Ultime recensioni

martedì 5 aprile 2016

Recensione: "Drow" di Simon Rowd

Buon pomeriggio! ^^
Oggi ho una nuova recensione per voi. E' uscito proprio oggi, in tutte le librerie, "Mior", il secondo capitolo della serie fantasy di Simon Rowd, dedicata agli elfi oscuri. Per l'occasione, ho ripreso in mano il primo libro, che possedevo già da un po', e mi sono buttata in questa incredibile avventura. E che dire? Simon Rowd mi ha lasciata senza fiato. Una lettura davvero sorprendente, ricca di colpi di scena, che non posso che consigliare agli amanti del genere young adult fantasy, ma anche a chi ha voglia di una lettura diversa dal solito, lontana dai cliché, con tanti misteri da scoprire.
Ringrazio immensamente la casa editrice per avermi dato l'opportunità di leggere questo libro, in cambio di una mia onesta opinione.

Drow
di Simon Rowd


Prezzo: 12,90 euro
Pagine: 405
Genere: fantasy, urban-fantasy, young adult
Editore: Mondadori Electa (collana Electa Young)
Data di pubblicazione: 22 Settembre 2015


Per Eric Arden il buio non esiste. Non è mai esistito. I suoi occhi vedono nell'oscurità come in pieno giorno. Un potere oscuro e inquietante, di cui non conosce l'origine. Eppure è qualcos'altro a spaventarlo: un istinto aggressivo che non riesce a dominare, legato in qualche modo all'incubo che tormenta le sue notti. Una visione oscura da un passato ignoto, parte di un segreto che da sempre porta dentro di sé. Quando, al campus dell'università, i suoi occhi incrociano lo sguardo dolce e sensuale di Sophie, si scatena un'attrazione travolgente che nemmeno una guerra invisibile tra razze secolari riuscirà ad arrestare. Davanti a Eric si schiuderanno le porte di un mondo sconosciuto. Un mondo cui scopre, suo malgrado, di appartenere e che lo trascinerà di fronte alla scelta più difficile che abbia mai dovuto affrontare: assecondare la sua vera natura o combatterla per la ragazza che ama.

<<Quello non sono io. E' qualcun altro... qualcos'altro. Vive in me, condividiamo lo stesso corpo e, ciò che più mi spaventa, la stessa mente.>>

Simon Rowd è stata una vera scoperta. Il suo romanzo d'esordio, Drow (che tra l'altro, ho notato, è anagramma del cognome) è stato pubblicato in un primo momento in versione self. Dopo aver ottenuto un notevole successo, il romanzo viene pubblicato nel 2015 da Mondadori Electa. La sola cover, così oscura e inquietante, non mi avrebbe mai spinta a leggerlo, ma la trama mi ha decisamente catturata. Una volta iniziato questo libro, ho capito di aver fatto la cosa giusta. Drow è davvero un bel romanzo. Se c'è una cosa che adoro degli autori esordienti è quando padroneggiano bene il testo e Simon Rowd dimostra un talento per la narrazione e una notevole bravura nell'intessere la sua trama, nel creare una storia che scorre abilmente tra dettagli stuzzicanti e colpi di scena capaci di tenere avvinto il lettore fino all'ultima pagina. Ho amato questa storia perché, a differenza dei soliti romanzi del genere, ha per protagonisti gli elfi oscuri, delle creature di cui non avevo mai letto. Ero davvero curiosa di scoprire in che modo l'autore li avesse inseriti in un contesto moderno e devo ammettere di esserne rimasta colpita, perché ha saputo amalgamare realtà e fantasia in maniera molto naturale e convincente. E poi ho sempre avuto un debole per le storie un po' dark e i protagonisti tormentati. Posso assicurarvi che Eric Arden è davvero un bel personaggio, ricco di ombre e sfumature che vi piacerà scoprire. Ma non è stato solo il suo personaggio ad intrigarmi, bensì tutto il mondo creato da Rowd, il mondo degli elfi e dei drow, oscuro e misterioso quanto basta per fare appassionare alla storia, restarne ammaliati, desiderarne ancora. Mi è piaciuto il modo in cui l'autore ha costruito il romanzo, dando spazio ad ogni personaggio, ad ogni genere di emozione, dotando di significato anche il dettaglio più piccolo. Drow non è solo un romanzo per ragazzi, è una storia decisamente più matura, che esplora in profondità bene e male, elementi in eterna lotta tra loro, che si sfidano nel corpo e nel cuore di un ragazzo che non sa assolutamente nulla di ciò che lo riguarda, di chi sia veramente. Segue solo il suo istinto, ma quanto può fidarsi? Fin quando può continuare a sfuggire dalla verità?
C'è stato un tempo in cui la Terra era popolata da molte più razze e, tra queste, la razza elfica. Ma la razza umana, di numero superiore, ha preso il sopravvento e le altre sono state costrette a nascondersi. Col tempo, però, gli elfi si sono integrati all'ambiente circostante, la loro evoluzione li ha portati ad assomigliare in tutto e per tutto agli esseri umani, almeno per quanto riguarda l'aspetto esteriore, tranne per quelle capacità che li rendono unici, capacità soprannaturali che non possono manifestare pubblicamente, per non rivelare la loro esistenza. Eric Arden ha sempre saputo di essere diverso dagli altri, ma non ne ha mai conosciuto il motivo. E' un ragazzo schivo, silenzioso, eppure riesce ad attirare l'attenzione della bella compagna di università Sophie, alla quale basta un solo sguardo per restare ammaliata da lui. I suoi occhi, il suo aspetto, ogni cosa sembra attrarla. Per quanto il suo migliore amico Jimmy la metta in guardia da quel tipo apparentemente pericoloso, lei sente una forza irresistibile che la attira verso quel misterioso ragazzo. Una sera, durante una festa, Eric la salva da una ressa impazzita e la trascina al sicuro attraversando il buio. Questo sarà solo il primo di una serie di episodi che porteranno Sophie a porsi mille domande. Chi è in realtà Eric Arden? Che segreti nasconde? Per gran parte del romanzo ce lo chiederemo anche noi, affezionandoci, nel frattempo, a questo ragazzo tenero, affascinante ed enigmatico, un ragazzo di ignoti natali, con tanti dubbi sulla sua natura. Ma se devo dirla tutta, anche Jimmy ha sortito un notevole effetto su di me. Jimmy è il migliore amico di Sophie, quello che la conosce da sempre, quello con cui condivide ogni cosa, disposto a difenderla, a consolarla, a incoraggiarla in ogni momento. Ho apprezzato ogni dettaglio della loro speciale amicizia, anche quel non comprenderne i reali confini. Sophie è una ragazza molto dolce, che nasconde le sue fragilità dietro una forza inaspettata. Viene molto naturale legarsi a lei, rispecchiarsi in questa ragazza semplice ma piena di grinta. Mentre Jimmy, beh Jimmy è un'autentica sorpresa, posso assicurarvelo. Forse è il personaggio che mi ha convinta di più, che si è rivelato diverso da quello che immaginavo, decisamente migliore, decisamente più intrigante. E sarà proprio grazie a lui che si smuoveranno le acque e si verranno a scoprire molte cose riguardo Eric Arden, ragazzo dall'aria cupa, facile alle risse, che combatte negli incontri clandestini, che attira su di sé troppi sguardi e troppe domande. Le risposte sono sempre più vicine, ma saranno sconvolgenti.
La verità su questo personaggio ci porterà a sapere di più dell'esistenza dei  drow, un'oscura razza di elfi, dotata di poteri straordinari, ma molto temuta e per questo perseguitata da cacciatori spietati. Si entrerà presto nel vivo della storia, dopo un lento ma interessante inizio in cui ci vengono presentati i protagonisti e le loro storie. La seconda parte del romanzo è infatti molto più adrenalinica, con colpi di scena degni dei migliori romanzi d'azione e un'evoluzione della parte romance davvero piacevole. La storia si fa più complessa, le vite dei protagonisti si intrecciano in maniera indissolubile e tante verità vengono a galla. Non c'è più modo di nasconderle. Non si può fuggire per sempre dal proprio destino. Eric Arden, con la sua voglia di riscattarsi, di conoscersi fino in fondo, di scoprire cos'è e cosa può diventare, è riuscito a catturare tutta la mia attenzione e a farmi divorare questo romanzo di oltre 400 pagine. E, non appena è arrivato il seguito, non ho proprio saputo resistere e mi sono buttata a capofitto in questa nuova lettura, curiosa di scoprire come si sarebbero evolute le cose. Il mondo creato dall'autore è incredibile, particolareggiato, generoso di dettagli e oscuro quanto basta per coinvolgere il lettore, avvincerlo e trascinarlo senza pietà in un'avventura dai contorni fantasy di grande potenza e fascino. Mi sento davvero di consigliare questa serie, non solo perché è riuscita a sorprendermi, ma perché penso sia una delle serie italiane più apprezzabili degli ultimi tempi. Sapete che tifo sempre per i nostri esordienti, ebbene, ancora una volta sento il bisogno di farlo. Simon Rowd è stata una rivelazione, ha un grande talento per la scrittura... e poi quel finale, ma si può??? Beh, preparatevi, ne avrete di emozioni da provare!

Voto: 4 tazzine! Un romanzo ricco di misteri e colpi di scena!

A presto!
xoxo



6 commenti:

  1. La penso esattamente come te, tesoro!! Questa storia ti cattura ed Eric e Jimmy hanno il loro perché!!! E aspetta di leggere il seguito... bellissima recensione, come sempre!! Visto che alla fine ce l'hai fatta? :) Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  2. La penso esattamente come te, tesoro!! Questa storia ti cattura ed Eric e Jimmy hanno il loro perché!!! E aspetta di leggere il seguito... bellissima recensione, come sempre!! Visto che alla fine ce l'hai fatta? :) Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  3. L'ho finito di leggere ieri sera e devo dire che mi ha sorpreso molto!! Ora sto leggendo Mior ed è ancora meglio, secondo me!! *_*

    RispondiElimina
  4. Parlate tutti così bene di questo libro che non ho potuto far altro che prenderlo!

    RispondiElimina
  5. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto, perché è un libro che mi ispira parecchio :) Spero di riuscire a leggerlo presto! :)

    RispondiElimina
  6. pienamente d'accordo con tutto quello che hai scritto. Merita ed è diverso dai soliti. Leggerò sicuramente anche Mior

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)