Recensioni

lunedì 4 febbraio 2013

Scrittori in erba: "Tempo di fate" di Mariachiara Cabrini

Cari amici,
per qualche settimana ho accantonato questa rubrica, ma rieccola! Con le tante richieste che mi arrivano ogni giorno, a volte non faccio nemmeno in tempo a registrarle tutte che ne arrivano delle altre e mi ritrovo praticamente sommersa:( Ma non temete, poco alla volta, lo spazio sul mio blog lo concedo ad ogni talento della scrittura, nuovo o veterano che sia:)

Oggi vi segnalo l'ebook di una cara bookblogger che ama anche molto scrivere e che ha pubblicato da poco una raccolta con due racconti davvero... "particolari"! Il mondo fatato la affascina parecchio e se anche voi lo leggerete, non potrete non restare colpiti dal modo in cui l'ha ispirata! Non vi dico di più perché domani ne parlerò meglio in una recensione, ma sappiate che sono due racconti (uno molto più "piccante") davvero originali:) Cliccate sui link sotto per i vari riferimenti e per acquistarlo.

Tempo di fate
di Mariachiara Cabrini

Prezzo: 1,03 euro
Pagine: 37
Link: BlogAmazon
Autopubblicato


Due racconti, uniti in un solo volume, che trasportano il lettore nel fantastico e misterioso mondo di Faerie. Una dimensione più vicina alla nostra di quanto molti credano. Una fata moderna dovrà ancora una volta prendersi cura di uno dei suoi clienti, come ogni buona pusher dovrebbe fare, e nel contempo magari trovare l'amore, in modo da tenere a bada le preoccupazioni di suo padre che la vorrebbe vedere sistemata. E una ragazza apparentemente normale, sarà costretta a ricordare un passato che ha rimosso, poichè l'amico immaginario della sua infanzia ricomparirà nella sua vita all'improvviso, stravolgendola.

Estratto
(Dal primo racconto: "Polvere di fata")

"La gente non lo immagina nemmeno ma essere una fata non è affatto facile. Gli umani ci credono piccoli spiritelli muniti di ali colorate, dolci farfalline che donano gioia con la loro polverina magica... Ma la realtà è ben diversa e l'autore di Peter Pan si sbagliava di grosso. Campanellino non esiste e non è mai esistita, le vere fate, come me, sono in parole povere l'equivalente faerie di un pusher."


A domani con la rubrica "Scrittori in erba", che spero di poter far diventare un appuntamento quotidiano;)


5 commenti:

  1. aspetto la recensione anche se mi stuzzica già..la cover è magnifica..molto particolare

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente sulla cover, rende tantissimo, mi ha attirata da subito!;)

    RispondiElimina
  3. allora anche le fate hanno genitori oppressivi che le vogliono vedere sistemate con prole :P Molto interessante questa segnalazione, finalmente delle fate un pò "umane" e non zucchero e miele!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, già! Cmq credimi, queste fate non hanno proprio nulla a che vedere cn zucchero e miele...:P

      Elimina
  4. Di Mariachiara Cabrini ho il suo libro "La fiamma del destino" questo libro mi era sfuggito...

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)