Ultime recensioni

sabato 20 settembre 2014

Recensione: "Shadowhunters. Le Origini. Il Principe" di Cassandra Clare

Oggi pomeriggio ho potuto terminare una recensione che era rimasta in sospeso e, dunque, eccola qui. Sembra che tutto il mondo si sia messo contro di me ogni volta che tentavo di scriverla o finirla per pubblicarla, ma finalmente ce l'ho fatta. Vi parlo di un romanzo bellissimo, che mi ha preso totalmente e che mi ha causato tantissime insonnie! Per fortuna The Infernal Devices ho potuta leggerla tutta in una volta. Non so come avrei fatto se avessi dovuto aspettare anni per finirla. E' stata un'agonia, per certi versi, ma alla fine meglio così. Un po' come togliersi un cerotto, strappi, soffri e poi è finito tutto. Anche se, in questo caso, niente è finito, perché quello che ho vissuto leggendo questa saga lo ricorderò sempre e me lo porterò nel cuore...

Shadowhunters. Le Origini. Il Principe
di Cassandra Clare



Titolo originale: Clockwork Prince
Serie: The Infernal Devices #2
Prezzo: 17,00 euro
Pagine: 495
Genere: fantasy, urban-fantasy, steampunk
Editore: Mondadori (collana Chrysalide



In una Londra vittoriana fosca e inquietante, e nel suo magico mondo nascosto, Tessa Gray crede di avere finalmente trovato tranquillità e sicurezza con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni, che proteggono lei e il suo terribile potere dalle mire del perfido Mortmain. Ma con lui e il suo esercito di automi ancora in azione, il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando a Benedict Lightwood, uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte, Will, Jem e Tessa decidono di svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell'identità di Tessa. La ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei "un mostro". Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain. Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore? Soltanto lei può scegliere se salvare gli Shadowhunters di Londra oppure distruggerli per sempre.

<<Labbra. C'era qualcosa di strano, di delicatamente indelicato in quella parola, come un bacio. Sembrò librarsi in aria tra loro mentre entrambi esitavano.
Ma è Jem, pensò Tessa, sconcertata. Non Will, che le dava l'impressione di passarle le dita sulla pelle nuda solo a guardarla...>>


Ho scoperto troppo tardi questa saga e lo rimpiango, ma sono comunque grata a chi me l'ha consigliata, perché l'ho letta in un momento in cui avevo davvero bisogno di una lettura del genere, che mi prendesse anima e corpo.
 La saga dedicata alle origini degli Shadowhunters è davvero stupenda, una delle migliori che siano state scritte. Cassandra Clare ha il dono eccezionale di trasmettere con i suoi romanzi poesia, magia e fascino. Riesce a farti vivere avventure incredibili, in mondi inimmaginabili, mondi fatti di creature bellissime e potenti e altre terrificanti. Ma ciò in cui la Clare riesce meglio è creare personaggi. Posso, infatti, dire che Tessa, Jem e Will sono tre personaggi tra i migliori di cui abbia mai letto. Hanno sin da subito catturato la mia attenzione per le loro peculiarità, mi hanno trascinato nelle loro storie, così intense e struggenti, e mi hanno travolto con una marea di emozioni bellissime e indimenticabili. Se già mi avevano fatto innamorare nel primo libro, "L'angelo" (QUI la mia recensione), questa volta mi hanno davvero incantata e lasciata senza parole e senza fiato.
In questo secondo libro, troviamo Tessa ancora alla ricerca di risposte su di sé. Ha il potere di trasformarsi in chiunque lei voglia, ma non sa esattamente chi o che cosa sia. Le parole di Mortmain, durante il loro ultimo incontro, l'hanno profondamente turbata, così come il tradimento del fratello Nate, che lei ha tentato fino all'ultimo di salvare e giustificare. Nonostante tutto, ora fa parte della famiglia degli Shadowhunters, è legata a loro per tanti motivi, primo fra tutti la gratitudine. Loro l'hanno salvata dal suo triste destino e lei è rimasta talmente coinvolta dalle loro vite da non desiderare altro che appartenere a quel mondo. E poi ci sono Jem e Will, i due Nephilim che hanno preso in ostaggio il suo cuore. Da un lato Will, colui che l'ha salvata quando era prigioniera delle Sorelle Oscure, il bellissimo, misterioso Will, i cui repentini cambi di umore fanno letteralmente impazzire Tessa. Ma alla fine del primo libro, lui è stato molto chiaro. Non potrà mai esserci qualcosa tra loro, lei potrebbe solo essere un passatempo per lui. Così, Tessa, ferita nell'orgoglio e nel cuore, si avvicina sempre di più a Jem, il quale le è sempre stato accanto, nutrendo per lei un sentimento ogni giorno più forte. Ma le condizioni di Jem sono sempre precarie e, oltre a cercare di tenerlo in vita il più possibile, i Nephilim dovranno combattere contro i continui attacchi degli automi di Mortmain e prepararsi per l'esercito che sta creando.
Sempre sullo sfondo di una cupa Londra ottocentesca, resa ancora più affascinante dagli elementi steampunk, Cassandra Clare continua a raccontarci le avventure di questi personaggi che ormai ci sono entrati nel cuore e che sono diventati, ai nostri occhi, degli eroi. Gli Shadowhunters. Cacciatori di Demoni. Ci racconta ancora del dolcissimo Jem, innamorato perso di Tessa e disposto anche a vivere di meno se quel poco che gli resta può viverlo accanto a Tessa. E poi c'è Will, che cerca disperatamente di mettere fine alla sua maledizione, la maledizione di un demone che si porta dietro da quand'era bambino e che è la causa del suo comportamento, nonché di tutte le sue sciagure. Chiederà a Magnus Bane di aiutarlo, lo stregone che avevamo già avuto modo di conoscere nel primo libro, e che qui conosceremo ancora meglio. Magnus darà a Will dei validi consigli, sarà per lui un amico fidato, spinto da un desiderio recondito di riuscire a donare al ragazzo un po' della felicità che merita. E, infine, Tessa, sempre combattuta nel profondo del suo cuore, ma decisa a fare del suo meglio per essere utile, per salvare le persone che ama e per saperne di più sulla sua identità. Questo romanzo si è rivelato decisamente più avventuroso e appassionante del primo, l'ho veramente letto in un soffio. La parte romance è la più bella, trovo che prevalga decisamente su ogni altro elemento. Il lettore è molto più incuriosito dalla sorte del triangolo amoroso che non da tutto il resto, o almeno, così è stato per me. Essendo una romantica fino al midollo, non potevo non restare coinvolta dalle relazioni che nascono in questo romanzo.
Ho sofferto e mi si è spezzato il cuore per quello che patiscono Jem, Tessa e Will. Jem e Will sono parabatai e sono uniti da un legame che va ben oltre qualsiasi legame esistente. Si proteggono a vicenda, si difendono in qualsiasi occasione, si aiutano, si sostengono. Combattono fianco a fianco. Si amano profondamente. Ed amano la stessa donna. Tessa. E' impossibile decidere quale sia tra i due ad amarla di più, o quale sia l'amore che Tessa merita di più, perché entrambi la amano di un amore esclusivo e speciale, entrambi per lei sarebbero disposti a tutto. Purtroppo, però, ignorano l'uno il sentimento dell'altro, e quando entrambi apriranno il loro cuore a Tessa per uno dei due sarà troppo tardi. E' stata una vera tortura assistere ad una scena simile, ma, d'altronde, sapevo già quanto fosse sadica la Clare e non mi ha sorpreso vedere andare in frantumi il mio cuore, anche se è stato doloroso. Eppure mi sono legata talmente tanto sia a Jem che a Will che qualunque cosa fosse successa avrei sofferto comunque. Tessa dimostra una grande forza di volontà in questo romanzo, capace di farle fare scelte ardue ma sentite. E' sempre spinta da una forte passione ed è proprio questo il lato che preferisco di lei. Quello più vitale e appassionato. E' giovane, ha subito delusioni e tradimenti, è confusa. Non bisogna disprezzarla per questo, anzi io l'ho trovata parecchio coraggiosa per essere una che fino a poco prima non ne sapeva assolutamente nulla di quel mondo. E poi lei è la chiave di tutto, come scopriremo nel prossimo libro, e avrà modo di riscattarsi e prendere finalmente coscienza dell'immensità del suo potere. 
Quando si parla dei romanzi della Clare non si può non parlare di tutti i suoi magnifici personaggi. La Clare mostra un'attenzione particolare per ognuno di loro. In qualche modo diventano tutti protagonisti, ognuno, a modo suo, ha un preciso scopo, una precisa funzione. E tutti, buoni e cattivi, riescono a colpire il lettore e a fargli provare dei forti sentimenti. Charlotte e Henry attraversano un momento di crisi in questo romanzo, per poi ritrovarsi e riscoprirsi più innamorati di prima. Sophie avrà l'occasione di mettere in pratica le sue qualità. Non è solo una dolce e amabile cameriera, ma imparerà a combattere e a tirare fuori la grinta per difendere chi ama dai nemici e per dimostrare che in lei c'è molto di più di quanto si possa pensare. Sarà Gideon Lightwood, al quale tocca addestrarla, a restare ammaliato da questa sua interessante trasformazione e tra loro due i confini si faranno sempre più sottili. E poi c'è Magnus Bane... Oh, questo personaggio mi è veramente entrato nel cuore! Ha una personalità apparentemente impenetrabile, ma poi lascia trapelare un'umanità che non ti aspetteresti. Penso sia una dei personaggi migliori della Clare, infatti sono veramente contenta che abbia deciso di dedicargli dei racconti (a tal proposito, non perdete, a Novembre, l'uscita italiana della raccolta dei racconti dedicati a Magnus Bane, scritta da Cassandra Clare, Maureen Johnson e Sarah Rees Brennan).
"Il Principe" è davvero un bellissimo romanzo, il più bello della trilogia, il più riuscito. Non posso che assegnargli il massimo dei voti e consigliare a chi non ha ancora letto questa saga di farlo al più presto. Non troverete in nessun altro romanzo ciò che è in grado di regalare la Clare. Non troverete in nessun altro romanzo delle storie d'amore più belle di quelle narrate in questa serie. Nessun altro libro sarà in grado di farsi amare e odiare nella stessa misura, perché è questo che proverete alla fine della lettura. Amerete tutto ciò che avrete letto e odierete il modo in cui la Clare si è presa il vostro cuore. Ma, in ogni caso, ne sarà valsa la pena, perché il bello di un libro è proprio quando riesce a suscitarti emozioni tanto forti. E di emozioni ne proverete a senza fine leggendo questa saga!



Voto: 5 tazzine! Un'avventura magnifica, perfetta, tenera e straziante allo stesso tempo. Indimenticabile!



A presto!
xoxo




Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)