Recensioni

sabato 23 giugno 2012

Recensione: "La chimera di Praga" di Laini Taylor


Cari followers,
finalmente, dopo tanta tantissima angoscia al pensiero di scrivere questa recensione, eccomi qui, meno titubante e più speranzosa. L'utilizzo di questa parola non è per nulla casuale, poiché di speranza, vista come magia, si parla nel libro in questione.
Perché la mia angoscia? Non so spiegarvelo, è solo che per una settimana ho pensato e ripensato alle parole che avrei potuto usare per parlarvi del libro e non mi veniva in mente niente di giusto se non DOVETE LEGGERLO TUTTI, ASSOLUTAMENTE!!!!!
Ovviamente una recensione non può basarsi su un così semplice, imperativo, commento. Immagino non basti dirvi che è il libro più bello che abbia mai letto, il più romantico, originale, commovente, straordinario, intrigante, poetico, assurdamente ipnotico romanzo che mi sia capitato tra le mani? No. E allora, leggete perché vale la pena fare questo acquisto, secondo me...


cover inglese

cover americana

Scheda tecnica

Titolo: La Chimera di Praga
Titolo originale: Daughter of Smoke and Bone
Autore: Laini Taylor
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 394
Editore: Fazi (collana Lain)

Il Booktrailer

L'autore



Laini Taylor è autrice di altri tre romanzi: Blackbringer e Silksinger, della serie Dreamdark, e Lips Touch: Three Times, romanzo arrivato finalista al National Book Award. Vive a Portland, in Oregon, con il marito, l'illustratore Jim Di Bartolo, e la figlia Clementine.


Trama

Karou ha 17 anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un'intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l'esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz'anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell'immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua "famiglia" Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.


Recensione

Ecco un'autrice a cui seriamente - seriamente - farei una statua d'oro. O anche rosa, se preferisce, come i suoi fantastici capelli! Laini Taylor e la sua scrittura mi hanno trasportata in un mondo incredibile, un luogo magico che di certo mi porterò sempre nel cuore.
Mi sono innamorata perdutamente de "La Chimera di Praga", l'ho trovato un romanzo capace di darmi una miriade di emozioni, passavo dalla risata al pianto convulso senza rendermene conto. Grazie Laini... E grazie alla casa editrice Fazi che ha deciso di pubblicarlo, soprattutto!

Quando ho cominciato a leggere questo libro, non immaginavo a cosa andavo incontro. Avevo acquistato l'ebook su Amazon ad un prezzo stracciato e continuavo a pensare di volerlo leggere per la sua particolare trama. Come chi mi conosce bene sa, amo molto le storie originali. Anche qui si parlava di angeli e diavoli, una combinazione trita e ritrita che dopo la saga di Fallen avrei voluto evitare, ma il fatto che la protagonista fosse tanto speciale (artista, capelli blu, poliglotta) e si muovesse in uno sfondo praghese, mi ha dato la spinta per non rimandare.
Il primo impatto è stato fortissimo. Lo stile dell'autrice è raffinato e poetico, tutto un altro livello rispetto alle solite letture young adult. La trama si snoda lentamente, all'inizio, tra descrizioni  incantevoli e una sorta di mistero che aleggia sulla vita della protagonista.
Chi è Karou?
Ha diciassette anni, ama disegnare e si distingue per un'incredibile bellezza e una cascata di fluenti capelli blu. Ma ciò che maggiormente intriga è il suo lavoro: svolge di nascosto delle commissioni per un certo Sulphurus, un demone chimera che per lei è come un padre, un padre adottivo, insieme ad altre creature che vivono con lui. Sono anche loro chimere, ovvero hanno aspetto metà umano e metà animale, sono delle specie di mostri. Karou spesso li raffigura sui sui album, racconta storie su di loro ai compagni, alla migliore amica, ma nessuno immagina che possano essere vere, che Karou le conosca davvero.

Karou non sa nulla del suo passato e del suo presente ha chiare ben poche cose. Che cosa ci faccia Sulphurus con i denti che lui le fa acquistare in giro per il mondo è per lei fonte di domande continue. Eppure si fida di lui, di quelle creature in mezzo alle quali è cresciuta, le uniche di cui ha ricordo. Sono la sua famiglia.

Un giorno, però, la sua vita prende una piega inimmaginabile.

Le porte magiche utilizzate da Karou per spostarsi da un luogo all'altro vengono distrutte. Su ognuna di esse era stata impressa un'impronta nera misteriosa.
Karou non sa a chi appartenga l'impronta ma quando lo scopre capisce anche che qualcosa di terrificante si nasconde dietro, anche se non immagina quanto.

Sono stati i Serafini a distruggere quelle porte, a mettere fine all'attività del demone Sulphurus, a lasciare Karou sola, senza più una famiglia, con un'infinità di dubbi e domande, e dolore. Ma la grinta non manca a questa ragazza che, armata di buona volontà, si mette alla ricerca di quanti più desideri potenti possa racimolare, in modo da riuscire a ritrovare Sulphurus e salvarlo.
Impresa impossibile...
Soprattutto, dopo aver conosciuto lui, Akiva, quel serafino, quell'angelo bellissimo, dallo sguardo infuocato con cui si è battuta in più di un'occasione e che, adesso, vorrebbe solo uccidere. Ma non può farlo. Lui la cerca, lui sa delle cose su di lei, la conosce, ha delle storie da raccontarle riguardo il suo passato, riguardo chi sia e chi siano le chimere.
Perché lei deve sapere.

Insieme, questi due personaggi incredibili, faranno un percorso che li porterà ad una conoscenza importante. A risolvere il mistero della vita di Karou e il tormento interiore del bellissimo serafino, soldato spietato e vendicativo che però perde di vista ogni sua malevola intenzione quando conosce Karou.

Karou e Akiva, niente di più poetico... *_*

Due anime fatte per stare insieme, due anime che si completano, così diversi eppure così giusti insieme.
Capiranno di essere legati in maniera inimmaginabile, ma all'ombra di questa scoperta non si cela solo gioia e felicità, ma anche una dolorosa e antica storia, nata durante una guerra. Una guerra che continua. Quella tra Serafini e Chimere, tra angeli e demoni...


Rileggendo quello che ho scritto finora, mi sembra di raccontare una storia ingarbugliatissima e complicata. In realtà, Laini è stata davvero magistrale (sono io che sono un po' contorta, perdonatemi!):P
L'autrice sdogana tutto ciò che si sa riguardo queste due stirpi più che abusate dalla narrativa urban fantasy e ne crea un capolavoro tutto suo. Da luogo ad una mitologia nuova e innovativa, basata su leggende molto belle e anche molto tristi, per spiegare la nascita dei Serafini e delle Chimere. Questo non fa altro che arricchire una storia già straordinaria, grazie alla magia delle sue parole e ad una storia d'amore che più romantica non si può... Ha un tono un po' tragico, alla Romeo e Giulietta (da qui tutte le lacrime versate mentre leggevo), ma ciò non toglie che possa essere tutta da apprezzare e scoprire ancora. Sono curiosissima di leggere il seguito, dato che questo romanzo è rimasto parecchio in aria. Voglio ancora ridere, piangere e sognare. Voglio ancora sperare, sperare, sperare!
Karou=speranza?
La Chimera di Praga=Speranza di leggere qualcosa di davvero UNICO.

Inutile dirvi che vi parlerò ancora di questo libro (quanto mi fisso non c'è storia) e che, naturalmente, non potevo non acquistarlo anche in versione cartacea. Sono un po' seccata per via della cover. Non la trovo appropriata e perfetta come quella americana (leggendo il libro capirete perché), ma pazienza. Anzi, dato che siamo in argomento vi posto anche la cover del seguito, che mi auguro con tutto il cuore esca presto in Italia!
Eccola... non ci sono parole, si commenta da sola.



Concludendo, La Chimera di Praga è una lettura che vi consiglio sentitamente, che vi obbligo - sì, vi obbligo! - a fare. Sono certa che non ve ne pentirete e mi darete ragione, una volta finita.
Una volta aver scoperto anche voi quanto può essere magico immergersi nel mondo di Karou...

Voto: 10/10

4 commenti:

  1. Ciao Franci, ho letto la tua recensione tutta in un fiato, incuriosita dal fatto che anch'io proprio stamattina ho postato la recensione di questo libro. Anch'io ne sono rimasta incantata e rapita proprio come te. Spero di poter leggere il seguito presto, e poi poterli leggere e rileggere.

    Anzi se ti va di passare da me, a leggere anche la mia, mi farebbe piacere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, passo subito! mi fa piacere anche tu ne sia rimasta colpita e spero la fazi non ci faccia attendere troppo x pubblicare il seguito di questo magnifico romanzo, che a me sa molto di fiaba d'altri tempi... non so se ce la faccio ad aspettare...:(
      A presto!

      Elimina
  2. Ciao, ho finito questa notte di leggere questo meraviglioso libro. L'ho trovato coinvolgente, appassionante e magico e proprio per questo sono molto, molto arrabbiata perchè è una tale ingiustizia che tutto venga lasciato così in sospeso. Sono troppe le domande ancora senza risposta e per una come me che legge con l'anima tutto questo è logorante. Ma è possibile attendere anni per trovare finalmente pace? Ma che fine hanno fatto i libri fatti e finiti? Uffa sono proprio arrabbiata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, non me ne parlare! Il finale lasciato aperto così... e un secolo prima di poter leggere il seguito.. Non so se ce la posso fare:(
      Cmq il libro è fantastico, l'ho amato sul serio*_*

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)