hanno aneddoti da scambiarsi, battutine che capiscono solo loro, nomignoli divertenti e chi più ne ha più ne metta. Nessuno di loro ha mai pensato all'altro in termini amorosi, del resto si conoscono troppo bene, la loro amicizia è così intima che sarebbe totalmente strano. Totalmente sbagliato. E poi Fox è un donnaiolo incallito e, anche se sexy da morire, Sophie non potrebbe mai stare con un tipo così. Eppure, quando scopre di avere un problema di menopausa precoce, inizia a considerare un pensiero che fino a quel momento non l'aveva mai sfiorata, ovvero avere un bambino. Prova a valutare tante diverse opzioni, ma essendo in ristrettezze economiche, decide di puntare sul più classico dei metodi: trovarsi un uomo. Dopo tanti incontri disastrosi, ormai sul punto di perdere ogni speranza, decide di proporre la cosa proprio a Fox, il suo migliore amico, perché cosa ci sarebbe di male nel fare un bambino col suo sexy, divertente, amico d'infanzia? Tra loro non potrebbe mai nascere una storia, si tratterebbe solo di sesso senza impegno. O no? Quando Fox accetta, nonostante si tratti di una proposta spiazzante, tra di loro diventa tutto un po' più imbarazzante, ma i loro momenti intimi non sono poi così male, anzi il sesso tra loro è davvero il migliore. Per quanto Sophie tenti di restare lucida di fronte al suo obiettivo, non può fare a meno di cadere in trappola e innamorarsi dell'uomo di cui non avrebbe mai pensato di innamorarsi e a quel punto tutto si complicherà ancora di più. 
Fox è un romanzo molto scorrevole, si legge tutto d'un fiato, grazie ad uno stile genuino, non troppo ricercato e ad una trama semplice e lineare. Quello che si nota dal primo momento è quanto sia bella l'amicizia tra i due protagonisti, che non provano disagio nel comportarsi da scemi, battibeccando a volte come bambini. Il lettore resta quasi in disparte durante i loro siparietti, estraneo ad un legame unico che si percepisce chiaramente ma dentro al quale non ci è dato avventurarci troppo. Tanti momenti e ricordi vengono a galla, a dimostrarci costantemente quanto i due abbiamo vissuto e condiviso. Sembrano perfetti per stare insieme, eppure non ci hanno mai provato. L'occasione che viene data a Sophie, il suo desiderio di avere un bambino prima che le sue ovaie vadano in sciopero, è un'ulteriore modo per avvicinarli, anche se alla fine potrebbe rivelarsi piuttosto il contrario. Il loro accordo è semplice, ma quando c'è il sesso di mezzo, è difficile tenere lontani  anche i sentimenti, specie se si ha a che fare con un ragazzo che fa parte della tua vita da sempre. Fox si rivela sotto una nuova luce agli occhi di Sophie. Il bel surfista seduttore non è solo il ragazzo immaturo e infantile che conosce da tutta la vita, ma dimostra di avere un lato più premuroso e dolce di quanto si aspettasse e fa presto Sophie a cambiare opinione su di lui e a prendersi una sbandata coi fiocchi. 
Ho apprezzato la storia per le sue potenzialità, per la vena leggera con cui viene narrata e per l'inclusione di tematiche più serie che mai appesantiscono il romanzo, ma vengono affrontate più che altro con ironia. Eppure sembra che qualcosa manchi a questo romanzo, che ha il titolo Fox e in cui forse sarebbe stato appropriato anche un punto di vista del protagonista maschile in questione. Tra i drammi di Sophie e ogni pensiero che condivide col lettore, non viene dato abbastanza spazio al carattere di Fox e alla sua evoluzione di fronte al presentarsi di sentimenti inaspettati verso la migliore amica. Solo negli ultimi capitoli emergono un po' di più la sua personalità e le sue paure, abbiamo delle belle dichiarazioni e scene che potrebbero essere molto romantiche, ma ridimensionate da un'ironia non sempre godibile (talvolta ho fatto fatica a comprendere le loro battute, un po' per colpa della traduzione, temo, ma anche perché a volte risultavano troppo stravaganti e ridicole. Per non parlare del pubblico immaginario di Sophie, quello non l'ho retto per niente). Fox è un romanzo, come vi dicevo, senza troppe pretese, una storia adatta da portare al mare per passare qualche ora spensierata, ma non aspettatevi un romance profondo e commovente, perché vi lascerà delusi. In generale, però, è stata una lettura rilassante, di cui ho gradito il rapporto esclusivo e bizzarro tra i protagonisti, penso però che avrebbe potuto dare molto di più se fosse stato sviluppato diversamente. Peccato. Il prossimo libro sarà dedicato a Doc, un personaggio abbastanza interessante del romanzo, ammetto che sono curiosa di leggerlo, ma mi aspetto qualcosa di meglio rispetto questo primo libro della serie. 

Voto: 3 tazzine di caffè, per un romanzo carino ma che non mi ha coinvolta più di tanto, purtroppo.

A presto!
xoxo

Blogtour: "Iron Flowers" - Quiz: sei una Grazia o una Furia?

Buongiorno, cari lettori! ^^
Eccoci ad una nuova tappa di questo fantastico blogtour dedicato ad "Iron Flowers", nuovo romanzo fantasy della De Agostini. Iron Flowers è una storia originale e appassionante, che ha già fatto innamorare tanti lettori, ma se non la conoscete ancora, vogliamo darvene l'occasione attraverso questo blogtour, che vi consiglio di non perdere. Intanto, se volete, potete passare a leggere la mia recensione QUI. Per la tappa di oggi è previsto un bel Quiz in cui potrete scoprire se siete più una Grazia o una Furia. Buon divertimento! ^^

Iron Flowers
di Tracy Banghart


Titolo originale: Grace&Fury
Prezzo: 15,90 euro (cartaceo), 6,99 euro (eBook)
Pagine: 382
Genere: fantasy, young adult
Traduzione: F. Ressi
Editore: De Agostini (collana Le Gemme)
Data di pubblicazione: 29 Maggio 2018


Non tutte le prigioni hanno le sbarre. In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Nomi è testarda e indisciplinata. Serina è gentile e romantica, e sin da piccola è stata istruita per essere un esempio di femminilità, eleganza e sottomissione. Sono queste le doti richieste per diventare una Grazia, una delle mogli dell'erede al trono. Ma il giorno in cui le ragazze si recano nella capitale del Regno, pronte a conoscere il loro futuro, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché, contro ogni previsione, è proprio l'indomabile Nomi a essere scelta come compagna del principe, e non Serina. E mentre per Nomi inizia una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, sua sorella, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene confinata sull'isola di Monte Rovina, un carcere di donne ribelli in cui, per sopravvivere, bisogna combattere e uccidere. È così che entrambe si trovano prigioniere, l'una di una gabbia dorata e l'altra di una trappola infernale. Per le due sorelle la fuga è impossibile: un solo errore potrebbe significare la morte. E allora, quando non c'è soluzione, l'unica soluzione è cambiare le regole.

Eccoci al momento del QUIZ! Tutto quello che dovete fare è rispondere alle domande che trovate a seguire e poi vedere se avete dato più risposte A o B, se siete dunque più una Grazia o una Furia.
******
DOMANDE
1) É una bella giornata di sole autunnale e ne approfittate, con degli amici, per andare al lago. Ma poi preferite:
A. Sdraiarvi sul prato a fare un picnic
B. Tuffarvi in acqua, anche se è gelida

******
2) Un compagno di scuola più grande vi nota e vi invita al Ballo di fine anno. Voi pensate:
A. Oh, che bello, non vedo l'ora di scegliere un bellissimo abito!
B. Non ci vado al Ballo con uno sconosciuto!

******
3) Tra le vostre attività preferite c'è:
A. Fare shopping
B. Leggere 

******
4) Se doveste scegliere un personaggio del passato che ammirate, scegliereste:
A. Marilyn Monroe
B. Jane Austen

******
5) In un futuro distopico, voi preferireste essere:
A. America Singer di The Selection
B. Katniss Everdeen di Hunger Games

******
6) Cercate a lungo un lavoro e, alla fine, ne trovate uno che odiate:
A. Accettate lo stesso, non sarà poi così male!
B. Piuttosto restate disoccupate!

******
7) Il vostro ragazzo vi chiede cosa vi piacerebbe per San Valentino. Gli consigliate:
A. L'ultimo modello di scarpe firmate Christian Louboutin
B. L'edizione originale di una fiaba che amate

 ESITO DEL QUIZ

PREVALENZA DI RISPOSTE A: SEI UNA GRAZIA: Sei pacata e accondiscendente, non sei fatta per essere una ribelle. Ti piacciono le cose belle, i lussi, le comodità, le sicurezze. Ami molto la tua famiglia, per loro faresti qualsiasi cosa. Non hai mai disobbedito alle regole e senti che questo stile di vita ti porterà lontano. Speri tanto di conoscere il principe azzurro un giorno e, se anche avrà qualche macchia sul suo mantello, pazienza... l'importante è che tu diventi una principessa. 
PREVALENZA DI RISPOSTE B: SEI UNA FURIA: Hai un carattere indocile, non hai mai amato le regole e i limiti e ti cacci sempre nei guai. Vorresti essere meno ostinata, ma è più forte di te, non ci stai a non seguire il tuo cuore, il tuo istinto. Sei una persona coraggiosa e passionale, rischieresti la tua stessa vita per chi ami. Sei disposta a grandi sacrifici, anche a fare ciò che più detesti, pur di proteggere qualcuno. 
******
CALENDARIO BLOGTOUR
Spero questa tappa vi sia piaciuta! Vi ricordo che il blogtour termina domani, perciò non perdete l'ultima tappa e recuperate le precedenti,  se ve ne siete persa qualcuna ;)  Qui sotto il calendario con tutte le tappe e i blog partecipanti!

Sono curiosa di conoscere l'esito del Quiz, lasciatemi un commento e fatemelo sapere :P Io a quanto pare sono una Furia, non c'erano dubbi ^^ Non perdete domani l'ultima tappa in cui conoscerete la colonna sonora di Iron Flowers!

Ringrazio Annalisa per avermi coinvolta in questo blogtour, Gaia per aver realizzato la bellissima grafica e la casa editrice De Agostini per la collaborazione.


A presto!
xoxo