Recensioni

giovedì 7 gennaio 2016

Segnalazioni Made in Italy: "Meet You on the Other Side" di Anna Giraldo

Rieccomi, miei amati lettori, con una nuova segnalazione made in Italy. Tra tutte le email che mi sono arrivate ultimamente, c'era quella di Anna Giraldo, giovane autrice che ha già pubblicato dei romanzi e che, per una volta, ha deciso di autopubblicarsi. Il titolo del suo romanzo trae ispirazione dal verso di una bellissima canzone dei Pearl Jam, che io adoro, ed ecco perché la mia curiosità è schizzata alle stelle. E poi la cover è bellissima, quasi magica, come resistere? Un libro che pretende di essere letto, vi consiglio di tenerlo ben in considerazione ;)

Meet You on the Other Side. Un luogo nel cuore
di Anna Giraldo



Prezzo: 2,99 euro
Pagine: 240
Cover art: Azzurra Ponti
Genere: contemporary romance, paranormal
Data di pubblicazione: 15 Dicembre 2015




Eli ha perso suo padre Max in mare eppure non sa stare senza le onde. Jay è un figlio sbagliato e pensa che l’oceano sia soltanto un ammasso di acqua fredda dal sapore sgradevole. Deep è venuto per loro. 
Meet you on the other side è l’ultimo verso di Just Breathe, una canzone dei Pearl Jam, e questo romanzo è stato scritto con la loro colonna sonora. Il surf, i viaggi, il mare, sono il filo rosso che unisce un intreccio di passioni profonde, incontri mancati e incroci casuali, una storia di attraversamento della vita e del confine dell’essere che assume contorni fantastici e si vela di magia.

L'autrice

Anna Giraldo di mestiere fa altro, ma non riesce a perdonarsi se ogni giorno non scrive almeno una riga dei suoi romanzi. Tesse gli intrecci con fatica, mille ripensamenti e riscritture, e chi sa fare lo scrittore sul serio spesso sorride quando lei gli racconta le difficoltà che incontra. Anna sa che ha molto da imparare e forse non avrà mai imparato abbastanza per meritare di essere chiamata scrittrice, però le piace quello che scrive e il modo in cui lo scrive, anche se ci mette un secolo ogni volta, e spera in cuor suo che piaccia un po’ anche a chi lo legge.

Estratto

– È bello come stare qui?
– Certo, è bello. Come l’onda, ti prende e ti porta con sé, ti travolge, ti stringe nelle sue spire, ti sommerge, e non sai più farne a meno.
– Come la vita? Come svegliarsi al mattino e sentire che hai un corpo da nutrire, come respirare, Jay, è bello come respirare?
È bello come respirare? Chiusi gli occhi e cercai di riportare alla mente la sensazione che provavo quando, dopo essere stato disarcionato, riemergevo senza fiato e pieno di dolori per gli schiaffi presi dalle onde.
Ciò che avevo sentito facendo sesso somigliava più al trionfo di pochi istanti, sopra un’onda buona, ma troppo docile per dare tempo all’adrenalina di percorrerti tutto.
Forse per amore. Per amore, forse, avrebbe potuto essere bello come svegliarsi al mattino e sentire che hai un corpo da nutrire. Per amore avrebbe potuto essere come il sollievo quando finalmente si ritrova il pelo dell’acqua dopo il naufragio.
Non mi era mai accaduto per amore.
Si girò e mi guardò corrucciato. Fu un solo istante, poi riportò lo sguardo alla strada.
– Jay, se si chiama “fare l’amore”, come puoi farlo senza amore?



La storia sembra davvero molto carina e originale e non vedo l'ora di leggerla, poi se c'è dietro la musica dei Pearl Jam non si può proprio resistere!
Che ne pensate?


A presto!
xoxo



1 commento:

  1. mi piacciono i Pearl Jam e mi piace quando libri e musica si incontrano

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)