coffee_books

Ultime Recensioni

venerdì 22 dicembre 2017

Pensieri di Dramanti: "Moon Lovers. Scarlet Heart Ryeo"

Eccoci ad un nuovo appuntamento con Pensieri di Dramanti, la rubrica dedicata alle recensioni dei drama che abbiamo amato di più. Oggi Marika ci regala la sua opinione sul bellissimo Moon Lovers. Scarlet Heart Ryeo, un drama romantico ma anche tragico, che vale assolutamente la pena vedere. Io l'ho adorato, resterà per sempre nel mio cuore come uno dei drama migliori in assoluto. Se siete curiosi di saperne di più, leggete la recensione di Marika. E non perdete, alla fine della recensione, il bellissimo fanvid realizzato dalla nostra Angela con tanto tanto amore e talento! 

Moon Lovers. Scarlet Heart Ryeo


Episodi: 20 
Anno: 2016 
Cast principale: Lee Joon-gi, Lee Ji- eun (IU), Kang Ha-neul, Nam Joo-hyuk, Hong Jong-hyun, Jisoo, Byun Baek-hyun. 
Genere: Storico, romantico, drammatico 
Regia: Kim Kyu- Tae 
Network: SBS 
Paese d'Origine: Sud Corea

Il destino ha modi di agire sconosciuti ai più. A volte si schianta con i cammini degli esseri umani; altre volte, compie lunghi percorsi per arrivare dalla persona designata; altre volte ancora, semplicemente rivoluziona l’intera esistenza umana. Avete mai avuto l’impressione di non appartenere a quest’epoca? Di essere un’anima diversa e affine ad altre ere, altre situazioni? Che questo mondo spesso non ha molto da offrirvi e vi spinge a superare ostacoli insormontabili di continuo? È proprio quello che si chiede Go Ha-Jin (IU), una ragazza disillusa dalla vita, tradita dal suo fidanzato con la sua migliore amica, umiliata e offesa da un mondo frenetico a cui poco importa di un’esistenza così mite. Ormai allo stremo delle forze, si rifugia su un piccolo pontile in riva ad un laghetto, dove fa uno strano incontro: un uomo apparentemente povero e risputato da chissà quale inferno, a cui offre conforto e birra. Quello che non sa è che di lì a poco la sua vita sarà destinata a cambiare. Complice un’improvvisa eclissi lunare, un bambino caduto nel laghetto e l’altruismo di Go Ha- Jin pronto a salvarlo, la ragazza dagli occhi tristi annega pur di recuperare quella giovane vita. Quando ormai tutte le sue sofferenze sembrano giungere al culmine e la speranza abbandona il suo animo, si risveglia in un mondo e in un corpo diverso: lady Hae Soo, vissuta nel 941, durante il regno di Taejo, fondatore della dinastia Goryeo
Qui, Hae- Jin/Hae Soo disorientata e impaurita sbuca da una piscina reale dove i tredici principi della casata stanno trascorrendo delle ore di relax. Nel caos più totale, riesce a fuggire grazie all’aiuto di una serva che ben presto si scoprirà appartenere alla famiglia dell’ottavo principe Wang Uk (Kang Ha-neul), ed essere l’ancella di lady Hae Soo, cugina di sua moglie. I giorni passano, e la nuova Hae Soo, resasi conto di non aver modo di tornare al suo tempo, decide di continuare a vivere a Goryeo dove, viene aiutata ad adattarsi alla nuova realtà proprio da Wang Uk, del quale finisce per innamorarsene. La vita da nobile comincia a piacerle, anche se i suoi modi da ragazza libera e indipendente degli anni nostri, si confanno poco ad un’era dove le donne non avevano molta libertà ed erano spesso oggetto di scontri. Tra stoffe preziose, caratteri cinesi, pergamene e inchiostro, riesce a conquistare il cuore di tutti grazie alla simpatia, alla goffaggine e al talento nel creare prodotti di cosmesi femminile e maschile. Verrà apprezzata dal principe ereditario, Wang Mu (Kim San-ho), curato miracolosamente dalle medicine di Hae Soo; dal decimo principe Wang Eun (Byun Baek-hyun), un ragazzo spiritoso e allegro che condividerà con la protagonista momenti ilari, bisticci e canzoni improvvisate; dal tredicesimo principe Baek Ah (Nam Joo-hyuk) che si affezionerà a Hae Soo come se fosse una sorella e con cui berrà tanti bicchieri di vino di riso; dal quattordicesimo principe Wang Jeong (Jisoo), l’intrepido guerriero sempre pronto a salvarla; e da tanti altri personaggi. 
Ma tutto cambia quando a palazzo arriva il quarto principe Wang So (Lee Joon-gi), detto il lupo, un uomo con una maschera di ferro a coprirgli l’occhio sinistro, sfregiato da bambino da una madre invidiosa. Wang So viene trattato alla stregua dai genitori e dai fratelli che, lo emarginano e ignorano a causa della sua cicatrice e della sua indole apparentemente spietata e fredda. Trascorre le giornate in un palazzo dove soltanto Choi Ji-mong, astronomo paterno, lo tratta al pari di un essere umano. La sfortuna però, è sempre in agguato e non manca di perseguire anche Hae Soo che a causa di prepotenze, rimorsi e debolezze altrui, si ritrova a diventare una cameriera del palazzo imperiale. Relegata in un’ala del palazzo a cucinare, servire, ferirsi le mani e a cercare di apprendere velocemente le nozioni di un’etichetta a lei sconosciute, si avvicina al principe spezzato e rifiutato dal mondo, strappandogli sorrisi e allegria. Tra i due sbocciano dei sentimenti teneri, timidi e quasi timorosi di affiorare e di mostrarsi ad un mondo che potrebbe distruggerli e piegarli alla volontà dei potenti. Come se non bastasse, alla miriade di sfortune che i due si ritrovano a fronteggiare, Hae Soo, diventa una pedina e una facile preda nelle lotte per il potere e il trono, capitanate dal terzo principe Wang Yo ( Hong Jong-hyun), un uomo arrogante, diffidente, borioso e spietato. La protagonista verrà imprigionata, maltrattata e calpestata e il suo amato Wang Uk, si dimostrerà un uomo debole e incapace di liberarla e di rivoltarsi al fratello maggiore Yo. Sarà Wang So a battersi per Hae Soo, riuscendo a ridonarle la tranquillità e portarla in salvo. A quel punto i sentimenti impacciati e insicuri divamperanno in un amore senza tempo, agognato e sofferto, a cui farà da testimone soltanto la luna.
Un amore che aspetterà anni e supererà lontananze, sovrani al potere, divergenze politiche, esili e perdite. Le stagioni si susseguiranno, il tempo passerà, e il sangue non cesserà di essere versato nel palazzo imperiale fino a quando Wang So, incapace di sopportare ad oltranza altri massacri, decide di strappare il trono ai vili e di sopportare il fardello del potere che sin da piccolo aveva disprezzato e odiato. Ma per fare ciò e prevenire altre stragi, perderà l’unica cosa che lo abbia mai reso felice in tutta la sua difficile e malinconica esistenza. Personalmente, credo sia uno dei drama più belli e intensi degli ultimi anni: una trama profonda e commovente, la bravura impressionante degli attori, la magnificenza e l’accuratezza dei costumi, le ambientazioni mozzafiato, e le musiche da brividi, rendono unico questo lavoro targato SBS. Non è la classica sceneggiatura romantica a cui siamo abituati, al contrario, è la storia di una ragazza rifiutata dal suo mondo e destinata a incontrare il suo grande amore in un’epoca di sangue e ferro; del fato e dei sacrifici di un sovrano passato alla storia come uno tra i più grandi uomini dell’impero coreano; di una donna che a causa della sua forza e della sua determinazione viene presa di mira e ferita; di un figlio segnato dagli errori, dai rimpianti e dalle frustrazioni dei genitori; di un potere che logora l’animo e la mente e che richiede un enorme prezzo; di una solitudine, ormai compagna di vita; ed infine di un amore senza tempo e senza spazio che attraversa millenni, generazioni, intere casate, e che mai potrà essere dimenticato. Nemmeno mille anni potrebbero separare un amore predestinato e sbocciato sotto la luna. 



fanvid realizzato da Angela C. Ryan


***Marika***

3 commenti:

  1. La recensione è davvero bella! :) Non ho mai guardato un drama storico, anche se continuo a ripetermi che dovrei provare... è solo che mi ispirano poco, anche se ce ne sono parecchi, tra cui questo, che mi ispirano! Spero di riuscire a vincere i miei pregiudizi e riuscire a guardarne almeno uno!

    RispondiElimina
  2. Recensione bellissima per il mio drama preferito ♥ sei riuscita cogliere davvero ogni punto. Mamma mi che pianti che mi sono fatta, e faccio ancora fatico a farmi un rewatch completo, devo fermarmi a pochi episodi dalla fine perché non ce la posso fora T.T

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...