Recensioni

lunedì 11 febbraio 2013

Coffee&Book, un caldo consiglio #5

Carissimi followers,
eccoci al quinto appuntamento di "Coffee&Book, un caldo consiglio", una speciale rubrica di questo blog e quello di Pamela, la mia gemellina, in cui vi viene data l'occasione di leggere insieme, recensire per i nostri blog, ma soprattutto di vincere un libro ogni mese!

Perché "Coffee&Book"? Beh, si è pensato che i libri da trattare in questa rubrica vertessero su un tema in particolare: il calore. L'atmosfera calda e piacevole di una pausa caffè, un clima fresco come quello in arrivo da godere con un bel libro dalla trama dolce e dal tepore adatto a farci rilassare e passare delle ore piacevolissime... 

In questa rubrica, infatti, non vi proporremo libri troppo impegnativi (nè troppo costosi, non temete:P), in modo tale che possiate concedervi di leggerli senza particolari conseguenze, se non quelle di una piacevole compagnia;)
Noi (tra cui anche Alex, la mia insostituibile collaboratrice!) vi daremo il nostro consiglio, poi starà a voi se seguirlo o meno. Nel mese che trascorrerà sarete liberi di leggere il romanzo consigliato, quello che poi vi chiediamo è di inviarci la vostra opinione, una breve recensione che faccia emergere le vostre sensazioni, le vostre più profonde e sincere impressioni.
L'opinione più convincente verrà pubblicata sul blog e, in più, vincerà il successivo libro consigliato!
Spero sia tutto chiaro, ma per qualsiasi dubbio non esitate a contattarmi per email!

POCHISSIME LE REGOLE, PER CHI VOLESSE PARTECIPARE:

1) Essere Lettori Fissi del Blog (potete anche seguire la Pagina Facebook, cliccando MI PIACE nella finestra a lato, in sidebar);

2) Dichiarare la partecipazione commentando questo post (ricordate di inserire sempre un'email);

3) Inviare la vostra recensione entro e non oltre il 20 Marzo 2013 (devo avere il tempo di leggerle) al mio indirizzo email: fricccatcat@gmail.com;

4) Nell'email inserire il nome col quale vi dovrò firmare e la preferenza per il cartaceo o l'ebook (perché in caso di vittoria dovrò spedirvi il libro, quindi se indicate "cartaceo", ricordate di aggiungere l'indirizzo postale).

5) Chi ha un blog, può condividere il bellissimo banner che ha creato la geniale Pamela.

Vi ricordo che, parallelamente a questo blog, si avrà un nuovo appuntamento con "Coffee&Book, un caldo consiglio" anche sul blog di Pamela, quindi non mancate di andare a leggere che libro consiglierà lei, mi raccomando!:)


Il libro caldamente consigliato lo scorso mese è stato "Sette minuti dopo la mezzanotte" di Patrick Ness, una storia davvero toccante che non ha mancato di commuovere chiunque l'abbia letto. Ebbene, anche da chi ha partecipato mi sono giunti commenti entusiastici... Qualcuno non è riuscito a scrivere una recensione, qualcun altro era così colpito che mi ha ringraziato sentitamente. Mi fa molto piacere che abbiate apprezzato, davvero! Ed ecco la recensione che ho deciso di premiare in questo appuntamento tra le due che mi sono giunte...

RECENSIONE DI TERA
Sette minuti dopo la mezzanotte
di Patrick Ness

"Il mostro si presentò poco dopo la mezzanotte. È così che fanno.”

Conor ha 13 anni e da qualche tempo viene ossessionato dall'Incubo. Una notte, esattamente sette minuti dopo la mezzanotte, si sveglia di soprassalto. Una voce che "aveva qualcosa di insolito, qualcosa di mostruoso, di selvatico e indocile" lo sta chiamando.
Conor è troppo grande per credere ai mostri, eppure sa che là fuori c'è lui, l'Incubo. Terrorizzato eppure stranamente curioso, apre la finestra e... ciò che vede lo lascia alquanto deluso. Lì fuori c'è l'antico albero di tasso che da sempre si trova al centro del cimitero visibile da casa sua. Questa volta però l'albero di tasso si trova nel suo giardino. Ma Connor non è spaventato perché ha "visto di peggio".
Secondo il tasso, è stato Conor stesso a chiamarlo, anche se il ragazzo non lo sa, e gli comunica che sarebbe tornato da lui altre volte per raccontargli tre storie, mentre la quarta sarebbe spettata al ragazzo raccontarla: la verità che nasconde da tanto tempo.

“Sono venuto a prenderti, Connor O'Malley. disse il mostro,
spingendosi contro la casa, mentre i quadri sul muro tremavano,
libri e giochi elettronici cadevano e un vecchio rinoceronte di peluche ruzzolò per terra.”


Ho letto questo libro in un solo pomeriggio e ho pianto dall'inizio alla fine. Mi sono data una settimana per riuscire a mettere in ordine tutti i pensieri ingarbugliati e le emozioni intense che mi ha trasmesso, e ancora non so come definire quest'opera meravigliosa.
Rimpiango solo di non aver letto la copia cartacea, cosa che consiglio a tutti vogliano leggere questo libro, in quanto contiene molte illustrazioni come l'immagine sopra.
Sette minuti dopo la mezzanotte è un libro scritto da Patrick Ness, ma tratto da un'idea di Siobhan Dowd, autrice di romanzi per ragazzi venuta a mancare prematuramente a quarantasette anni. Come dice l'autore in una nota "questo doveva essere il suo quinto romanzo. Aveva già abbozzato i personaggi, l'idea centrale e un inizio. Quello che le è mancato, purtroppo, è stato il tempo."
Personalmente non ho mai letto nessun'opera di Siobhan Dowd, ma credo che incaricare Patrick Ness di scrivere questo libro mai finito sia stata un'idea azzeccata.

In un'atmosfera che va dal gothic al fantastico, Sette minuti dopo la mezzanotte racconta la storia di Conor, ragazzo in età pre-adolescenziale alle prese con la malattia della madre, il senso di colpa e gli sguardi di pietà, o la mancanza di questi, della gente. Ma soprattutto, la cosa più difficile del mondo, la verità.

Nonostante la sua giovane età, Conor non è un ragazzo come tutti gli altri. Nessun suo coetaneo deve pensare a prepararsi da mangiare da solo, o a tenere in ordine la casa. Ma Conor non si lamenta e, anzi, rinnega la presenza di sua nonna perché convinto che lui e sua madre se la stiano cavando benissimo, nonostante la malattia incombente, nonostante lui non abbia più amici.
A completare il quadro abbiamo la madre malata, la nonna che il ragazzo reputa invadente, l'amica che ha tradito la sua fiducia e il padre assente. Ognuno descritto in maniera magistrale e minuziosamente.

Sette minuti dopo la mezzanotte è un favola, ma una favola senza personaggi stereotipati, lieto fine e morale. Non c'è alcuna morale in questo romanzo; solo verità.

Non credo di aver mai letto un romanzo sul cancro - perché credo che di questa malattia si tratti - senza che venga mai nominata la malattia o la parola "morte", almeno non fino alla fine. Eppure l'autore è riuscito a farmi soffocare con le mie stesse lacrime descrivendo la vita e i sentimenti di Conor con una stile molto semplice e favolesco, adatto ai ragazzi dagli undici anni in su, ma anche a persone più mature.
Chiunque abbia visto un proprio caro consumarsi lentamente di cancro converrà con me che Sette minuti dopo la mezzanotte è assolutamente realistico nel suo essere fantastico.

Un romanzo indimenticabile che è subito entrato nei miei preferiti di sempre e che sento di consigliare a chiunque, ma con un avvertimento: tenete i kleenex a portata di mano.

I miei complimenti a tutte! Devo dire che le vostre recensioni mi hanno davvero emozionato...

E adesso veniamo al nuovo "caldo consiglio". Il libro è stato scelto dalla cara Alex, che ne ha dato una piccola descrizione con queste parole...

"Un'amicizia lunga cinquant'anni e una storia d'amore che corre parallela ad essa... silenziosa ma intensa, ostacolata da eventi e persone. Un'ostinata ricerca del vero amore, gli occhi chiusi, dinanzi ad esso, anno dopo anno..."

Scrivimi ancora
di Cecelia Ahern


Prezzo ebook: 4,99 euro
Prezzo cartaceo: 9,90 euro
Editore: BUR Biblioteca univ. Rizzoli (collana Narrativa

Rosie e Alex si conoscono sui banchi di una scuola di Dublino e iniziano a scriversi messaggi su biglietti di carta. A poco a poco diventano inseparabili fino a quando quelle lettere tradiscono un sentimento nuovo, che li confonde e li appassiona. Un amore impossibile da esprimere, con tutte le contraddizioni tipiche di quell’età. Ma quando i due prendono coscienza di ciò che li lega veramente, Alex deve abbandonare Rosie e trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti. Straordinario collage di lettere, e-mail, bigliettini, sms e cartoline, Scrivimi ancora è un romanzo delicato e indimenticabile che a ogni pagina commuove e fa sorridere al tempo stesso. Una storia sugli scherzi del destino e sulla forza del vero amore.

Avete questo libro e non l'avete ancora letto? Lo avete scoperto adesso e vi ispira un sacco? Lo avete già letto e volete dirmi cosa ne pensate? Fatelo! Il caldo consiglio è libero, tutto per voi, parteci chi può!!!:)

Potete leggerlo (o rispolverarlo) e partecipare all'inziativa "Coffee&Book, un caldo consiglio"". Mandate all'indirizzo email fricccatcat@gmail.com i vostri pareri sul romanzo, entro e non oltre il 20 marzo 2013. Il più convincente verrà premiato con il prossimo libro caldamente consigliato, che sarà....

Sai tenere un segreto 
di Sophie Kinsella


Vi aspetto numerosi ed entusiasti a questo nuovo appuntamento!
Alla prossima;)
xoxo



7 commenti:

  1. bellissima recensione complimenti! davvero profonda e sentita! è vero un libro che ti lascia una traccia indelebile nel cuore e nell'anima!
    anche un bel prossimo consiglio!

    RispondiElimina
  2. bellissima davvero!Mi tornano su le lacrime...
    e a proposito del prossimo consiglio...mannaggia, come tirarsi indietro???

    RispondiElimina
  3. Grazie mille, Franci ♥ Bisogna sempre fidarsi dei tuoi caldi consigli :D
    Parteciperò anche questa volta, of course. Dalla trama sembra un altro libro strappa lacrime. Oddio! Speriamo di no xD

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione!!! Dovrò leggerlo!! Anche scrivimi ancora sembra stupendo...cercherò di procurarmelo!!!:)

    RispondiElimina
  5. Partecipooooooo!!! Mail ce l'hai :)

    RispondiElimina
  6. L'ho letto tutto d'un fiato...non riuscivo a staccarmene!! Grazie davvero per avermelo fatto scoprire!! Ti ho appena inviato la recensione!! La mia mail è mari_93.p@hotmail.it :)

    RispondiElimina
  7. partecipo assolutamente!!
    follower: arianna
    email: ariannarally1@hotmail.it

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)