Recensioni

mercoledì 30 maggio 2012

Rubrica: Personaggio del cuore #2


Una rubrica che ho un po' trascurato è stata "Personaggio del cuore", in cui vi parlo di qualche personaggio, molto più speciale di altri, che mi ha rapito il cuore.

Purtroppo, ora come ora, ce n'è uno che mi è entrato dentro e col le sue scarpette mi sta macinando il cervello. Ma non vorrei essere ripetitiva e banale a parlare in ogni rubrica di... (?) Lo sapete, dai che lo sapete!
E, quindi, ne tirerò fuori dal mio archivio-personaggi un altro niente male che ho semplicemente adorato con tutta me stessa!

Più volte ho affermato di amare questa serie e, magari, visto che mi trovo, ne parlerò nella prossima rubrica (Series I love You), ma in questa facciamo un accenno alla sua incredibile eroina.
Il suo nome è Gemma Doyle, una "creatura" dell'autrice Libba Bray.


 




La serie di romanzi che la vede protagonista (Una grande e terribile bellezza - Angeli ribelli - La rivincita di Gemma), è tutta narrata al presente in prima persona. Il lettore segue passo passo ogni mossa di Gemma e ne spia i suoi pensieri più profondi, i suoi turbamenti.
Ed è fantastico, perché sembra davvero di essere lei. Gemma ha un carattere come pochi: è determinata, forte, ribelle e appassionata. E' un'anticonformista in piena regola. Ed è anche piena di fascino e mistero.

Gemma, abbandonata la città di Bombay, in cui viveva con il padre (ormai schiavo del laudano), si trasferisce in un collegio femminile nei pressi di Londra, la prestigiosa Spence Academy. Qui conosce Felicity, Pippi e Ann, con le quali instaurerà un'amicizia del tutto speciale che, tra alti e bassi, costituirà l'intera trama del romanzo.
Ma ci sarà anche dell'altro nella sua vita: delle spaventose e oscure visioni, cominciate dopo la morte della madre. Visioni che la porteranno alla scoperta di un misterioso diario, appartenente all'Ordine, una congrega di donne dedite alla magia e capaci di varcare mondi paralleli.

Gemma in questo intraprendente viaggio all'insegna della scoperta, non avrà paura di essere se stessa, di fare le scelte che preferisce, anche a costo di sembrare egoista, di mutare le regole a proprio vantaggio. Gemma è indipendente. E, tra avventure, amori, gioie, dolori e quant'altro, compirà anche un percorso formativo che la porterà a delle nuove consapevolezze. Ad una versione più matura di sé.

Un personaggio davvero incredibile, vero e vivo, come non se ne leggono tutti i giorni.

1 commento:

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)