Recensioni

martedì 5 marzo 2013

Le recensioni di Alex: "The sky is everywhere" di Jandy Nelson

Buongiorno carissimi!
Oggi vi accolgo con una bella recensione della nostra amata Alex che ha letto un meraviglioso romanzo, che spero di poter leggere presto anch'io... Una tenera e toccante storia d'amore, dal profumo di poesia e musica... The sky is everywhere... 

The sky is everywhere
di Jandy Nelson

Prezzo: 15,00 euro
Pagine: 270
Editore: Fazi (collana Lain)

La diciassettenne Lennie Walker è praticamente perfetta: ama i libri, suona il clarinetto nella banda della scuola e trascorre gran parte del suo tempo felicemente riparata dall'ombra della volitiva sorella maggiore, Bailey. Ma quando Bailey muore, d'improvviso Lennie si ritrova catapultata al centro del palcoscenico della vita. E, a dispetto della sua inesistente esperienza con l'altro sesso, si troverà a barcamenarsi tra le attenzioni di ben due ragazzi. Toby è l'ex fidanzato di Bailey: il suo dolore fa da eco a quello di Lennie. Joe, invece, si è da poco trasferito in città, dopo un'infanzia trascorsa a Parigi, e il suo magico sorriso sembra essere eguagliato solo dal suo straordinario talento musicale. Per Lennie, Toby e Joe sono come il sole e la luna: se uno è capace di spazzar via il dolore, l'altro le offre conforto. Eppure, proprio come le loro controparti celesti, i due ragazzi non possono incontrarsi l'uno nell'orbita dell'altro senza che il mondo esploda.

Un libro spesso non è ciò che ci si aspetta... talvolta supera persino le nostre aspettative!
“Il dolore e l’amore vivono intrecciati, non esiste l’uno senza l’altro”.
Il libro di cui sto per parlarvi narra una storia semplice, emozionante e dolorosa, in cui una ragazza vede la propria esistenza segnata da un grave lutto: la morte della sorella maggiore.
Un lento processo di “metabolizzazione” della perdita e del dolore che da essa ne consegue.
Ma non aspettatevi l’ennesimo drammone o qualsivoglia surrogato di un post funerale, niente di tutto ciò!

The sky is everywhere è una struggente poesia che segue gli accordi del cuore, scanditi dal suono di un clarinetto e una chitarra. Poesie sparse come fossero pezzi d’anima e non ricordi, memorie di un rapporto simbiotico con la sorella, alla quale Lenny non può e non vuole dire addio!
The sky is everywhere è il romanzo auto conclusivo dell’autrice americana Jandy Nelson, un libro da leggere tutto d’un fiato, un viaggio nella spirale del dolore e dell’amore, una poesia che si imprime nella mente e nel cuore del lettore!

Lenny ha 17 anni, è una ragazza che ama leggere e suonare il clarinetto, vive con tranquillità una vita ordinaria all’ombra della sorella maggiore Bailey. Ma la morte improvvisa di questa sconvolge la vita di Lenny, le sue certezze vacilleranno e dovrà reinventare una nuova se stessa per sopravvivere al dolore e alle situazione di cui sarà protagonista!
Lenny vive con la nonna e lo zio perchè la mamma abbandonò lei e la sorella ancora piccole, ma non riesce a condividere con loro i suoi pensieri e la sua angoscia crescente per la perdita della sorella. Solo con Toby, il fidanzato della sorella, riesce ad esternare tutto il suo dolore e il senso di vuoto che prova... Toby, per assurdo che sia, le fa sentire la presenza di Bailey vicina, ma tutto questo complicherà la vita di entrambi...
Questo strano rapporto di simbiotico dolore permette sia a Lenny che a Toby di aprirsi a vicenda, ricordi condivisi e intere giornate a ripercorrere istanti di felicità trascorsi con la Bailey, danno loro l'illusione di avere lei ancora fra loro!
Il legame affettivo tra Lenny e Bailey prescinde il normale attaccamento fra sorelle, va oltre esso, perché entrambe vivevano l’una dentro la vita dell’altra, ogni esperienza ed ogni ricordo sono legati a Bailey. Forse proprio l'abbandono della madre le ha rese così unite e protettive l'una verso l'altra, rendendo questo rapporto forte e indissolubile.
Lenny adesso deve vivere la vita da protagonista, non più all’ombra della personalità forte ed energica della sorella, deve  uscire dal guscio di smorzata felicità che la avvolgeva. Nutrire sogni ed aspettative, permettere a se stessa di essere di nuovo felice e non rimanere ancorata ai ricordi del passato.
Tutto questo e molto altro arriva nella vita di Lenny per caso e porta il nome di Joe, un compagno di scuola con uno spiccato talento per la musica.
Avete presente quando il sole irrompe in una triste mattina?
Ecco, Joe mi è sembrato questo in ogni capitolo: paziente, dolce e ostinato... un sole che scalda l’esistenza grigia di Lenny.
Una ragazza che ha l’adorabile abitudine di scrivere ricordi, pensieri, desideri sotto forma di poesie su qualsivoglia oggetto: bicchiere, foglio, libro, carta di caramelle, spartito musicale o corteccia di albero e lasciare questi oggetti liberi nel vento... come briciole di un viaggio fatto insieme ad una persona che non cammina più con lei!
Joe la sprona a riprendere il suo clarinetto ed a esprimere i suoi sentimenti sotto forma di incantevoli note musicali...
Joe: sei un’esplosione di vita Jonh Lennon!
Il sentimento che prova per Toby, l’unico con il quale riesce a ricordare la sorella e a soffrirne della perdita apertamente... o l’amore che scuote e risveglia il cuore con la spensieratezza e la leggerezza che porta con sè?
Facile da capire se non siete Lenny...

Lo stile della Nelson è fluido e la storia riesce a coinvolgere il lettore sin dalle prime pagine, merito della semplicità e accuratezza con la quale sono descritti stati d’animo ed emozioni dei protagonisti.
Jandy Nelson mi ha stupita, pensavo di leggere una serie di capitoli di sconfinata tristezza, cosparsi da ricordi dolorosi e angoscianti... invece mi trovo a sorridere e di tanto in tanto commuovermi, per tutto quello che Lenny pensa e fa!
Infatti è proprio l’introspezione psicologica del personaggio di Lenny a coinvolgere nella lettura, il dolore e la consapevolezza della perdita, la felicità che non sente di meritare ed infine quello sconosciuto sentimento che è l’amore, sono raccontati con mille sfumature ed infinita dolcezza! 
Il dolore di Lenny e la sua tristezza hanno mille sfaccettature, tra poesie scritte ed abbandonate al vento e ricordi di infanzia felici e spensierati, la Nelson non appesantisce la storia, anzi la rende ricca di sfumature e stati d’animo diversi.
Adoro Lenny, il suo personaggio è sviluppato e raccontato in maniera perfetta, lei una ragazza speciale che ha solo bisogno di uscire da quel guscio di tartaruga che non le permette di vivere interamente e guardare oltre.
Toby è ai miei occhi un’ancora per Lenny, da un lato rappresenta un saldo appiglio ai ricordi della sorella e dall’altro è una pesante zavorra che non le permette di uscire da quel circolo vizioso che è il dolore.
Joe, bhe lui mi ha stregata, origini francesi, paziente e affascinante, spiccate doti nella musica e per la poesia ed infine testardo all’inverosimile...
In realtà, Joe entra in punta di piedi nella vita di Lenny, ma poco alla volta riesce a far breccia nella corazza di apatia che lei ha indossato.
Un triangolo di amore e dolore che per una volta è necessario e che non rappresenta un espediente narrativo,ma la scoperta di sentimenti sconosciuti e intensi.

Penso che Il dolore non cessi di esistere... rimane dentro di noi vivo e lacerante, ma subisce delle metamorfosi che ci permettono di tornare a respirare e guardare al futuro!
Un libro che molto probabilmente rileggerò più e più volte, perché ha avuto il potere di tenermi incollata alle pagine come pochi riescono a fare!
Regalatevi il piacere di questa lettura al più presto.

Voto: 4.5/5


6 commenti:

  1. Questo libro l'ho nel mirino da un sacco di tempo! Mi è stato stra-consigliato! Dopo averlo cercato in lungo e in largo... sono riuscita a trovarlo in scambio su anobii e non vedo l'ora che mi arrivi *-*
    Bellissima recensione come sempre! Mi hai fatto venire ancora più voglia di leggerlo! Complimenti :)

    RispondiElimina
  2. bella recensione anch'io lo devo leggere da tantissimo tempo, è li che sonnecchia nel mio kobo, devo inserirlo tra un fantasy e l'altro!! :)

    RispondiElimina
  3. Anche io posticipai più volte la lettura di questo libro,forse perchè credevo di imbattermi nell’ennesimo dramma -solo lacrime,precludendomi una tale meraviglia!
    LEGGETELO ragazze e poi ne riparleremo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io attendo con ansia che arrivi *A* non vedo l'ora!!

      Elimina
  4. Che bella recensione :) devo assolutamente recuperarlo anch'io!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte,siamo così presi a rincorrere le nuove uscite e non prestiamo attenzione a queste chicce ;)

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)