Ultime recensioni

sabato 22 febbraio 2014

Recensione: "Losing it. Credevo che il cielo fosse azzurro" di Cora Carmack

Buongiorno e buon sabato, amici!
Oggi vi posto una delle tante recensioni in arretrato. Si tratta di un romanzo di genere new adult che mi è piaciuto tantissimo e di cui non vedo l'ora di leggere il seguito. "Faking it" uscirà in autunno per Edizioni Anordest, il titolo non si conosce ancora, ma di recente questo blog ha partecipato al contest per far proporre un titolo a voi lettori (QUI i risultati). Non vedo l'ora di scoprire quale sarà! ;)
Adesso, però, parliamo di "Losing it", romanzo carinissimo che mi ha totalmente conquistata!

Losing it. Credevo che il cielo fosse azzurro
di Cora Carmack


Titolo originale: Losing it
Serie: Losing it #1
Prezzo: 13,90 euro
Pagine: 269
Genere: new adult
Editore: Edizioni Anordest (collana Linea controcorrente)

Bliss Edwards ha ventidue anni e le manca solo un semestre per finire il college. È intelligente e carina, ma tremendamente timida e insicura. Questa sua insicurezza la rende goffa e in particolare con i ragazzi non sa davvero come comportarsi. In più c'è un problema: è l'unica tra le sue amiche ad essere ancora vergine. Anzi, per lei non è esattamente un problema, però quando lo confessa a Kelsey, la sua migliore amica, questa non le lascia scelta: la situazione dev'essere risolta a tutti i costi. E il modo più veloce e semplice per perdere la verginità è l'avventura di una notte. Ma il suo piano si rivela tutt'altro che semplice. Quella sera Bliss incontra Garrick, un ragazzo stupendo con cui scatta subito una forte attrazione, ma arrivata al dunque, Bliss scappa via con una scusa a dir poco strampalata. Come se la cosa non fosse stata già abbastanza imbarazzante, il giorno dopo, a lezione, scopre che in realtà Garrick è Mr. Taylor, il suo nuovo professore di teatro...

<<Fu solo quando arrivai a metà parcheggio che mi accorsi:
1. Che ero senza scarpe. E senza canottiera.
2. Che non avevo preso le chiavi. Né nient'altro, a dire il vero.
3. Che avevo appena lasciato un perfetto estraneo nel mio appartamento. Nudo.
Chiunque dicesse che le avventure di una notte sono semplici e senza conseguenze, di certi non ha mai incontrato un disastro come me.>>

Losing it è stato senza dubbio una boccata d'aria fresca nell'ambito delle mie letture new adult. Dopo il
passaparola che ha portato l'autrice al successo, finalmente questa serie è arrivata anche in Italia e non potevo perdere l'occasione di leggerla! Ringrazio immensamente la mia amica Angela che me ne ha regalato una copia e mi ha dato modo di immergermi in questa storia leggera e frizzante che ho letteralmente adorato!
Bliss ha ventidue anni e un mucchio di insicurezze e paranoie. E' bella e intelligente, ma il suo principale punto debole è il sesso. Sta per entrare al college e non lo ha mai fatto con nessuno e la cosa le sembra assurda, soprattutto all'amica disinvolta Kelsey, che le consiglia di eliminare subito il problema con l'avventura di una notte. Bliss si lascia coinvolgere e finisce in discoteca con addosso poco e niente ad immaginare che la sua avventura di una notte possa essere il barista. Poi si ritrova a conoscere per caso Garrick, un ragazzo inglese, affascinante e misterioso, che legge Shakespeare in discoteca e che la guarda in un modo... che le fa desiderare sia lui l'uomo giusto a liberarla dalla tanto odiata verginità! Garrick la corteggia spudoratamente, un sorriso, una citazione, qualche complimento e Bliss è già cotta a puntino. L'attrazione tra i due è fortissima, irresistibile, e così finiscono a letto insieme. Ma prima di arrivare al dunque, Bliss scappa via impaurita, tirando fuori una scusa qualsiasi e lasciando quell'uomo meraviglioso a farsi mille domande. Il suo piano di perdere la verginità fallisce miseramente, a quanto pare Bliss non è ancora pronta per questo passo, e l'imbarazzo per ciò che è successo, per il modo in cui è scappata, le darà il tormento. La situazione peggiorerà ulteriormente quando, il giorno dopo, a scuola, Bliss scopre che Garrick è il suo nuovo professore di teatro... ed è fermamente intenzionato ad avere da lei delle spiegazioni.
Losing it è una commedia brillante, sexy e romantica. Lo stile dell'autrice è frivolo, leggero, scanzonato, ironico, un po' sfacciato, e decisamente, ASSOLUTAMENTE, irresistibile. Irresistibili sono anche i protagonisti del romanzo, soprattutto Bliss, ragazza dalle mille insicurezze, che fatica a tenerle a bada e che, agli occhi del lettore, riesce ad apparire tenera e buffa come non mai. Ho adorato i suoi sproloqui, le sue divagazioni, la sua solarità, messa K.O solamente dalle sue mille preoccupazioni. E che dire della sua preoccupazione maggiore: il sesso. Bliss ha con il sesso un rapporto un po' conflittuale. Vorrebbe superare lo scoglio della prima volta, ma al momento opportuno si lascia scoraggiare dalle sue tante insicurezze e dalla paura di non essere all'altezza delle aspettative altrui. E' così impacciata, talvolta, nei modi, da risultare simpatica a priori, perché un po' a tutti, in fondo, è capitato, almeno una volta, di essere come lei, di lasciarsi sopraffare dalle emozioni e dai dubbi. E' una ragazza in cui ci si può facilmente rispecchiare.
In questo romanzo ci allontaniamo dai cliché tipici del new adult in cui i protagonisti hanno storie dolorose alle spalle e ci inoltriamo in un scenario del tutto nuovo: il teatro. Garrick è un giovane insegnante di teatro, appassionato, affabile e in gamba. Bliss non sa ancora se vuole diventare un'attrice o lavorare in un settore diverso del teatro, ma le sue perfomances sono sempre impeccabili, soprattutto da quando Garrick è entrato nella sua vita e le ha fatto scoprire lati di sé che non conosceva, emozioni e sensazioni che non aveva ancora esplorato e che sfrutterà per entrare nei personaggi. Venendo anch'io da anni dedicati al teatro e alla regia, non posso che affermare quanto affascinante e intrigante sia questo mondo. Mi sono ritrovata a riassaporare la bellezza di una realtà tanto dura quanto gratificante, tra prove, adrenalina pre-spettacolo, applausi e attese trepidanti. Uno dei tanti motivi per cui mi sono innamorata di questa serie è stata proprio la scelta originale dell'autrice di rappresentare questo piccolo, seducente universo, un universo che io per prima ho amato e che ho piacevolmente ritrovato in Losing it
Ho letto il romanzo in pochissimo tempo, travolta dallo stile accattivante e ironico dell'autrice, ma anche dalla tenera storia d'amore narrata. Una storia d'amore che un po' mi ha ricordato quella dell'amore "impossibile" tra Lake e Will in Tutto ciò che sappiamo dell'amore, ma che ha saputo distinguersi e proseguire lungo un percorso decisamente diverso (Per fortuna, direi, anche perché la Hoover è irraggiungibile).
Ho amato Garrick in maniera quasi folle, tutte le descrizioni su di lui sembrano rappresentare un uomo da non lasciarsi scappare, perfetto e dolcissimo, profondamente preso da Bliss e adorabile in tutte le sue manifestazioni d'amore per lei. Fangirlerei su di lui per tutta la giornata se continuassi a dirvi quanto è spettacolare oltre che bellissimo, alto, biondo, sexy, premuroso e con quel suo accento inglese che farebbe impazzire chiunque! Insomma, un protagonista maschile coi fiocchi, che è impossibile non amare! Però, non posso non tirare in ballo un altro personaggio che mi ha davvero spiazzata e che sarà il protagonista di Faking it. Sto parlando di Cade, il migliore amico di Bliss che è innamorato di lei, ma che lei non nota fino a che, un giorno, facendo il famoso gioco della bottiglia, lui la bacia in un modo che le dice tutto ciò che le sole parole non riuscirebbero mai a fare. Peccato che Bliss non abbia occhi che per il professore Mr. Taylor... Il suo cuore batte solo per lui. Ma cosa succede quando, all'improvviso, è costretta a rivedere tutta la sua vita? Dovrà capire quanto tiene all'amicizia con Cade e se è disposta a perderlo, dovrà fare i conti con il suo cuore e, soprattutto, dovrà tenere nascosti i suoi sentimenti per il professore, che potrebbero mettere nei guai entrambi. Si troverà a fare delle scelte, a mettere ordine nella sua vita, ad abbandonare le insicurezze per scavalcare, finalmente, gli ostacoli che, per lungo tempo, le sono sembrati insormontabili.
Losing it è un romanzo che non ha nulla in più di altri, ma che ricorderete con un sorriso, perché di sorrisi lui ve ne avrà fatti fare tantissimi. Io mi sono divertita un mondo a leggerlo e non vedo l'ora di avere tra le mani i seguiti. Cora Carmack mi ha conquistata e, se siete alla ricerca di una lettura spensierata e dolce, con quel pizzico di sensualità che non guasta affatto, vi consiglio di non lasciarvi sfuggire questo romanzo!

Voto: 4 tazzine! Un romanzo davvero divertente e sexy!


A presto!
xoxo






5 commenti:

  1. Non leggo molto questo genere, ma il tuo entusiasmo contagia sempre, quindi ci farò un pensierino! :D

    RispondiElimina
  2. L'ho finito proprio ieri, non avrei saputo dirlo meglio :p ♡

    RispondiElimina
  3. Quante risate mi ha fatto fare Losing It. Ahahahahahhaha
    Bliss era fantastica. :,D

    RispondiElimina
  4. Molto simpatico, l'ho letto anche io. Una lettura veloce e carina :D

    RispondiElimina
  5. Mi è appena arrivato, non vedo l'ora di leggerlo

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)