Ultime recensioni

venerdì 17 febbraio 2017

Recensione: "Onde di Velluto" di Chiara Venturelli

Buon pomeriggio, miei carissimi lettori! ^^
Oggi sono qui con una bella recensione per voi! Dato che è trascorso da poco San Valentino, non potevo che scegliere di parlarvi di una splendida storia d'amore, giusto per restare in tema. E il romanzo di Chiara Venturelli, "Onde di Velluto", è caduto proprio a pennello. Si tratta del primo romanzo del 2017 della collana Talent, della Centauria Libri, una casa editrice giovane ma di tutto rispetto, che fino ad ora non ha mai deluso. Ero davvero curiosa di leggere questa seconda opera della Venturelli, dopo essere rimasta piacevolmente colpita da Lezioni di Seduzione, il suo romanzo d'esordio. Davvero un bel passo in avanti per questa sempre più brava autrice italiana, che ha saputo regalarmi dolci e nuove emozioni. 

Onde di Velluto
di Chiara Venturelli


Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 347
Genere: contemporary romance
Editore: Centauria Libri (collana Talent)
Data di pubblicazione: 9 Febbraio 2017



La voce di Alex, morbida come il velluto, culla migliaia di persone ogni venerdì a mezzanotte, con il suo podcast in cui legge brevi racconti inviati dagli ascoltatori. Tra questi c'è Bianca, ventidue anni, una vita affollata e la passione per le parole. I loro due mondi, tra cui corre una distanza fatta di chilometri, di situazioni, di caratteri, si incontrano nello spazio di Binario 7, una storia inventata... Che non finisce lì. Perché in molti, sul sito di Alex, ne chiedono il seguito e lui stesso si accorge di essere rimasto avvinto: dal racconto e, più ancora, dalla sua misteriosa autrice, con cui comincia un fitto scambio di messaggi. Da qui a conoscersi e frequentarsi davvero, però, ci sono di mezzo non solo un viaggio in treno ma una famiglia di ristoratori, un ex in vena di intrighi, una vicina sexy, un lavoro notturno, svariate sessioni di esami universitari e le mille incomprensioni che la vita può seminare sulla strada di un amore a distanza, compresa una cerimonia in cui si sfiora la catastrofe...

<<Quando leggeva di fronte al microfono, si perdeva nel mondo narrato e gli riusciva più facile costruire le proprie emozioni, amplificarle e modellarle. Solo in quel modo riusciva a sentirsi vivo>>

Sono particolarmente contenta di aver inaugurato un nuovo anno di recensioni con il romanzo di Chiara Venturelli, giovane e talentuosa promessa della Centauria Libri, più che promessa ormai una garanzia, mi sembra il caso di dire. Dopo il divertente e malizioso Lezioni di Seduzione (QUI la mia recensione), l'autrice ci regala questa volta una storia ancora più intensa e matura, quella di un amore a distanza, sottoposto ad ogni genere di prova per sopravvivere e non cadere nel cliché delle impossibili relazioni a distanza. Una storia che nasce quasi per caso, o per destino, che segue le vicende di un racconto scritto in fondo per gioco, ma con autentica passione, dalla protagonista Bianca, che si divide tra i turni al ristorante dei genitori e l'amore per il magico mondo della scrittura. Ma c'è un altro amore nella sua vita. Si chiama Onde di Velluto, un podcast che va in onda di notte, e che Bianca ascolta sempre. La voce di Alex, l'ideatore del podcast, è una voce speciale, calda e confortevole, e quando legge i racconti che gli vengono inviati, riesce a dare ad ognuno di loro un'anima, un'intensità commovente. "Binario 7" è il racconto inviato da Bianca, sotto lo pseudonimo Dreaming-in-white, una storia diversa dalle altre, che Alex e i suoi ascoltatori accolgono con entusiasmo e di cui vorrebbero conoscere il seguito. Ma per un terribile malinteso, Alex finisce con l'offendere Bianca, che lo contatta privatamente, sfogando tutta la sua delusione. Sarà proprio questo primo contatto a suscitare qualcosa in Alex che, deciso a farsi perdonare, continuerà a scrivere e chattare con la ragazza, fino a che delle semplici mail non diventeranno qualcosa di più.
Chiara Venturelli mi ha sorpresa davvero tanto con il nuovo romanzo Onde di Velluto, che ho letto praticamente d'un fiato, in balia del suo seducente intreccio. Ha dato vita a due personaggi bellissimi, che con tutti i loro dubbi, dolori e difetti sono riusciti a far breccia nel mio cuore e a farmi sospirare. Bianca è un personaggio col quale mi sono sentita immediatamente in empatia. Una ragazza dai gusti semplici, con pochi grilli per la testa, piena di insicurezze ma allo stesso tempo dotata di grande forza e orgoglio. Ci si affeziona subito a lei, dolce e sognatrice come poche, alle prese con problemi di tutti i giorni, apparentemente insormontabili, e con i capricci di una sorella che tende a voler primeggiare su tutto. E poi c'è Alex, la sua controparte maschile, un ragazzo misterioso - davvero misterioso - che rivela così poco di sé da destare enorme curiosità nei suoi ascoltatori, ma che in fondo non nasconde chissà quali oscuri segreti, solo un grande cuore e un desiderio inespresso di riuscire a trovare finalmente qualcuno con cui aprirsi ed essere se stesso. Alex lavora di notte alla reception di un hotel, mentre dedica il resto delle sue giornate alle registrazioni del podcast Onde di Velluto, che è ormai seguitissimo e gli regala incredibili soddisfazioni. Conoscere Bianca lo cambia sin dal primo momento. Sente di potersi fidare di lei e lasciarsi andare come non ha mai fatto con nessuno. Questa ragazza così distante, ma così vicina al suo cuore, sembra capirlo meglio di chiunque altro e lui non ha nessuna intenzione di perderla. Alex non ha ormai più nessuno al mondo a cui tenga davvero, è un essere solitario, chiuso, che trova gioia solo il quell'angolino privato che si è creato, il suo Onde di Velluto, la sua "valvola di sfogo", in cui si rifugia ogni volta che ne ha bisogno. Ma Bianca, con la sua dolcezza e il suo credere in cause praticamente impossibili, riporta la luce nella sua vita e gli tira fuori quei sorrisi che da tempo non si concedeva più. Due anime perse e deluse dalla vita, decisamente fatte per stare insieme, per (ri)scoprire insieme tutto ciò che hanno tenuto lontano dal loro cuore per troppo tempo. Troveranno il coraggio di vivere tutte quelle emozioni e sensazioni che li spaventano tanto ma che, allo stesso tempo, desiderano profondamente provare? Impossibile non innamorarsi di una storia del genere, talmente bella da farmi venire i brividi ancora adesso, al solo pensarci.
L'autrice ha saputo caratterizzare con cura tutti i suoi personaggi, ci ha regalato un romanzo ben strutturato, sia nei dialoghi che nelle descrizioni, e una preziosa gamma di emozioni umane. Del resto, un'autrice talmente in gamba e sensibile, non poteva non trasferire un po' della sua sensibilità in ciò che scrive. La si percepisce nettamente, così come la passione per la scrittura, che caratterizza la protagonista. Sono certa che Bianca e l'autrice abbiano davvero molte cose in comune e ciò rende il romanzo ancora più speciale, perché contiene chiaramente una parte dell'anima della Venturelli. Onde di Velluto è la storia di due amori, di due storie - una reale e una narrata su carta - che seguono un binario parallelo, fin quando la realtà non incontra la finzione. E qui mi sembra di ripercorrere un tema caro, riscontrato in Lezioni di Seduzione. Ma la realtà è più complicata della finzione? Riusciranno i protagonisti a trovare i giusti compromessi per poter stare insieme, per annullare quella maledetta distanza? Sembrano destinati a vivere di messaggi, telefonate e incomprensioni, di viaggi in treno, parole non dette e baci in sospeso... Ma forse non deve essere necessariamente così, forse basta aprire gli occhi e rendersi conto che la vita ci sta facendo un dono e bisogna accettarlo e custodirlo, senza troppe complicazioni. E allora che ben vengano i sacrifici e le dure prove e i litigi, se possono portare a realizzare un amore che reclama solo di essere vissuto. Tra Bologna e Milano, alla scoperta dei luoghi più affascinanti di queste due città, ci concediamo un favoloso viaggio in compagnia di due personaggi veri, in cui immedesimarsi completamente. Una storia attuale, intima e profonda, quella che ci regala la Venturelli, un gradito ritorno in una collana dal titolo inequivocabile, che celebra davvero dei talenti e leggendo Onde di velluto se ne ha la prova concreta. Lasciatevi catturare dalla tenerezza e dal romanticismo di Bianca e Alex, due voci di consistenza diversa che però si sono incontrate e hanno trovato il modo di coesistere. Due voci appassionate e autentiche, che sapranno sicuramente conquistarvi. Onde di velluto vi resterà dentro a lungo, per la sua originale e semplice bellezza, ve lo posso assicurare.

Voto: 4,5 tazzine per una storia che supera ogni distanza e fa battere forte il cuore!

A presto!
xoxo


Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)