Recensioni

sabato 14 aprile 2012

Rubrica: Series I Love You #4

Buon pomeriggio Followers ^_^
Oggi, per "Series I Love You", ho scelto per voi  una saga molto bella e italianissima: Hyperversum di Cecilia Randall.

L'ho letta qualche anno fa e devo dire che mi ha molto sorpresa. Dei ragazzi che vengono "risucchiati" da un gioco e si ritrovano a fare i conti con un'altra epoca. Si ritrovano a dover affrontare il passato, a vivere realmente il loro gioco.
 La storia è scritta bene - davvero bene - è ricca di avventura, di colpi di scena, e ogni personaggio è perfettamente caratterizzato, ben descritto in tutte le sue abitudini e sfaccettature. Io ero cotta di Ian, ad esempio, l'intrepido di turno :) Oh, quanto l'ho amatooooo*_*
E' un mix di romanzo storico, fantasy e fantastico per ragazzi, ma anche un'ottima lettura per i più grandicelli. Si apprezza il grande sforzo dell'autrice, che ha scritto un'opera grandiosa e immensa (basta vedere la mole dei volumi) e si ritrova tra le pagine tanta storia dettagliata (indizio che c'è un accurato lavoro di ricerca e di studio dietro la stesura) e tanta azione e combattimenti... E ancora, valori come l'amicizia, l'amore, il coraggio, la lealtà...
Insomma, se ancora non l'avete letta, cominciate. Lasciatevi catapultare anche voi, come Daniel e Ian, in un'avventura incredibile!

L'autore


 
Cecilia Randall dice di sè: Sono nata a Modena e cresciuta a "pane, libri e fumetti". Adoro i romanzi e il cinema d'avventura in tutte le accezioni possibili, dal fantasy al mystery e alla fantascienza. Allo stesso modo, amo i fumetti e i cartoni animati, l'Archeologia, la Storia e i giochi di ruolo. Non viaggio mai senza avere con me il necessario per disegnare e quando mi trovo in una città nuova (in qualsiasi parte del mondo), la prima cosa che cerco è la libreria più vicina.
Pur avendo da sempre la passione per il disegno e la grafica, ho frequentato il liceo linguistico e mi sono poi laureata in Lingue e Letterature Straniere, con una tesi sul Romanticismo tedesco e le sue influenze sulla cultura italiana dell'800. Poco dopo, grazie a un master in Comunicazione e Tecnologie dell'Informazione presso l'Università di Bologna, ho potuto intraprendere la strada professionale che non avevo osato iniziare prima e oggi lavoro felicemente come grafico, web designer e, a volte, come illustratrice.
Il mio esordio nel mondo dei libri avviene nel 2006 con il romanzo Hyperversum.

Siti web utili




Hyperversum


Autore: Cecilia Randall
Prezzo: 14,50 euro (ma sono uscite anche versioni più economiche)
Pagine: 720
Editore: Giunti (collana Seriali)


«Start» ordinò Daniel.
Il buio scomparve dai visori per far apparire una sequenza animata: nello spazio buio il pianeta Terra girava pigramente come una sfera azzurra. In alto apparve un contatore alfanumerico che scorreva rapido, alternando numeri a lettere. La terra si fermò in un punto preciso. Il contatore si arrestò allo stesso tempo sulla scritta:
1214 d.C.
Di colpo la Terra cominciò a ingrandirsi dando ai quattro giocatori l'impressione di precipitare velocemente. Attraversarono le nubi dell'atmosfera e cominciarono a distinguere la geografia. Riconobbero l'Europa, poi la Francia, infine la regione della Fiandra, a nord del paese: un territorio diviso in epoca moderna tra la nazione francese e il Belgio.
Giocatori, vi trovate ora in Fiandra.
È il primo marzo 1214, si avvicina la fine della guerra tra Inghilterra e Francia.

Trama

Daniel ha una passione bruciante per un videogioco online, Hyperversum, che trasporta la sua fantasia nella storia. Dentro la realtà virtuale ha imparato a essere un perfetto uomo del Medioevo e conosce tutte le astuzie per superare ogni livello di gioco.
Ian ha una laurea e un dottorato in storia medievale. Dalla morte dei genitori è diventato parte della famiglia di Daniel. Al rientro da un soggiorno di studi in Francia, Ian raggiunge la sua "famiglia acquisita" per una cena e, naturalmente, per tornare a giocare col suo amico Daniel al loro videogame preferito.
Davanti allo schermo non sono soli: ci sono il piccolo Martin, Jodie, la ragazza di Daniel, e, collegati da un altro computer, Carl e Donna.
Mentre vivono la loro avventura virtuale nel Medioevo, i ragazzi vengono sorpresi da una tempesta che li tramortisce: Daniel, Jodie, Ian e Martin si ritrovano in Fiandra, nel bel mezzo della guerra che vede contrapposti Francia e Inghilterra, Impero e Papato.
Si apre per loro una nuova vita. Nuove strade, un nuovo amore...




Il falco e il leone



Autore: Cecilia Randall
Prezzo: 17,50 euro (uscite anche versioni più economiche)
Pagine: 672
Editore: Giunti (collana Seriali)



"Impiegò qualche minuto, prima di giudicare di avere forze sufficienti per agire. Doveva fare in fretta o sarebbe crollato del tutto. Si passò la lingua sulle labbra, cercando invano di rimediare alla sete.
«Help» chiamò, nel piegare le gambe per mettersi in ginocchio.
Si sentì ancora peggio nel pronunciare quella parola, sapendo che il momento tanto temuto era arrivato. Stava per separarsi da Ian per sempre e non aveva nemmeno avuto modo di salutarlo.
Abbi cura di te e buona fortuna, gli augurò col pensiero, ma con la morte nel cuore.
Rialzò la testa per individuare l'icona fosforescente a forma di mela. Nel vano non c'era nemmeno una luce.
Incredulo, Daniel si guardò intorno, con il respiro che improvvisamente accelerava. «Help» ripeté.
Nulla apparve.
Daniel ricadde a sedere sui talloni e guardò di nuovo tutto intorno a sé, adesso con paura. «Uscita di emergenza» scandì.
Niente.
Il buio sembrò di colpo stringersi fino a diventare soffocante. Nella morsa del panico, Daniel capì che Hyperversum non gli rispondeva più."

Trama

A due anni di distanza dal primo viaggio e dopo molti vani tentativi, Hyperversum trasporta nuovamente Ian e Daniel nel XIII secolo.
Per riabbracciare l'amata Isabeau e vedere la nascita del suo primogenito, Ian si trova coinvolto nella ribellione dei baroni inglesi contro Giovanni Senza Terra.
Daniel cerca di tornare nel suo tempo, ma rimane imprigionato suo malgrado nel 1215, tra le grinfie del nemico giurato di Ian: Geoffrey Martewall, barone di Dunchester.




Il cavaliere del tempo


 
Autore: Cecilia Randall
Prezzo: 17,50 euro
Pagine: 720
Editore: Giunti (collana Seriali)


 

Avanti, Ian, dimmi che hai escogitato un’idea plausibile per la mia resurrezione, si augurò Daniel in silenzio, senza staccare gli occhi dall’amico che si avvicinava. Lui ci aveva pensato per tutto il tempo della battaglia, ma non era riuscito ad arrivare molto lontano con le possibili giustificazioni. Ora sperava che Ian avesse avuto nel frattempo una delle sue trovate d’ingegno, o sarebbero stati guai seri per tutti.
L’altro americano lo raggiunse in pochi minuti e balzò subito di sella per andargli incontro, lasciando elmo e scudo a un soldato vicino.
I due amici non ebbero bisogno di parole mentre si abbracciavano fraternamente.
Daniel fu il primo a superare il groppo che gli serrava la gola.
«Falso allarme» confidò a Ian sottovoce. «Di qua ci sono solo io, l’altro giocatore è stato buttato fuori dal gioco.»
Ian si staccò da lui per guardarlo negli occhi. «Ne sei sicuro?» domandò, con sollievo ancora cauto.
Daniel annuì. «Ho controllato le statistiche. In gioco ci sono solo io… e c’è anche il tuo personaggio.»
«Funziona tutto?»
«Questa volta sì.»

Trama

Sono passati tre anni dal momento in cui Ian e Daniel si sono salutati prendendo strade (e secoli) molto diversi tra loro.
Di tanto in tanto, Daniel non può fare a meno di ritentare una partita con Hyperversum, nella speranza di incontrare nuovamente l’amico.
Inaspettatamente, un giorno, riceve una misteriosa mail firmata Falco d’argento, il soprannome con cui Ian è conosciuto nella sua vita medievale.
Daniel è sconvolto: come è possibile? È ancora una volta il gioco che si intromette nelle loro vite? È realmente Ian, che ha trovato un nuovo varco nel tempo? O qualcuno si cela dietro le ali del Falco? E perché?


L'avete letta? Che opinione avete? Anche a voi ricorda un po' "Timeline"?


Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)