Recensioni

sabato 15 aprile 2017

Recensione: "Hyperversum. Il falco e il leone" di Cecilia Randall

Buongiorno, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Come vi avevo già detto nell'ultimo post, ho in corso di lettura l'intera saga di Hyperversum, della bravissima Cecilia Randall. Se vi siete persi la recensione del primo libro, andate a QUESTO LINK. Oggi parleremo del secondo volume della saga, intitolato Il Falco e il Leone. Anche questo romanzo, così come il primo, mi è piaciuto moltissimo e non ha fatto che confermare la mia ammirazione per un'autrice nostrana davvero straordinaria. Ringrazio la casa editrice per avermi dato l'opportunità di leggere questo romanzo, in cambio di una mia onesta opinione.

Hyperversum. Il Falco e il Leone
di Cecilia Randall


Serie: Hyperversum #2
Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 688
Genere: fantasy, historical fantasy
Editore: Giunti (collana Waves)






A due anni di distanza dal primo viaggio e dopo molti vani tentativi, Hyperversum trasporta nuovamente Ian e Daniel nel XIII secolo. Per riabbracciare l'amata Isabeau e vedere la nascita del suo primogenito, Ian si trova coinvolto nella ribellione dei baroni inglesi contro Giovanni Senza Terra. Daniel cerca di tornare nel suo tempo, ma rimane imprigionato suo malgrado nel 1215, tra le grinfie del nemico giurato di Ian: Geoffrey Martewall, barone di Dunchester.

È stato facile, per me, lasciarmi conquistare dalla saga Hyperversum, che mi ha condotta nel lontano Medioevo, al fianco di una compagnia di ragazzi valorosi e scaltri. Dopo aver amato il primo volume di questa originale serie, non vedevo l'ora di ritornare nel mondo appassionante e magnifico creato dall'autrice Cecilia Randall. Hyperversum è un gioco davvero misterioso. Come abbia fatto a trasportare i protagonisti nel 1215 non è ancora ben chiaro. Ma Ian e Daniel vogliono provarci ancora. Ian ormai ha un posto in quel passato che ha avuto modo di vivere per un breve periodo, sa che quella è la sua casa, là dove l'attende la sua devota Isabeau e il primogenito del quale non vuole perdersi la nascita, e Daniel vuole assolutamente essere al suo fianco. E così, dopo tanti tentativi fallimentari, dopo due anni riescono ad avviare una nuova partita e a tornare nella Fiandra del XIII secolo. A questo punto, però, le cose diventeranno imprevedibili, Hyperversum non risponderà più ai loro comandi e si ritroveranno intrappolati nuovamente nel 1215, stavolta ai margini di un'imminente guerra civile. E quando le loro strade si divideranno, dovranno far tesoro di quanto imparato dalla precedente esperienza e prendere parte agli eventi storici stando sempre attenti a non cambiare nulla con il loro intervento. È un capitolo molto avvincente questo, forse anche più del primo. Il pericolo si nasconde dietro ogni angolo e i nostri eroi dovranno dimostrare ancora il loro coraggio. Uno degli ostacoli più difficili da affrontare sarà di certo Geoffrey Martewall, amico dello sceriffo Derangale conosciuto nel primo libro, alla ricerca di verità e vendetta. Ma anche per questo personaggio le cose si faranno parecchio imprevedibili e, nonostante dichiari apertamente guerra a Ian, promettendogli di smascherarlo, si ritroverà invischiato in una rischiosa impresa proprio insieme al nemico giurato. Il Falco del Re e il Leone d'Inghilterra saranno grandi protagonisti di questo romanzo, uno l'antitesi dell'altro, così diversi ma anche così simili, in fondo. Si daranno battaglia ma troveranno anche il modo di riconoscere i pregi e il valore dell'avversario, fino a provarne in qualche modo rispetto. Ho adorato la contrapposizione tra questi due personaggi, sono state davvero le pagine più belle da leggere.
Ma non posso fare a meno di lodare anche il salto di qualità che l'autrice ha fatto fare a Daniel, subissato nel primo libro dalla presenza preponderante del perfetto Ian. In questo volume Daniel, costretto a vedersela da solo per gran parte del tempo, dimostrerà di essere in gamba quanto l'amico e riuscirà a cavarsela anche nelle situazioni più delicate. La Randall ha trattato con attenzione la psicologia di tutti i personaggi, nonché  la loro continua crescita, ed è una caratteristica, questa, che riscontro volentieri nei suoi romanzi e apprezzo. Anche l'ambientazione è estremamente curata, credibile e affascinante, e rappresenta senza dubbio l'elemento più convincente di tutti. L'attenzione ai dettagli e ai dialoghi fanno di questo romanzo uno dei fantasy storici più intriganti e belli mai letti e lo consiglierei a chiunque ami il Medioevo, le grandi battaglie, le storie di cavalieri e i viaggi nel tempo. Un mix di elementi vincenti, una storia complessa e avventurosa che non vi stancherete mai di leggere. Il Falco e il Leone saprà regalarvi piacevoli e inaspettate sorprese, nonché momenti mozzafiato e commoventi. Il lato romance è stato un po' accantonato stavolta, ma non mancano le emozioni forti capaci di far battere il cuore. Lasciatevi conquistare da questa nuova avventura di Cecilia Randall. Entrate nel mondo di Hyperversum, se ancora non lo conoscete. Sono certa che non ve ne pentirete!

Voto: 4,5 tazzine! Un connubio vincente di storia e fantasy e protagonisti d'eccezione!

A presto!
xoxo


2 commenti:

  1. Non vedo l'ora di leggerlo!! Mi hai messo ancora più voglia e adesso non possoooooo!! Aspetto la recensione del terzo, piccola, complimenti come sempre!! Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena termino i BT di Aprile mi dedicherò al terzo libro! Comunque, sai quanto amo questa serie e devo dirti che diventa sempre più bella! *_*

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)