Recensioni

giovedì 6 novembre 2014

Recensione: "Attraverso il fuoco" di Josephine Angelini

Buon pomeriggio, amici! ^_^
Eccomi con una nuova recensione per voi!
Il libro di cui vi parlerò oggi è l'opera di un'autrice che stimo moltissimo. Dopo aver follemente amato la sua precedente serie, ero più che decisa a leggere questo nuovo lavoro di Josephine Angelini e, finalmente, ne ho avuto l'occasione!
Ringrazio la Giunti Y per avermi inviato una copia del romanzo e dato la possibilità di leggere il romanzo, in cambio di una mia onesta opinione.

Attraverso il fuoco
di Josephine Angelini



Titolo originale: Trial by Fire
Serie: Worldwalker #1
Prezzo: 16,50 euro
Pagine: 416
Genere: fantasy, paranormal romance, young adult
Editore: Giunti (collana Y)



Finalmente è arrivato il momento che Lily aspettava da una vita: Tristan, il ragazzo più bello e corteggiato di Salem, l'ha invitata alla festa del liceo. Proprio lei, timida e impacciata, che non ha mai partecipato a un party a causa delle devastanti crisi allergiche di cui soffre. Ma quando alla festa Tristan bacia un'altra ragazza, Lily viene scossa da violente convulsioni proprio di fronte a tutti i suoi compagni di scuola. Dopo questa insopportabile umiliazione vorrebbe solo sparire... E se il suo desiderio si avverasse? Improvvisamente risucchiata in un mondo parallelo, dominato da creature spietate, Lily si ritrova faccia a faccia con la perfida Lillian, la Strega di Salem, identica a lei, solo diabolica. Con l'aiuto dell'affascinante Rowan, scoprirà a poco a poco di possedere poteri straordinari e mentre l'attrazione fra lei e il ragazzo diventa innegabile, la furia di Lillian esplode come un tornado e lo scontro con la potentissima gemella non può più essere rimandato: riuscirà Lily a sconfiggere le forze del Male visto che la sua acerrima nemica è proprio... lei stessa?


<<Perché voglio fidarmi di te. Voglio che tu sia tutto ciò che ho amato in lei e nulla di quello che ho odiato. Lo voglio così disperatamente che so di non potermi fidare di me stesso per credere in te. Ma lo sto facendo lo stesso, credo, anche se so che non rimarrai.>>

E' sempre un'esperienza esaltante leggere un romanzo originale, assolutamente diverso da tutti gli altri. Attraverso il fuoco è stato per me questo tipo di esperienza. Josephine Angelini, pur trattando un argomento non proprio nuovo, ha saputo scrivere una storia fantastica, per nulla scontata e ricca di elementi indimenticabili e interessantissimi. Ha reso il suo romanzo qualcosa di unico, e le sono profondamente grata, perché c'è sempre bisogno di romanzi del genere, romanzi che ti facciano dimenticare tutto il resto. Ho amato immensamente questa storia. Credo che ad avermela fatta amare tanto sia stato il fatto di essermi ritrovata, dopo solo qualche capitolo, a leggere di streghe, mondi paralleli, ibridi, viaggi dello spirito, meccanici, castelli e sciamani. Così come per la serie precedente, la Trilogia del Risveglio, la Angelini ci offre, ancora una volta, una storia ricca di personaggi e di eventi, appassionante e decisamente da non perdere! L'edizione italiana è davvero molto bella. La cover trovo superi di gran lunga quella originale, è di maggior impatto (giuro che non riesco a smettere di guardarla!). Sono proprio contenta che la Giunti Y abbia deciso di pubblicare questo romanzo e spero che la Angelini non ci faccia aspettare troppo per i seguiti!
Dopo questa piccola premessa, cercherò adesso di parlarvi del romanzo e farvi capire i motivi per cui mi ha convinta. La protagonista, Lily, è una ragazza molto comune in cui è davvero facile rispecchiarsi. Ha una cotta pazzesca per il suo migliore amico, ma si sente totalmente inadeguata, considerando le sue innumerevoli allergie, che la mettono spesso a disagio e la fanno sentire goffa e imbranata. Ecco perché si tiene il più alla larga possibile dalla gente, per non rischiare cattive figure e imbarazzi vari. Ma Tristan, nonostante tutto, le è sempre rimasto accanto, anche quando i malesseri di Lily hanno cominciato a peggiorare. E lei lo ama ancora di più per questo. Peccato che Tristan sia, oltre che bello, anche molto corteggiato e Lily è soltanto una delle tante ragazze che gli vanno dietro, anche se lui prova per lei un affetto speciale e, dopo tanto tempo, decide di darle, finalmente, un appuntamento. Lily non riesce a crederci ed è molto eccitata all'idea, non vuole che qualcosa vada storto. Ma, dopo aver visto Tristan baciare un'altra alla festa alla quale lui l'aveva invitata, viene colta da una terribile crisi e da convulsioni davanti a tutta la scuola. Dopo l'imbarazzante esperienza, Lily litiga con Tristan e lo allontana, si lascia andare allo sconforto e desidera sparire, convinta di non avere più nulla a quel mondo. Una voce risponde alla sua richiesta. Lily non sa chi sia, le fa un po' paura all'inizio, ma si lascia convincere, accettando l'aiuto che le viene offerto da quella donna. E, all'improvviso, accade qualcosa di inspiegabile e terrificante al tempo stesso. Lily si ritrova in un altro mondo. Non sa spiegarsi come sia accaduto, né dove si trovi. E' soltanto turbata e teme per le sue allergie, immersa com'è in un luogo sconosciuto e ricco di vegetazione dalla quale, solitamente, si tiene lontana. Eppure, in questo nuovo mondo, Lily si sente diversa, meno debole. Che cosa è accaduto e in che posto si trova adesso? Le risposte non arriveranno subito, perché prima dovrà conoscere Rowan, un misterioso ragazzo che sembra detestarla con tutto se stesso, e i suoi amici, Caleb e Tristan, quest'ultimo identico al suo migliore amico. Lily è stata catapultata in una realtà parallela e scoprirà che è stata la strega Lillian a trasportarla fin là, ovvero colei che regna in quel mondo. Ha bisogno di lei, non si sa per quale motivo, ma a Lily non le sarà permesso di avvicinarsi alla strega perché, a Salem, avere le sembianze della strega più temuta del regno, le procurerà non pochi problemi. Lily sarà costretta a fare, in brevissimo tempo, i conti con le regole di quel luogo, sarà costretta a fuggire, perseguitata da pericoli ad ogni angolo. Sarà costretta a gestire un potere che è insito in lei e che deve allenare se vuole saperlo usare, se vuole salvare Rowan e gli altri Senzaterra come lui.
Il mondo in cui è piombata è assurdo quanto magico e sorprendente. Le uniche fonti di energia sono le streghe che alimentano la città e rendono i suoi abitanti dipendenti da quel loro potere. Ma ci sono alcuni uomini, degli scienziati, che vogliono trovare un sistema alternativo per procurarsi energia. E' questo uno dei motivi che scatena l'ira di Lillian, condannando addirittura questa gente a morte. Ma Lily, ormai totalmente coinvolta, e sempre più consapevole del suo potere di strega, un potere che inizia pian piano ad apprezzare, cercherà di fermarla. E, nel farlo, dovrà anche cercare di non farsi sopraffare dal Male e restare sempre se stessa, soprattutto visto che in lei c'è molto più potere di quanto ci si possa immaginare. Saranno Rowan, Caleb e Trsitan ad aiutarla, i suoi meccanici, attraverso cui Lily agirà, trasformando l'energia in forza di cui dotare i ragazzi che possiederà ogni qualvolta sarà necessario.
Sono ancora elettrizzata nel parlarvi di questo romanzo, perché mi ha davvero spiazzata. Dopo un primo momento di confusione, in cui ci si deve abituare a termini e usanze di un mondo diverso dal nostro, da quello in cui vive Lily, ci ritroviamo completamente immersi nella storia. Bisogna arrivare a metà libro per poterci perdere realmente la testa e per capire bene come funziona ogni cosa, perché l'autrice non lo spiega subito. Ma non lo da nemmeno per scontato. Sarà durante l'addestramento di Lily che scopriremo tutto quello che ci serve sapere. Rowan metterà Lily al corrente di tutto, le spiegherà come funzionano le pietre della volontà e che ruolo ha un meccanico. Il compito di un bravo meccanico è quello di sentire le esigenze di una strega, sentirle attraverso il suo corpo, che in un certo senso gli parla. Lily non avrà più segreti per Rowan una volta che saranno entrati in contatto tramite la sua pietra della volontà. Sono le scene che ho amato di più queste, così intense e intime e sconvolgenti. Questa esperienza farà in un certo senso toccare le loro anime, esplorarle, esplorare i ricordi del loro passato e qualunque sentimento provino. E così Lily si renderà conto che in Rowan non c'è solo il ragazzo freddo e scostante conosciuto all'inizio, ma un ragazzo appassionato, tormentato, tradito e ferito. E anche Lily, per Rowan, si dimostrerà una sorpresa. Sebbene si somiglino come due gocce d'acqua, Lily non è Lillian, non c'è cattiveria in lei. E' testarda e un po' stravagante, ma riesce a dimostrarsi più in gamba di quanto lui si aspettasse. Ciò che mi è piaciuto del loro rapporto è stato il fatto che la loro storia non sboccia all'istante, anzi all'inizio si detestano proprio. Pian piano, però, riusciranno a costruire un rapporto basato sulla fiducia reciproca, che li porterà a non poter più fare a meno l'uno dell'altra. La parte romance è ben calibrata ma non è preponderante, in questo libro abbiamo solo un nascere di qualcosa che, sicuramente, verrà approfondito nei prossimi libri. Eppure, vi assicuro che quel poco che c'è è stato capace di farmi attorcigliare le budella. Ho adorato i personaggi principali del romanzo. Lily è una ragazza in cui mi rivedo molto, forse perché anch'io soffro di mille allergie e, a volte, mi sento proprio come lei. Rowan è un personaggio che, invece, non si svela immediatamente e che agli occhi del lettore sarà terribilmente misterioso e affascinante. E molto interessanti sono anche alcuni dei personaggi secondari, come la sorella di Lillian, ma anche Caleb e Tristan, che ho preferito nella realtà parallela, anche se è sempre un ragazzo con un buon cuore e pronto a proteggere Lily in ogni occasione.
L'idea della Angelini è davvero straordinaria, mondi paralleli che si creano ad ogni scelta che facciamo. Ne sono rimasta incantata e sono troppo curiosa di leggere cosa accadrà nei prossimi libri, visto che l'autrice ha deciso di concludere questo con un terrificante cliffhanger, che mi ha fatto urlare per ore! Un romanzo articolato, originale, dal buon ritmo, pieno di avventura e magia, scritto con classe e innegabilmente intrigante. Fossi in voi non me lo lascerei scappare! Se avete amato la precedente serie della bravissima Josephine Angelini, potete star certi che anche questo romanzo riuscirà a conquistarvi! Il mio consiglio è di non spaventarvi se, in un primo momento, non riuscirete a capire tutti gli ingranaggi della storia, perché ogni cosa andrà al suo posto mano a mano che leggerete. Non è una storia usuale, le streghe qui non fanno incantesimi con pozioni e grossi calderoni. Non volano su manici di scopa e non sono vecchie e raggrinzite. Non usano formule ridicole e non strappano cuori dai petti. Qui le streghe hanno un potere incontrastato, sono belle e affascinanti. Mettono il loro potere a disposizione per donare energia agli altri, operano magie avvicinandosi appena ad una fonte di calore e sono temute quanto amate. Lily scoprirà di essere una di loro, una strega potentissima, ma dovrà fare i conti con questa sua vera natura, perché ciò che desidera realmente non è essere potente e regnare, ma soltanto tornare a casa, tornare nel suo mondo. Riuscirà in questa impresa? Che cosa vuole esattamente Lillian da lei e come farà ad abbandonare tutti i Senzaterra, a cui si è molto legata, in particolar modo Rowan? Se vi interessa avere una risposta a queste domande, leggete questo bel romanzo e ammirate, come me, la bravura della Angelini, sempre unica! Buona lettura a tutti! ^_^


Voto: 4 tazzine! Voglio il seguito. ORA!


A presto!
xoxo




9 commenti:

  1. Questa è una delle poche recensioni positive che ho letto. Mi fa davvero piacere, perché a me ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ilenia, la storia è molto particolare e si riesce a capire meglio e ad entrare nel vivo solo dopo un po', ma ti assicuro che è un romanzo fantastico! La Angelini non mi ha deluso, anzi mi ha conquistata ancora una volta;)

      Elimina
  2. Anche a me è piaciuto un sacco, e sono curiosissima di leggere il seguito! Poi Rowan...........sbav!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rowan è fighissimo, è vero! *-* Mi è piaciuto da subito, nonostante il suo caratteraccio :P Non vedo l'ora di leggere il seguito, chissà che succederà!! Ma perché è finito in quel modo? Come faccio ad aspettare!?

      Elimina
  3. anche io voglio il seguito ora!!! mi è piaciuto molto anche a me!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva, un'altra a cui è piaciuto! Good! ;) Prepariamoci al seguito.. Sono certa che l'autrice si è riservata il meglio! :)

      Elimina
  4. Sono l'unica a cui non è piaciuto? io ho provato a leggerlo, ma alla fine l'ho abbandonato :( non ce la facevo più, non mi ha appassionata. E pensare che di questa autrice avevo amato moltissimo La trilogia del risveglio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda io la Trilogia del Risveglio l'ho amata anche, ma se avessi dovuto giudicare l'inizio di Starcrossed probabilmente non sarebbe diventata una delle mie serie preferite. E, invece! Ho continuato a leggerlo e l'ho adorato e poi i due seguiti... beh, li ho adorati ancora di più! Attraverso il fuoco inizia a coinvolgere maggiormente verso metà, ti consiglio di non abbandonarlo e quando puoi riprendilo, perché alla fine ti piacerà molto! ;)

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)