coffee_books

mercoledì 5 gennaio 2022

Recensione: "Quattro indagini a Màkari" di Gaetano Savattieri

Buon pomeriggio! ^^
Oggi un'altra bella recensione per voi! La nostra Ms Rosewater ci porta a conoscere meglio un libro di Gaetano Savattieri, "Quattro indagini a Màkari", compagno fedele di qualche viaggio in treno troppo snervante. Il giallo è un genere che non leggo quasi mai. A voi piace? Adoro però il fatto che anche questo genere abbia il suo angolino qui sul blog ^^ Fateci sapere voi cosa ne pensate e se conoscete i libri di Gaetano Savattieri ;) A presto!

Quattro indagini a Màkari
di Gaetano Savatteri

Prezzo: 9,99 € (eBook) 14,25 € (cop. flessibile)
Pagine: 352
Genere: giallo,  racconti
Editore: Sellerio Editore Palermo
Data di pubblicazione: 11 marzo 2021

Il lato fragile', 'Il fatto viene dopo', 'La regola dello svantaggio', 'È solo un gioco'. Sono le prime storie dell’irresistibile coppia di investigatori dilettanti siciliani Saverio Lamanna e Peppe Piccionello, nati e cresciuti nei racconti gialli inclusi nelle antologie a tema e riproposti in questa raccolta in occasione dell’imminente debutto in TV che li vedrà protagonisti su Rai1 di una nuova serie con Claudio Gioè diretta da Michele Soavi. Quattro casi delittuosi attraverso cui conosciamo i due protagonisti, campioni di sarcasmo e irriverenza, ironia e battute dissacranti, che insieme fustigano pregiudizi e luoghi comuni.

Nelle fredde mattine da pendolare, sul treno che si riempie sempre troppo, un libro è di conforto; una lettura leggera ma ben fatta, che riesca nell'impresa di mettermi di buon umore quando mi alzo prima dell'alba. Ecco che in mio aiuto è arrivato lo zio Renato, che mi ha passato “Quattro indagini a Màkari” di Gaetano Savatteri, un piccolo libro che porta via il freddo della pianura padana e fa entrare nella carrozza il calore e la luce della Sicilia.

Saverio Lamanna, giornalista (stesso mestiere dell'autore) e addetto stampa di un parlamentare, viene licenziato per un comunicato troppo progressista e si rifugia nella casa delle vacanze di famiglia a Màkari, vicino a Trapani. La casa è cadente, ma i vecchi amici sono sempre lì e mentre si riprende dalla batosta, Saverio decide di tenersi occupato mettendola a posto. È così che, riallacciando i rapporti con il luogo e le persone delle sue estati di bambino, comincia un nuovo capitolo della sua vita e rimane invischiato nella prima indagine, nella seconda e così via.

Lamanna è un dilettante peggio della Signora in Giallo, non è affatto appassionato di delitti e preferirebbe starsene in spiaggia o amoreggiare con la sua fidanzata Suleima, invece viene distratto da queste lodevoli attività da congressi antimafia, occupazioni improvvisate come accompagnatore di turisti, e operai che prendono in ostaggio il padrone della miniera dalla quale sono stati licenziati. Situazioni quotidiane che si trasformano in gialli senza intrecci complessi, dalla soluzione semplice, a volte drammatica, che non sempre vede l'incarcerazione del colpevole come la giusta punizione.

La Sicilia dei tour gastronomici, la Sicilia della disperazione dei disoccupati, della mafia e dell'antimafia, del mito del commissario Moltalbano (l'autore è consapevole del possibile confronto e si smarca abilmente con le battute del suo protagonista) e dei luoghi comuni ancora vivi è raccontata con disincanto e un umorismo leggero costruito dai dialoghi veloci e brillanti, dalle scene paradossali e dalla scelta dei personaggi: tra tutti giganteggia Piccionello, vicino di casa di Lamanna, perennemente in mutande e ciabatte, che lo accompagna nelle sue imprese. È lui a rappresentare (insieme all'attivissimo papà di Saverio) lo spirito concreto e la saggezza che servono al protagonista per rimettersi in piedi e affrontare le avventure che lo attendono.

Pur non privi di cliché, i racconti di Savatteri sono coinvolgenti e divertenti e non mancano di una critica garbata e pungente.

“Quattro indagini a Màkari” è un compagno di viaggio ideale, che ti fa arrivare in ufficio con un sorriso in faccia e una gran voglia di cassatelle alla ricotta per accompagnare il primo caffè. Buon divertimento.

Ms Rosewater

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...