Recensioni

mercoledì 25 aprile 2012

Rubrica - Nella mia libreria #3


"Nella mia libreria" è la rubrica in cui vi permetto di dare una bella "sbirciatina" alla mia collezione, ai miei numerosi libri che occupano ogni stanza e ogni angolo, molti letti e amati, altri ancora non letti purtroppo, altri ancora parcheggiati lì non so per quanto. Ogni genere di libro, a seconda del mio umore del momento, anche se principalemente amo i fantasy e gli YA.


Il libro di oggi è: "Zorro" di Isabel Allende.

Qualcuno di voi l'ha letto? Io l'ho comprato perché molto incuriosita da come l'Allende avesse deciso di descrivere un personaggio come Zorro e tutto il contesto in cui viveva.
Una rivisitazione nuova ed intrigante. Voi che ne pensate?




Scheda tecnica

Titolo: Zorro. L'inizio della leggenda
Autore: Isabel Allende
Prezzo: 16,50 euro (o in versione economica 8,00 euro)
Pagine: 348
Editore: Feltrinelli (collana Fuori collana)

Trama

L'autrice di "La casa degli spiriti" e tanti altri successi internazionali rivisita la storia di Diego de la Vega, l'eroe mascherato che nell'America dell'Ottocento combatteva strenuamente per difendere la giustizia. Figlio del latifondista spagnolo Alejandro e di una bellissima india "guerrillera" ante litteram, Diego eredita dal padre il senso dell'onore e dalla madre la volontà di difendere gli oppressi. Pur essendo un tipico romanzo di cappa e spada ottocentesco, pieno di caste passioni, acerrimi duelli e continue peripezie, "Zorro" ha continui riferimenti alla politica attuale e, grazie a una lunga serie di elementi magici, sentimentali e femminili, è un romanzo tipicamente allendiano.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)