Ultime recensioni

giovedì 29 giugno 2017

In libreria: "L'ultima notte al mondo" di Bianca Marconero

Buongiorno, miei carissimi lettori caffeinomani! ^^
Oggi è un giorno davvero speciale perché arriva nelle librerie il nuovo romanzo di Bianca Marconero, autrice che, come saprete, amo follemente.


via GIPHY

Ho atteso questa uscita con molta ansia e, finalmente, il fatidico giorno è arrivato. Finalmente, potrò tornare ad emozionarmi con le parole di una delle mie autrici del cuore. "L'ultima notte al mondo" sarà pubblicato in un'edizione unica, contenente anche la novella "Ed ero contentissimo" (disponibile separatamente, in eBook, a 0,49 euro). E dopo questa bella notizia, non resta che correre in libreria ad accaparrarsi una copia di questo meraviglioso romanzo, che promette tanti batticuori.


L'ultima notte al mondo
di Bianca Marconero


Prezzo: 5,90 euro
Pagine: 440
Genere: contemporary romance
Editore: Newton&Compton (collana Gli Insuperabili)
Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017


Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro dove potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…


Ed ero contentissimo
di Bianca Marconero



Prezzo: 0,49 euro
Pagine: 110
Genere: contemporary romance
Editore: Newton&Compton
Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017


“Tu chiedevi sempre se c'era una speciale, una che mi tenesse sveglio, qualcuna a cui pensassi e io rispondevo che non c'era. Era una bugia, papà. Io una ragazza speciale ce l'ho da cinque dei miei diciotto anni. Lei, papà, è il motivo per cui crederò sempre ai colpi di fulmine, mi fiderò sempre delle canzoni, saprò che si può tutto per amore. E non dico per conquistarlo, ma per permettere a chi amiamo di stare bene. Si può tutto senza avere nulla in cambio, insomma, senza una possibilità al mondo di essere felici. Ah, perché la mia ragazza mica lo sa che sono innamorato di lei.”

Cinque anni prima de “L’ultima notte al mondo”, tra i banchi di scuola, Marco si innamora di Marianna. E attraverso Negazione, Rabbia, Patteggiamento, Accettazione e Depressione Marco affronta le cinque fasi dell’Elaborazione dell’Amore.

L'autrice

Bianca Marconero vive a Reggio Emilia. Dopo aver lavorato come copywriter per l'editoria periodica si è dedicata alla scrittura creativa. Esordisce con la saga di Albion, di cui sono stati pubblicati Albion, Ombre, e le novelle Diario di un'Assassina e il Principe Spezzato. Spera di poter presto tornare a occuparsi della parte conclusiva della saga, e nel frattempo scrive, con grande piacere, storie romantiche. 
Per Newton Compton ha pubblicato La prima cosa bella.



Non vedo l'ora di tuffarmi in questa lettura! I romanzi della Marconero sono un balsamo per il mio cuore e ne ho proprio bisogno. E voi? Attendevate quanto me questa uscita?


via GIPHY


A presto!
xoxo

martedì 27 giugno 2017

Recensione: "Absence" di Chiara Panzuti

Buongiorno, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi vi parlo di un libro davvero speciale, uscito per Fazi Editore, di cui sicuramente avrete già letto tanto. C'è stata molta promozione per  questo titolo, la casa editrice ha riposto alte aspettative nel romanzo di una ragazza scovata tra le tante penne di Wattpad e, per una volta, mi sento di dire che ha fatto bene. Chiara Panzuti non è una tra le tante, ma è una che si distingue e sono certa che, visto il suo talento, la sua strada sarà piena di soddisfazioni.

Absence. Il gioco dei quattro
di Chiara Panzuti

Prezzo: 15,00 euro
Pagine: 335
Genere: young adult
Editore: Fazi Editore (collana LainYa)
Data di pubblicazione: 1 Giugno 2017


Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l'ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all'altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? La sua vita si trasforma in un incubo quando, all'improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c'è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento. Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l'unico indizio che conta è nascosto all'interno di un biglietto: 0°13'07''S78°30'35''W, le coordinate per tornare a vedere. Insieme a Jared, Scott e Christabel - come lei scomparsi dal mondo - la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo. Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono. Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci? Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità? Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.

Memoria vuol dire per sempre.
Per sempre vuol dire identità.
Vita. Certezza.

Frequento da un po' di tempo il vasto universo di Wattpad, un luogo in cui chiunque è libero di esprimersi attraverso la scrittura. Una realtà per alcuni sopravvalutata, per altri affascinante e ricca di sorprese. Ed è proprio qui che Chiara Panzuti ha fatto il suo debutto nella scrittura e, leggendo il suo romanzo, non posso che affermare che lei è una di quelle sorprese. Absence è un romanzo straordinario, capace di dare una scossa alla coscienza del lettore, di far riflettere sulla condizione umana, sull'esistenza e sull'identità. Ha fatto bene la Fazi a puntare su questa giovane e talentuosa autrice che porta, finalmente, una ventata di novità nell'ambito dello young adult, genere fin troppo sfiancato dai cliché. Sin dalle prime pagine del romanzo ci si rende conto di star leggendo qualcosa di unico, originale e sconvolgente. La Panzuti ha dato voce a quattro ragazzi che, in un modo o nell'altro, rappresentano quella parte del genero umano che vive in una situazione di disagio perenne, braccati da un'invisibilità non voluta, esseri solitari, non visti, dimenticati dalla società. Nel suo romanzo fa tutto parte di un gioco, un sadico gioco di cui non si conoscono né regole né altro, ma capace di distruggerti, annullarti per sempre. Faith si è appena trasferita a Londra con la madre, un ennesimo trasloco che si augura possa essere l'ultimo. Proprio in quel momento succede qualcosa che la confonde: il suo corpo comincia a svanire, lei scompare. Non vi è più nemmeno il suo ricordo nella mente della madre o di chi la conosce. Per il mondo lei non esiste, è invisibile. La stessa cosa accade agli altri personaggi del romanzo, che ad un tratto vengono rapiti dalle loro vite, dalla loro quotidianità, per diventare... nulla. Assenti. Nessuno sa cosa sta succedendo, ma un uomo misterioso appare ai quattro ragazzi, fornendo loro degli oggetti che in qualche modo mitigano la condizione d'invisibilità in cui si trovano. Dei guanti, degli auricolari, delle lenti per gli occhi, sono gli unici alleati contro il terrore di non esistere nemmeno più per loro stessi. E poi un biglietto con delle coordinate che conducono in Ecuador. Ed è lì che inizia il gioco. Ma chi è che sta giocando con loro? Cosa hanno fatto alle loro menti e a quelle delle loro famiglie, dei loro amici e conoscenti? Come possono essere spariti da un giorno all'altro? Riusciranno a trovare una soluzione, il bandolo di quell'aggrovigliata matassa? 
Absence è stato un'autentica rivelazione, per me, una scoperta vera e propria, mi ha completamente conquistata. L'inizio mi aveva preso come solo pochi romanzi riescono a fare e sono stata felice di scoprire che, fino alla fine, ha continuato a sorprendermi, mantenendo sempre viva l'attenzione. Lo stile dell'autrice è fresco ed essenziale, ma allo stesso tempo raffinato. La storia scorre piacevolmente, alternando azione a intense riflessioni. Faith, Jared, Christabel e Scott sono quattro personaggi che entrano nel cuore sin dal primo momento, forse perché sono così profondamente veri, incastrati in una situazione fin troppo familiare. Faith, abituata a viaggiare per seguire una madre che scappa dal marito, è una protagonista molto interessante, piena di dubbi e paure all'inizio, ma così forte e coraggiosa poi ("Se il mondo non mi voleva, sarei stata ombra, se il mondo non mi vedeva, sarei stata assenza.
Invisibilità, silenzio, morte"). Il suo mondo viene completamente stravolto e sarà impossibile non cadere nel baratro della crisi d'identità. Ma al suo fianco c'è Jared, un premuroso ragazzo incontrato durante quell'assurda avventura, un appiglio o qualcosa di più, il suo Nord su una bussola scarabocchiata su un foglio. L'unico capace di vederla davvero ("Il confine tra visibile e invisibile è così sottile. Ma assenza non vuol dire mancanza, e io ero appena ricomparsa.
<<Grazie per avermi imparata a memoria>>). E poi ci sono Christabel e Scott, con i loro caratteri diametralmente opposti. Lei pessimista e incapace di relazionarsi, lui solare e pieno di vita, entrambi desiderosi di essere importanti per qualcuno. Le loro vite si intrecciano involontariamente e da individui solitari e isolati diventeranno gruppo. Una nuova identità. E, insieme, cercheranno di scoprire in che gioco sono finiti, perché e come uscirne.Il romanzo riserva spunti interessanti su cui riflettere e ci trascina in un'avventura ai limiti dell'incredibile, in una sorta di Hunger Games che ha per arena il mondo e per concorrenti ragazzi che che hanno una certa dimestichezza con la condizione dell'invisibilità, quella con cui devono fare i conti da sempre ("l'invisibilità metaforica fa più male di quella reale"). Ma adesso quel gioco rischia di cancellarli definitivamente e solo unendo le forze riusciranno a ritrovare la strada verso casa, a sopravvivere alla paura, alle loro debolezze e al perverso piano di un uomo che si fa chiamare l'Illusionista. Absence è un romanzo che non da scampo, consumi una pagina dietro l'altra alla ricerca di una risposta, solo per ritrovarti con mille domande in più. L'autrice ha creato una storia originale e potente, assolutamente meravigliosa, con dei protagonisti tanto diversi ma accomunati da disagi comuni. Una storia che si legge tutta d'un fiato e che emoziona. I miei complimenti a Chiara Panzuti, che esordisce in grande stile. Adesso sono curiosissima di leggere il seguito!


Voto: 4,5 tazzine, per un romanzo folgorante!

A presto!
xoxo

giovedì 22 giugno 2017

Review Party: "Legion" di Julie Kagawa

Buongiorno, miei adorati lettori caffeinomani! ^^
Oggi è un giorno davvero speciale perché si festeggia l'imminente arrivo nelle librerie del quarto capitolo di una saga che amo immensamente. Si tratta di Legion, di Julie Kagawa, volume atteso in maniera spasmodica, dopo il finale cliffhanger del precedente! E' nata così l'idea di questo Review Party, che ha coinvolto 5 blogger innamorate della saga, che seguono dall'inizio le avventure di Ember, Garret e Riley. Seguiteci per scoprire le nostre opinioni in anteprima e sapere cosa la Kagawa ha riservato ai suoi lettori in questo nuovo, avvincente romanzo di una delle saghe fantasy più belle di sempre. Un ringraziamento speciale ad Alice Bacchini per aver realizzato lo splendido banner dell'iniziativa.

Legion. L'esercito di Talon
di Julie Kagawa


Serie: Talon #4
Prezzo: 16,00 euro
Pagine: 432
Genere: fantasy, young adult
Editore: Harper Collins Italia Editore
Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017



Ember Hill, come tutti gli altri draghi, ha imparato a trasformarsi in un essere umano e poi a riprendere le proprie sembianze, ma nessuno, mai, l'ha preparata ad affrontare l'amore. Garrett, l'ex cavaliere dell'Ordine di San Giorgio, è il primo che le ha fatto battere forte il cuore, ma anche Riley, capo carismatico dei draghi ribelli, ha suscitato in lei sensazioni che ancora non sa come definire. A poco a poco, tutto ciò in cui Ember credeva ha iniziato a sgretolarsi davanti ai suoi occhi, costringendola a rimettere in discussione ogni cosa: gli umani, i ribelli, se stessa, la sua capacità di giudizio, i suoi sentimenti. Al momento, quindi, può soltanto unirsi alla causa di Riley per combattere contro l'antico nemico, l'Ordine di San Giorgio, e soprattutto contro Dante, suo fratello gemello, futuro erede dell'impero di Talon. Perché lui è a capo di una legione di nuovi draghi creata in laboratorio. E se il genere umano non accetterà di piegarsi per sempre al suo volere, ha intenzione di far sprofondare il mondo in un periodo di morte e distruzione.

Ho amato la saga Talon sin dal primo momento, non posso negarlo. Julie Kagawa, che conoscevo per Immortal Rules, era già una delle autrici young adult che più apprezzavo, ma devo dire che con Talon è diventata ufficialmente una delle mie preferite in assoluto. Il pregio di questa serie è di non essere la solita serie sui draghi, perché è talmente originale e sublime che non potrà che ammaliare e convincere ogni lettore. Oggi parliamo di Legion, quarto capitolo della saga (che prevede di concludersi con un quinto volume, che si intitolerà Inferno). Siamo quasi giunti alla fine, dunque, e già sento incombere la nostalgia. Mi sono talmente affezionata ai personaggi e al mondo creato dalla Kagawa, che sarà difficile accettare la parola fine. Talon è una delle poche serie che seguo assiduamente e instancabilmente, una delle poche che apprezzo sul serio, perché sin dal primo libro è stato sempre un crescendo di emozioni, tensione e novità. Non c'è stato un solo volume che mi abbia delusa, ognuno è riuscito a conquistarmi ed esaltarmi. Tra l'altro, non è affatto facile scrivere una saga così lunga, mantenendo sempre vivo l'interesse. Ancora una volta, la Kagawa ci regala un romanzo pazzesco, ricco di suspense, colpi di scena, romanticismo e avventura, che merita di piazzarsi tra i migliori letti quest'anno. Legion riprende esattamente da dove Soldier ci aveva lasciati, sul campo di battaglia dove si era consumato il duello tra il Patriarca dell'Ordine e Garret, disposto a dimostrare il tradimento del suo avversario, coinvolto in complotti con Talon. La morte del Patriarca rompe gli equilibri e getta l'Ordine nel caos, ma Ember, Garret e Riley non avranno il tempo di gioire di questa piccola vittoria, né di riprendere fiato, perché adesso Talon è più forte e minacciosa che mai e la guerra è ufficialmente alle porte.
 Ember è cresciuta tanto dal primo libro, non è più il cucciolo tutto istinto che era un tempo. E' più forte e coraggiosa, più saggia e caparbia, sempre generosa e pronta a mettere il bene degli altri davanti a tutto, disposta a correre qualsiasi rischio pur di veder trionfare la pace. Anche Garret, come lei, tiene alla pace tra draghi ed esseri umani e, dopo aver lasciato la sua fazione, ha messo in gioco ogni cosa per ciò in cui crede. Lui era un soldato integerrimo dell'Ordine di San Giorgio, un ammazzadraghi, il soldato perfetto, ma poi ha conosciuto Ember, che gli ha mostrato le cose da un'altra prospettiva e tutto è cambiato. Si è rivelato un alleato prezioso nelle precedenti battaglie contro Talon e i suoi diabolici piani, ma adesso che il nemico ha un nuovo esercito, composto da cloni di draghi senz'anima programmati per combattere fino alla morte, ci sarà bisogno di molto più aiuto e le sue conoscenze saranno indispensabili. Riley, il disertore a capo di una rete clandestina di draghi cuccioli ribelli, è ancora una presenza forte al fianco di Ember. Il loro è un legame speciale, dettato da un istinto draconico che li rende compagni di vita. Ember è sempre stata molto confusa a riguardo, divisa tra i sentimenti che prova per l'umano Garret e quello che il suo drago sente per Cobalt. In questo romanzo, giungerà finalmente ad una scelta, dopo aver avuto modo di conoscere a fondo se stessa e aver scoperto che anche i draghi possono amare. Non mi sono mai dispiaciuti i triangoli amorosi, specie se ben costruiti, e devo dire che quello presente in questa saga è forse tra i migliori che abbia mai incontrato. Davvero difficile parteggiare per Riley o Garret, hanno entrambi delle qualità notevoli e delle forti personalità, sono molto diversi ma allo stesso modo irresistibili e unici. Comprensibile, dunque, ogni singolo dubbio provato dalla protagonista. Ma oltre ad una forte componente romance, Legion ci regala momenti di grande azione e suspense, capace di tenere il lettore avvinghiato alle pagine. Dante, il gemello di Ember, giocherà ancora un ruolo importante. Lui ha scelto di stare dalla parte del nemico, non riuscendo a vedere oltre i suoi interessi e le sue ambizioni, e farà di tutto per riportare la sorella a Talon e far sì che si compia ciò per cui è nata, anche se vorrà dire inimicarsela.  
Tra fughe, tradimenti, rivelazioni e nuove, imprevedibili alleanze, la Kagawa ci trasporta in un'avventura senza pari. Talon è una saga epica e spettacolare, scandita da un ritmo che non da respiro, e sempre pronta a stupire. I colpi di scena sono dietro ogni angolo e anche in Legion non mancheranno. Assisteremo all'inizio di un grande cambiamento, i primi passi verso una rivoluzione incredibile, capace di cambiare le sorti del mondo intero. I protagonisti della Kagawa sono impareggiabili, perfettamente delineati e ricchi di sfumature, instancabili nella loro lotta per la libertà, per l'affermazione di un mondo migliore. Vi affezionerete sempre di più a loro, che metteranno in gioco le proprie vite più di una volta, pur di dimostrare che la convivenza pacifica tra specie diverse è possibile. Legion è un romanzo avvincente, decisamente all'altezza dei precedenti, che vi farà scalpitare come non mai e vi commuoverà anche. Tra avventura e romanticismo, non ci sarà un attimo di tregua per il vostro cuore e vorrete avere subito il seguito tra le mani. Un altro capolavoro per Julie Kagawa, che continua a mantenere la sua saga a livelli altissimi e a regalarci sempre emozioni straordinarie. Se ancora non l'avete letta, vi consiglio di iniziare a farlo, perché difficilmente troverete una lettura fantasy paragonabile a questa.

Voto: 5 tazzine! Una storia epica, che continua a sorprendere!


E non perdete le recensioni delle altre blogger coinvolte nell'iniziativa! Qui sotto i link ai loro blog, passate e commentate ;)

I libri: il mio passato, il mio presente, il mio futuro - http://libriilmiopassatopresentefuturo.blogspot.it
Sognando tra le righe - http://sognandotralerighe.blogspot.it

A presto!
xoxo

sabato 17 giugno 2017

Blogtour: "Ossa e Corallo" - Recensione

Buongiorno, miei cari lettori! ^^
Oggi il blog prende parte ad un blogtour eccezionale, giunto ormai all'ultima tappa. Grazie a Paolo Costa, che ha tradotto "Ossa e Corallo" di Tiffany Daune per la piattaforma Babelcube, abbiamo la possibilità di leggerlo in italiano. E noi vi offriamo anche quella di vincere una copia digitale, partecipando al nostro giveaway! Vi lascio la mia opinione sul romanzo e aspetto i vostri commenti! 

Ossa e Corallo
di Tiffany Daune


Titolo originale: Coral and Bone
Serie: The Siren Chronicles #1
Prezzo eBook: 2,78 euro
Prezzo cartaceo: 14,96 euro
Pagine: 352
Genere: paranormal fantasy, young adult
Editore: Babelcube Inc.
Data di pubblicazione: 10 Giugno 2017


Halen sa che le scintille che le infiammano le dita sono un pericolo. Ha passato ogni attimo della sua vita nel tentativo di contenere quelle emozioni esplosive che le permettono di distruggere ogni cosa, ma adesso che è tornata a Rockaway Beach, il posto in cui ha visto suo padre annegare, non riesce più a domare le fiamme. Halen cerca di resistere, ma quando viene spinta verso un nuovo mondo pieno di misteri, il regno sommerso di Elosia, inizia a scoprire la verità sul suo passato e non può fare a meno di andare a fuoco. Mentre esplora Elosia, capisce che ogni attimo della sua vita è stato una menzogna. Quando le stesse persone che l'hanno ingannata si offrono di aiutarla, Halen deve scegliere: andare via, o scatenare la magia che potrebbe distruggere ogni cosa?

<<Ogni giorno è pieno di cose impossibili, finché non scegliamo di vedere il possibile. Una volta abbracciata questa scelta, la vita si trasforma in un viaggio che non fa paura.>>

Ho sempre amato le storie che parlano di sirene e quando ho scoperto che Coral&Bone sarebbe stato tradotto per noi italiani mi sono subito incuriosita. Questo blogtour mi ha dato l'occasione di leggerlo, di scoprire in che modo l'autrice avesse scelto di trattare l'argomento, e devo dire che ne sono rimasta particolarmente colpita. Non è la solita storia di sirene, anzi queste figure hanno molto di più di quanto ho letto in altri romanzi del genere, dei poteri veramente straordinari, legati agli elementiHalen non sa di essere una sirena, ma sa che qualcosa in lei non va come dovrebbe. Ogni volta che prova delle forti emozioni, delle scintille la percorrono e non riesce a contenerne le pericolose conseguenze, soprattutto da quando è tornata a Rockaway Beach, il posto in cui ha visto annegare il padre. Come se non bastasse, chiunque intorno a lei sembra conoscere cose che lei ignora. Ma ogni segreto troverà luce, quando sarà costretta a tuffarsi in acqua per salvarsi la vita e finirà con l'essere braccata da delle perfide sirene...
Il mondo di cui ci narra la Daune è un mondo davvero affascinante. Non mi era mai capitato di leggere una storia sulle sirene talmente originale e coinvolgente. Halen ha vissuto per anni ignorando la sua vera natura, ma scoprirà di appartenere ad una realtà incredibile e allo stesso tempo spaventosa.  L'aspetto più interessante del romanzo è sicuramente la componente dark che l'autrice ci regala. Già dalla suggestiva copertina si può intuire qualcosa e, leggendo il romanzo, ho avuto modo di apprezzare il modo in cui la protagonista deve superare prove difficili, ma soprattutto esplorare il lato più oscuro di se stessa, della propria natura. Sarà un viaggio intenso e tortuoso il suo, alla scoperta di segreti troppo a lungo celati, di verità pericolose ma necessarie.
Una volta entrata a far parte di quel mondo misterioso, da cui è stata tenuta lontana per anni, tutta la sua vita verrà stravolta e dovrà scegliere da che parte stare. Riuscirà a fidarsi delle persone che l'hanno ingannata, ma a fin di bene, o cederà alle lusinghe di un affascinante sirena che vuole distruggere ogni cosa e vendicarsi di un torto subito? Tiffany Daune si è rivelata una bella scoperta, per quanto mi riguarda. Ha saputo mescolare sapientemente elementi fantasy e romance e ha creato dei bei personaggi. Halen è una sirena della luna blu, una rarità, e ha dei poteri davvero unici. Senza bisogno di incantesimi o formule magiche, riesce a comandare gli elementi a proprio piacimento. Ma la sua unicità la rende anche la sola a poter sconfiggere Asair, una sirena con intenti tirannici e distruttivi. Halen dovrà lasciarsi aiutare da Tage, il suo Guardiano, che le insegnerà a controllare i propri poteri, e da Dax, un ragazzo misterioso che ha da sempre occupato i suoi pensieri, ancor prima di conoscerlo. Ma sono davvero molti i personaggi che si incontrano nel romanzo e che, in un modo o nell'altro, aiuteranno Halen nella sua personale missione. Non posso non citare Ezra, un ragazzo per metà giapponese, anche lui sirena, che  porterà un po' di buon umore nella compagnia, o dei mutaforma, anche loro indispensabili nella battaglia contro Asair. Tra pericoli di ogni sorta, segreti, tradimenti, rivelazioni e magici incantesimi, questo romanzo vi terrà incollati alle pagine. Se amate le storie con protagoniste creature leggendarie e fantastiche, Ossa e Corallo fa per voi. Ne ho apprezzato lo stile scorrevole, l'intreccio, i colpi di scena e il variegato coro di personaggi giovani e talentuosi, ma anche l'aspetto più oscuro, quello che tenterà Halen e la farà deviare, quello a cui dovrà fare più attenzione e che avrà ancora un largo ruolo nel seguito. Inutile dire che non vedo l'ora di leggerlo! Ossa e Corallo è un romanzo intrigante e originale, in cui il mito delle sirene viene ampliato di nuove sfaccettature. Magia e mistero si mescolano in questa storia che, sono sicura, vi appassionerà.

Voto: 4 tazzine di caffè. Un romanzo ricco di elementi interessanti, ma soprattutto di un tocco magico irresistibile.


12/06 Intervista all'autrice (Le tazzine di Yoko)
13/06 Conosciamo i personaggi (Bookspedia)
14/06 Playlist (Everpop)
15/06 Le sirene nel mondo di Halen (Petrichor)
16/06 Intervista al traduttore Paolo Costa (My Crea Bookish Kingdom)
17/06 Recensione (Coffee&Books)

GIVEAWAY
Il giveaway vi darà la possibilità di vincere una copia digitale del romanzo "Ossa e Corallo". Tutto quello che dovete fare è seguire qualche semplice regoletta e compilare il form sottostante:

Lasciare un indirizzo email per essere contattato in caso di vittoria
- Essere follower dei blog che partecipano al blogtour
- Commentare le varie tappe del blogtour
- Mettere like alle pagine FB di Tiffany Daune e Paolo Costa
- Condividere l'iniziativa sui social

Il giveaway è attivo dal 12 al 18 Giugno, dopodiché avverrà l'estrazione.

Form da compilare


Spero questa tappa vi sia piaciuta e vi abbia intrigati abbastanza. Correte anche a leggere le altre, vi assicuro che sono interessantissime e ricche di cose belle da scoprire sul mondo di Halen e delle sirene di Ossa e Corallo.

A presto!
xoxo

giovedì 1 giugno 2017

Cover Reveal: "La partita vincente" di Kristen Callihan

Buon pomeriggio, cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi sul blog si parla di un romanzo tanto atteso, i cui diritti sono stati acquistati da un'emergente casa editrice che promette di regalarci tante emozioni. Il primo romanzo che verrà pubblicato dalla Always Publishing è "La partita vincente", di Kristen Callihan, un romance travolgente e piccante, a tema sportivo, che farà sospirare molte lettrici. Il romanzo sarà disponibile in edizione digitale e cartacea a partire dal 3 Luglio, ma intanto godiamoci la sexyssima cover italiana, rivelata proprio oggi sui blog che collaborano con la casa editrice, ma anche la trama e un teaser che vi farà sicuramente bramare questo libro!

Eletto miglior New Adult del 2015 

La pluripremiata autrice bestseller NYT e USA Today Kristen Callihan debutta in Italia con una storia d’amore fresca e sexy che vi catapulterà nel mondo del football americano.

La partita vincente
di Kristen Callihan


Titolo originale: The Hook Up
Serie: Game On #1
Prezzo cartaceo: 13,90 euro
Prezzo eBook: 5,99 euro
Pagine: 360
Genere: contemporary romance, new adult
Editore: Always Publishing (collana Always Romance)
Data di pubblicazione: 3 Luglio 2017


Unica regola, non innamorarsi... mai! 

Anna Jones è determinata a nire il college per scrollarsi di dosso le insicurezze dell’adolescenza e riuscire, nalmente, a trovare la sua strada nella vita. Nessuna distrazione, tanto impegno e un solo proposito: tenere alla larga il quarterback superstar del college che continua a lanciarle sguardi infuocati a la attrae disperatamente. Drew Baylor ha un luminoso futuro davanti a sé: quarterback di talento per un college prestigioso, è pronto al grande salto verso l’NFL. La notorietà, dentro e fuori dal campus, è parte di lui, anche se l'affascinante QB non sembra darci troppo peso. Ma non avrebbe mai pensato di incontrare, o peggio, di perdere la testa, per l'unica persona che sembra infastidita e intollerante alla sua fama. Una stella del football come Drew Baylor certamente sa come vincere una partita, ma riuscirà, a colpi di incontri bollenti, tanta dolcezza e perseveranza, a segnare il punto della vittoria nel cuore della sua irriverente Jones?

Tutto è lecito in amore e nel football, inizia la partita!

L'autrice

Kristen Callihan è un’autrice perché non c’è nient’altro che preferirebbe essere. Ha vinto un RITA Award e due RT Reviewer’s Choice award. I suoi romanzi si sono guadagnati recensioni stellate da Publishers Weekly e dal Library Journal e hanno conquistato la classi ca dei bestseller di USA Today e del New York Times. Il suo primo romanzo Firelight ha ricevuto il “seal of excellence” di RT Magazine ed è stato nominato Miglior Libro dell’anno dal Library Journal, Miglior Libro della primavera 2012 da Publisher’s Weekly e Miglior Romanzo Rosa del 2012 da ALA RUSA.


<<Niente in questa storia è prevedibile, tutto è semplicemente perfetto, oltre ad essere scritto in maniera fenomenale.
È stata una delle letture più rinfrescanti e toccanti in cui mi sia imbattuta.>>
Natasha is a Book Junkie

cover originali del romanzo

Allora, che ve ne pare di questo Cover Reveal? Vi piace la cover italiana scelta dalla casa editrice? Io direi che fa sbavare abbastanza, è sicuramente una delle più hot in circolazione! *-*
Adesso non ci resta che aspettare pazientemente questa uscita, il 3 Luglio non è poi così lontano, per fortuna :)


A presto!
xoxo

martedì 23 maggio 2017

Blogtour: "The Midnight Sea" di Kat Ross - Estratti

Buongiorno, miei carissimi lettori! ^^
Oggi su Coffee&Books approda il blogtour dedicato a "The Midnight Sea", bellissimo romanzo fantasy, di Kat Ross, edito Dunwich Edizioni. Aspettavo con ansia l'uscita di questo romanzo, conquistata dai pareri positivi e dalla trama assolutamente originale. Devo dire che leggerlo è stata un'esperienza fantastica e non vedo l'ora di avere anche i seguiti tra le mani, perché questa serie è entrata ufficialmente a far parte delle mie preferite. Ringrazio immensamente Tania per avermi coinvolta in questo pblogtour, nonché per la stupenda grafica realizzata, e tutte le blogger che hanno partecipato insieme a me, facendo un lavoro eccezionale con le loro tappe. Vi consiglio di recuperarle, se ve ne siete persa qualcuna. Il tour oggi si conclude e voglio regalarvi alcuni estratti dal romanzo, che spero aumentino ancora di più la vostra curiosità e vi costringano a comprare questo romanzo, che vi assicuro vale la pena leggere. Un infinito grazie anche a Dunwich Edizioni per aver portato in Italia una serie tanto bella, ci voleva proprio. 

The Midnight Sea
di Kat Ross


Serie: Il Quarto Elemento #1
Prezzo cartaceo: 14,90 euro
Prezzo eBook: 3,99 euro
Genere: historical fantasy, fantasy
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 15 Maggio 2017


Sono la luce contro l’oscurità. 
L’acciaio contro la negromanzia dei Druj. 
E usano demoni per cacciare altri demoni… 

Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Ma quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella. Segnata dal dolore, è disposta a pagare ogni prezzo, anche se significa legarsi a un daeva chiamato Darius. Umano solo nell’aspetto, possiede un potere terrificante, controllato da Nazafareen. Ma i bracciali d’oro che li uniscono hanno un indesiderato effetto collaterale. Ciascuno prova le emozioni dell’altro, e l’umana e il daeva cominciano a diventare pericolosamente intimi. Mentre inseguono un nemico mortale lungo l’arida Great Salt Plain fino alla scintillante capitale Persepolae, dissotterrando i segreti del passato di Darius, Nazafareen è costretta a mettere in dubbio la schiavitù dei daeva e la sua stessa lealtà nei confronti dell’impero. Ma con un male antico che si agita al nord e un giovane conquistatore che controlla l’ovest, il destino dell’intera civiltà potrebbe essere in pericolo…

L'autrice

Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare cose. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day e della serie Il Quarto Elemento. Adora i miti, i mostri e scenari da apocalisse. Per altre informazioni sui libri di Kat, puoi trovarla alla pagina katrossbooks.com.

ESTRATTI

Sussurrai una preghiera senza parole e cercai a tentoni il coltello, mezzo sepolto nella neve.
<<Druj>>, sibilò mio zio.
Druj.
Non ne avevo mai visto uno, ma avevo sentito parlare di loro quando le braci negli accampamenti si andavano spegnendo. Di come venissero dal nord in un'ondata senza fine, cose non-morte con spade di ferro e ombre il cui tocco significava la fine. Di come alcuni, quelli chiamati spettri, indossassero i corpi degli uomini, facendo diventare i loro occhi neri come i crepacci più profondi...

***

I mostri erano reali e gli adulti avevano fallito nel tentativo di salvarci da essi. Solo i Water Dog potevano farlo. Era il mio segreto - l'unica cosa rimasta a essere davvero mia - e non volevo condividerlo con uno sconosciuto.

***

<<Il mondo è in una battaglia eterna tra il bene e il male>>, mi diceva. <<Ma la guerra più importante si combatte qui.>> Ilyas si toccava il petto. <<Non sono i barbari e neanche i Druj che dobbiamo temere di più, Nazafareen. E' il nemico che abbiamo dentro.>>

***

Avevo una voglia matta di uccidere un demone. Ma avevo anche paura. Non ero contenta che Darius lo sapesse, ma non c'era niente che potessi fare al riguardo. Era impossibile nascondergli le emozioni forti.

***

Vidi me stessa attraverso i suoi occhi e sentii il mio corpo attraverso le sue mani. Tale era la natura del nostro legame.


GIVEAWAY

Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare tutte le tappe del blog tour con frasi che abbiano senso dicendoci magari la vostra opinione sugli argomenti.
-Seguire la pagina FB e Twitter della Dunwich
-Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia il 16 Maggio e finisce il 26 Maggio, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.

Form da compilare

CALENDARIO BLOGTOUR
Ecco qui il calendario con tutte le tappe del blogtour. Vi assicuro che sono ricche di contenuti interessanti, che vi aiuteranno a saperne di più sul romanzo e ad addentrarvi nel mondo magnifico creato dalla Ross.


16/5 Intervista all'autrice - My Crea Bookish Kingdom
17/5 Personaggi principali - Honey, there are never enough books
18/5 Come diventare Water Dog - Wonderful Monster
19/5 Ambientazione - Liber Arcanus
22/5 Mitologia Persiana - Petrichor
23/5 Estratti - Coffee and Books

Il blogtour si conclude qui! Spero questa tappa vi sia piaciuta, gli estratti scelti sono davvero stuzzicanti, non trovate? :P Beh, adesso non vi resta che fare vostro questo romanzo e scoprire anche voi una realtà ricca di sorprese, magica, inquietante ma anche bellissima!
Buona lettura e buon giveaway ;)

A presto!
xoxo

lunedì 22 maggio 2017

Review Party: "Noi siamo tutto" di Nicola Yoon

Buon pomeriggio, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi partecipo ad un fantastico Review Party dedicato al romanzo "Noi siamo tutto", di NicolaYoon. Si tratta di uno young adult uscito per Sperling&Kupfer, una storia molto particolare, che mi ha sorpresa per più di un motivo. Presto potremo vederla anche al cinema e non vi nego la mia curiosità, ma intanto ecco la mia opinione sul romanzo della Yoon, a mio avviso un'autentica rivelazione.
Ringrazio Claudia per avermi coinvolta in questo Review Party e per la splendida grafica realizzata, e un grazie anche alle altre blogger partecipanti e a Sperling&Kupfer.

Noi siamo tutto
di Nicola Yoon

Titolo originale: Everything, Everything
Prezzo: 17,90 euro
Pagine: 307
Genere: young adult, contemporary
Editore: Sperling&Kupfer (collana Pandora)
Data di pubblicazione: 16 Maggio 2017


Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede... lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

Mi sono bastate un paio di pagine per capire che avrei amato il romanzo di Nicola Yoon, Noi siamo tutto, così toccante e particolare, esattamente nelle mie corde. L'ho letto praticamente d'un fiato e quando l'ho terminato avrei voluto urlare perché non mi andava bene che finisse tanto presto, passando il testimone alla mia immaginazione. Avrei da dire tante cose su questo romanzo, che mi ha colpito in una maniera inaspettata e si è rivelato uno dei più interessanti che abbia letto negli ultimi tempi e cercherò di fare del mio meglio per farvi capire quanto bello sia, ma credo davvero che dovreste leggerlo per rendervi conto, sul serio, della sua unicità. Una storia intensa e commovente, scritta in modo originale da un'autrice al suo esordio, con un talento eccezionale e una fantasia fuori dal comune. Una fiaba moderna, condita da forti emozioni e colpi di scena che sono certa vi lasceranno a bocca aperta. O, almeno, è questo l'effetto che ha fatto a me.
Madeline ha diciassette anni ed è affetta da SCID, una malattia che le è stata diagnosticata da piccola e non le permette di stare all'aperto. Qualunque cosa potrebbe infettarla e farla star male, se non addirittura morire. Ecco perché la madre, dottoressa, ha preso tutte le precauzioni possibili e la tiene segregata in una casa che è come un castello di vetro, con aria rigorosamente filtrata, piante finte e pareti immacolate. L'unico tocco di colore sono i libri, unico passatempo di Madeline, che trascorre le sue giornate praticamente in solitudine. Il padre e il fratellino sono morti che lei era ancora piccola, non ne ha nemmeno ricordo. Ha soltanto un'infermiera a tenerle compagnia, assunta dalla madre per tenere costantemente sotto controllo i suoi parametri. Le giornate trascorrono tutte uguali e guai a cambiare qualche abitudine, potrebbe essere estremamente pericoloso. Ma quando arrivano dei nuovi vicini, Madeline è troppo curiosa per restarsene in disparte e non farsi coinvolgere, e così inizia a spiarli con parsimonia. Quello che trova più interessante è sicuramente Olly, un ragazzo della sua età, che veste di nero dalla testa ai piedi e porta sempre un berretto in testa. Ciò che la colpisce di lui è la vitalità che esprime, il suo essere sempre in continuo movimento, esattamente l'opposto di lei. Anche Olly la nota, una bella ragazza bruna che lo spia da dietro il vetro di una finestra. Vorrebbe conoscerla, ma la madre di Madeline non lo permette - non permette a nessuno di avvicinarsi alla figlia, specie a ragazzi carini che potrebbero illuderla e spezzarle il cuore - e così iniziano a comunicare a distanza, dalle loro rispettive finestre, per poi passare alle email. Basta poco per entrare in sintonia e diventare amici, hanno gusti diversi ma si divertono a confrontarsi. E quando le cose si fanno più serie e Madeline confessa della sua malattia, Olly non si spaventa e non intende starle lontano, solo ancora più vicino
Ho veramente adorato il rapporto che si instaura tra i due ragazzi e il loro modo di comunicare, di conoscersi. Sono entrambi ragazzi intelligenti, ognuno con le sue passioni e ambizioni, ognuno con il suo modo di vedere e affrontare la vita. Madeline, chiusa nella sua perfetta e salutare bolla, si sente al sicuro e protetta ed è immensamente grata alla madre per tutto ciò che fa per lei. Solo che le manca qualcosa e se ne rende conto quando conosce Olly. Da quel momento in poi inizia a dubitare di ogni cosa, spinta solo dalla voglia di vivere più esperienze possibili e di viverle con Olly. Vuole vedere l'oceano, vuole vedere il mondo intero, vuole semplicemente vivere. E quando ha l'opportunità di evadere e assaporare un po' di quello che le è sempre mancato, comprende di non essere stata nulla prima e di essere tutto ora. E che il suo Olly è tutto. In un susseguirsi di teneri messaggi e piccoli momenti magici, di esperienze totalizzanti e colpi di scena incredibili, il romanzo di Nicola Yoon ci permette di assaporare un'infinità di emozioni, emozioni vere che toccano il cuore
Noi siamo tutto è una storia davvero speciale, dedicata alla vita e all'amore, con dei protagonisti unici che non si può far a meno di amare. Ma unica è anche l'esperienza di lettura che regala la Yoon, che si distingue per originalità (vi basterà sfogliare qualche pagina del libro per capirlo) e poeticità. Il suo stile, fresco e giovanile, corredato da disegnini e grafici accattivanti che mi hanno strappato ben più di un sorriso, ben si adatta ad un romanzo moderno e un po' fiabesco, in cui due adolescenti imparano a conoscere insieme il segreto per assaporare la felicità, fosse anche per un solo attimo. Dolce, spiazzante, romantico, Noi siamo tutto è questo e molto di più. Forse l'unico difetto che riesco a trovargli è nel finale, lasciato un po' in sospeso, che costringe il lettore a porsi domande e fantasticarci su da solo, ma non posso assolutamente negare di aver trovato perfetto tutto il resto. Nicola Yoon ha scritto il romanzo che ho sempre voluto leggere. Una storia d'amore bellissima, ostacolata dalla paura e da drammi del passato, ma salvata dalla vita. Vi consiglio caldamente questo romanzo, saprà farvi vedere le cose in modo diverso e colorarvi il cuore di emozioni e sensazioni nuove.

Voto: 5 tazzine, per un romanzo originale e bello come pochi.


A presto!
xoxo

mercoledì 17 maggio 2017

Recensione: "Tutte le stelle del cielo" di Angela Contini

Buon pomeriggio, miei adorati lettori! ^^
Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo veramente bello, una storia intensa e commovente scritta da un'autrice italiana che è tra le mie preferite in assoluto. Tutte le stelle del cielo è il nuovo romanzo di Angela Contini, autrice di Tutta la pioggia del cielo, che vedeva come protagonisti Nath e Victoria. Questa storia è sempre ambientata nel Vermont, nella fittizia cittadina di Pretty Creek, ma segue, stavolta,  le vicende di Kathy e Kyle. Una storia un po' diversa dalla precedente, ma ugualmente unica, che insegna a rialzarsi e a lottare per ciò che può renderci migliori.

Tutte le stelle del cielo
di Angela Contini



Prezzo cartaceo: 5,90 euro
Prezzo eBook: 3,99 euro
Genere: contemporary romance
Pagine: 322
Editore: Newton&Compton (collana First)
Data di pubblicazione: 4 Maggio 2017





La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d'ebbrezza, possesso di stupefacenti e tentata violenza su una ragazza, il padre lo spedisce nel Vermont ad aiutare il nonno, che ha un negozio di fiori. La provincia è l'inferno per Kyle che, senza amici, va nell'unico bar della cittadina a ubriacarsi; ma è proprio lì che lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l'attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni...

"Non servono cose straordinarie all’amore. Servono cose piccole, servono cose semplici. Quelle di cui nemmeno ti accorgi, ma che riempiono i tuoi giorni della rassicurante certezza che non sei solo. Mai."

Ho atteso con molta ansia il nuovo romanzo di Angela Contini, sin da quando lei ne annunciò l'inizio della stesura. Angela è una delle autrici più promettenti del panorama italiano, capace di mettere cuore e anima nella scrittura e farlo percepire chiaramente. I suoi lavori sono sempre carichi di emozioni ed è per questo che li adoro. Ancora una volta, questa autrice piena di talento, mette in scena il sentimento in una storia di crescita e redenzione, di errori e tormenti, di tenerezza e romanticismo. Ci regala una gamma infinita di emozioni, capaci di stringere il cuore in una morsa e lasciarlo andare solo a lettura conclusa. Un viaggio intenso che vi lascerà scossi e, allo stesso tempo, pieni. Tornare nel Vermont è stato veramente entusiasmante e la cittadina di Pretty Creek è il luogo ideale in cui cercare rifugio, se si ha voglia di staccare un po' la spina. Ho amato il primo libro della serie, Nath e Victoria hanno conquistato una parte del mio cuore e non li scorderò mai, ma anche Kyle e Kathy sono riusciti a farsi amare, lui così tenero e imperfetto, lei così saggia, dolce e sicura di sé. Credo che l'autrice sia riuscita a creare due dei suoi personaggi migliori, molto diversi dai precedenti, più vissuti, più tormentati, sempre molto credibili e mai banali né stereotipati.
Kyle Hawkins non è esattamente un bravo ragazzo. Dopo la morte del fratello Austin, al quale era profondamente legato, qualcosa dentro di lui si spezza e prova a trovare consolazione nell'alcool. Ma tutti i suoi eccessi lo portano a far prendere al padre la decisione di spedirlo per un anno a Pretty Creek, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La sua speranza è che si dia, finalmente, una calmata e rimetta la testa a posto. Ma neanche il paesino in cui è cresciuto riesce ad alleggerirlo del peso che si porta dietro e così finisce per bere ancora. A Pretty Creek, proprio accanto al negozio di fiori del nonno, abita Kathy, la ragazza che chiamava Pelleossa quando aveva quattordici anni e che adesso è diventata a dir poco splendida. Ma anche Kathy ha il suo bel bagaglio di problemi. Ha un figlio di quattro anni e una madre caduta in depressione di cui prendersi cura. Non è più la ragazzina di un tempo, quella che aveva una cotta per Kyle e non ne faceva segreto. Adesso è una donna con delle responsabilità enormi e non le serve che uno come Kyle irrompa nella sua vita e gliela scompigli. Purtroppo, è proprio questo ciò che accade, perché dal momento in cui Kyle rivede Kathy capisce che è la donna giusta per lui, l'unica che può salvarlo. Ma il percorso per sconfiggere i demoni del passato è lungo e faticoso e non basterà credere di avere la situazione sotto controllo per andare avanti. Kyle è convinto di essere la causa della morte di Austin e non si da pace da quel drammatico giorno, pensa di meritarsi l'infelicità, anzi l'abbraccia e ne fa sua compagna fedele.  La sua vita è un incubo continuo, il peso del rimorso intollerabile, e solo Kathy riesce a far diradare un po' di quella nebbia che lo soffoca e fargli intravedere la luce. Lei è convinta di poterlo salvare, di bastargli, di aiutarlo con le sue premure, la sua vicinanza, e il suo amore, che mai si è spento. Ma come si può aiutare un uomo che non vuol essere aiutato? Kyle è troppo a pezzi e prima di riemergere dal pozzo buio e profondo in cui è precipitato, deve toccare il fondo. Solo allora sarà pronto a risalire, a rinascere, a fare pace con se stesso, ad accettare il dolore, a cercare riconquistare la fiducia delle uniche persone che non hanno mai smesso di credere in lui, incoraggiandolo e non abbandonandolo. 
Angela Contini ci immerge in una fredda atmosfera, in cui la neve fa da cornice ideale alla sua romantica e struggente storia d'amore. Ci regala, oltre due punti di vista, flashback del passato dei protagonisti, che ci aiutano a comprenderli fino in fondo, a vivere le loro vicende dall'inizio e scoprire in che modo si sono evolute le cose. Ho molto apprezzato la presenza nella storia di Nath e Victoria, che adesso sono ad un nuovo stadio della loro vita insieme. E non posso proprio non citare il nonno di Kyle, saggio e simpatico, sempre pronto a dare una mano al nipote e a rimetterlo in riga con pazienza e amore. Ma non sono soltanto i personaggi il punto forte di questo romanzo, direi piuttosto che è un insieme di elementi a renderlo vincente e appassionante come pochi. Leggerezza e momenti carichi di pathos e dolore si alternano, fino a portarci ad un grande epilogo, uno dei più dolci e sentiti che mi sia mai capitato di leggere, di quelli che sicuramente meritano di essere definiti indimenticabili. La vita è fatta di gesti semplici, ma anche di gesti straordinari. Sono questi che, talvolta, possono capovolgere tutto. Lo sa bene Kyle, che dovrà fare del suo meglio per farsi perdonare dalla donna che ama, che ha sempre amato. E per perdonare se stesso. Lasciatevi travolgere da questa bellissima storia, in cui amore e dolore si mescolano per regalarvi un'esperienza a dir poco speciale. Lasciate che Angela Contini tocchi il vostro cuore con le sue parole, che sanno sempre essere magiche e memorabili. Il suo stile è fluido, piacevolissimo, poetico. Ve ne innamorerete. Non vedo l'ora, adesso, di leggere il prossimo romanzo che, secondo indiscrezioni dell'autrice, avrà per protagonista Jordan, uno dei personaggi che conoscerete in Tutte le stelle del cielo. Davvero una bella serie questa di Angela Contini, che continua a farci sognare, trepidare e a regalarci gioie.

Voto: 5 tazzine, per una storia emozionante e intensa.

A presto!
xoxo