Recensioni

sabato 19 ottobre 2013

Recensione: "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" di Colleen Hoover

Salve, caffeinomani!
Come saprete dai miei commenti su Goodreads, ho terminato di leggere "Tutto ciò che sappiamo dell'amore", il new adult di Colleen Hoover, edito Rizzoli, e ne sono rimasta folgorata.
Ho aspettato un po' prima di buttarmi a capofitto nella recensione, perchè, sinceramente, questo libro è riuscito a scombussolarmi totalmente - cosa che non credevo possibile - e probabilmente non riuscirò nemmeno a trovare le parole giuste per descriverlo, ma ci provo...
Ho già letto dei new adult, ultimamente, ma nessuno mi aveva fatto questo effetto. Sono davvero contenta di aver seguito il consiglio della mia amica Alex e di chiunque altro me ne abbia parlato bene.
Adesso, con sicurezza, posso affermare che adoro la Hoover e il suo è il new adult più bello che abbia mai letto fino ad oggi!

Tutto ciò che sappiamo dell'amore
di Colleen Hoover


Titolo originale: Slammed
Serie: Slammed #1
Prezzo: 16,00 euro
Pagine: 337
Genere: New Adult
Editore: Rizzoli (collana Rizzoli narrativa)

Lake arriva in Michigan dopo la morte del padre, rassegnata ad affrontare un nuovo, faticoso inizio. La risalita appare all'improvviso dolce grazie a Will, il vicino di casa, a sua volta costretto dalla vita a crescere in fretta. L'intesa è immediata, ma il primo giorno nella nuova scuola Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will è uno dei suoi professori - giovanissimo, ma dall'altra parte della barricata. Altrettanto impossibile allontanarsi, dimenticarsi, rinunciare: e così Lake e Will si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam - una gara di versi - per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine è qualcosa di molto semplice, di essenziale: tutto ciò che sappiamo dell'amore è che l'amore è tutto, come ha scritto Emily Dickinson a nome di tutti noi.

La vita non si mette dannatamente di traverso
solo perché vuole che tu molli tutto e ti lasci trasportare.
La vita vuole che tu lotti.

E' stato davvero facile, per me, immergermi in questa storia, completamente. La Hoover ha la capacità di raccontare talmente bene la quotidianità, i gesti più semplici, quelli di ogni giorno, quelli che non sempre si leggono nei libri ma che esistono nella realtà, da catapultare in un attimo il lettore nella narrazione e fargli vivere ogni singola parola. Fargli vivere, sul serio, un'altra vita.
E io ho vissuto quella di Layken, la protagonista di questo romanzo. Lei ci narra le vicende dal suo punto di vista e lo fa in maniera talmente naturale e squisita da risultare autentica, in ogni istante.
Anche se la storia di Layken non mi appartiene, sono riuscita a provare le sue emozioni in maniera forte e sincera. E' stata un'esperienza magnifica questa lettura e, anche se ci ho pianto su come una bambina, sono contenta di aver liberato un po' di emozioni e paure sopite, di aver dato loro libero sfogo.
Tutto ciò che sappiamo dell'amore ti apre il cuore e lo fa in una maniera inaspettata. Ti entra dentro, in punta di piedi, e alla fine ti lascia completamente stordito. Questo libro è pura magia, è assuefazione. Parla d'amore, d'amicizia, di famiglia... parla anche di morte, ma lo fa con grande sensibilità, perché la morte è un argomento che spaventa tutti, ma se ogni tanto non se ne parla, beh, continuerà sempre a far paura. E poi parla di vita, di occasioni e di scelte. Perché è la prospettiva della morte che insegna davvero a vivere, a farlo con dignità. Anche i protagonisti lo scopriranno e, insieme a loro, vivremo l'intensità di tutte le prove che dovranno superare, prove durante le quali dovranno mettere da parte le paure e avere il coraggio di fare scelte adulte, ma rimanendo pur sempre loro stessi.

 La storia inizia quasi in sordina, quasi in modo scontato, direi. Layken si trasferisce in una nuova città, dopo la morte del padre, insieme alla madre e al fratellino di nove anni. Il giorno stesso in cui arriva fa la conoscenza dei vicini di casa, il piccolo Caulder, dell'età del fratello, e Will, di pochi anni più grande di lei.
Tra loro due scoppia immediatamente la scintilla, una sorta di empatia sconosciuta e così travolgente da  spingerli, nel giro di qualche giorno, a concedersi un primo appuntamento e anche un primo bacio...

<<Maledizione>> sussurra sulla mia bocca. <<Ogni volta che mi avvicino a te è più bello della volta prima.>>

E fino a qui la storia mi sembra che non abbia nulla di speciale, anzi, stavo quasi per restarne delusa. Ma come? I due si innamorano così, su due piedi, in poche pagine, senza dare alcun sazio al lettore (soprattutto se è esigente come me)? La Hoover, però, la sa lunga e non mette in tavola tutte le carte subito, ma ci darà modo di amare i suoi personaggi in modo graduale, seguendo il loro percorso personale, entrando nelle loro vite tormentate e nei loro cuori, così fragili eppure così forti! Sono rimasta veramente colpita dalle loro personalità, due personaggi che in un primo momento pensavo non mi avrebbero conquistata e che invece l'hanno fatto in maniera sublime. E con semplicità. La semplicità dei loro sguardi, dei loro gesti, delle loro parole... le reazioni naturali di fronte ai problemi della vita, quella fragilità dietro i loro scudi invisibili, quel bisogno reciproco di avere accanto qualcuno che possa capire davvero cosa stai passando. Lake e Will mi hanno davvero fatta innamorare, ma soprattutto sono riusciti a farmi riflettere e a farmi porre domande sul senso della vita. "Ecco", ho pensato alla fine del libro "E' a qualcuno così che vorrei assomigliare". 
Presto si scoprirà che la loro storia non può andare avanti, perché lui è il professore di Lake e sarebbe assurdamente complicato. Quel lavoro è tutto ciò che ha e non può perderlo, dal momento che deve occuparsi del fratellino, dopo la morte dei genitori. Una storia dura, difficile, toccante, quella di Will, che a ventuno anni si ritrova a fare da genitore ad un bambino di nove, a vedere tutti i suoi sogni giovanili infrangersi per la responsabilità che gli è capitata all'improvviso. Ma lui non si tira indietro, Caulder è tutta la sua vita, viene prima di tutto e lui è pronto a qualunque sacrificio per lui, a qualunque rinuncia. E' per questo motivo che tiene lontano l'amore, che non si concede ciò che il suo cuore veramente vorrebbe.
Lake è un po' più impulsiva, sebbene anche lei abbia subito una perdita importante. Ma ad un certo punto, si rende conto che seguire il consiglio della madre, quello che dice di dare più retta alla testa che al cuore, è la cosa migliore da fare. La storia con Will è una storia impossibile, troppo complicata, e se anche entrambi desiderano lasciarsi andare, non sarà mai così semplice, specie se la vita si mette di traverso...
Lake non è preparata a tutti i cambiamenti che le capiteranno dopo il trasferimento in Michigan, a tutti gli imprevisti, ma ci dovrà fare i conti e, nello stesso tempo, dovrà crescere, dovrà imparare cosa è importante davvero, per cosa lottare, per chi...
E durante questo difficile cammino, i due protagonisti non potranno fare a meno di ritrovarsi uno sulla strada dell'altro, perché hanno molto più in comune di quanto pensassero e perché la cosa più impossibile di tutte è stare lontani. Alla fine, bisogna trovare l'equilibrio tra testa e cuore e non rinunciare definitivamente all'amore...
Colleen Hoover parla al cuore del lettore con una dolcezza infinita, riesce a toccare argomenti molto delicati senza scadere mai nella banalità, anzi è capace, tramite la spontaneità dei suoi personaggi, l'innocenza dei due fratellini minori, a sdrammatizzare con ironia anche nelle situazioni più critiche. E parlando di ironia, direi che quella dell'autrice è proprio la ciliegina sulla torta di un romanzo a cui non manca assolutamente nulla e che dovrebbe essere letto, a mio parere, da tutti. Questo romanzo è un insieme di lezioni fondamentali ma soprattutto di emozioni!
Will è appassionato di Slam, un'esibizione pubblica di lettura di poesie, e coinvolgerà nella sua passione anche Lake, oltre che tutti i suoi studenti. Li aiuterà a tirar fuori quello che hanno dentro, ad esprimerlo con la semplicità di una poesia. Vi innamorerete di ogni componimento presente in questo romanzo, ognuno è capace di scavare dentro la vostra anima e lasciarci un solco, proprio perché ognuno rappresenta una parte fondamentale della vita dei protagonisti, la parte più nascosta di loro, e sarà assolutamente splendido e commovente esplorarla così.
Il mio preferito in assoluto è questo (ve lo devo postare per forza, scusate! :P)

Secondo il dizionario... e secondo me...
ci sono più di trenta significati diversi
e sinonimi della parola
meschino.

(Mi metto a urlare velocemente una dopo l'altra le seguenti parole; tutta la classe ha un sussulto, Will incluso.)

Canaglia carogna disgraziato farabutto disonesto bastardo
verme vigliacco abietto cattivo gretto
ignobile miserabile indegno barbaro bruto
depravato crudele coglione detestabile odioso
perfido violento esecrabile sciagurato criminale
degenerato somaro sleale infame abominevole.
E la mia preferita: stronzo.

Beh, è troppo divertente questa scena, sicuramente ve ne renderete conto anche voi quando lo leggerete.
Si passa dal momento drammatico a quello più simpatico con molta disinvoltura in questo libro. L'autrice è stata capace di smorzare i toni crudi e colorarli di leggerezza, rendendo il romanzo ancora più speciale.
La storia si legge tutta d'un fiato, non c'è mai un punto morto. Ogni personaggio, anche quello secondario, riesce a tenere sempre viva l'attenzione,  grazie alla loro perfetta caratterizzazione. Ho letteralmente adorato sia la mamma di Lake che Eddie, la sua migliore amica. Oh, Eddie in realtà ha un pezzo del mio cuoricino! <3
Non ho potuto fare a meno di amarla, di amare la sua storia, di amare la sua allegria e la sua spensieratezza! Lei esprime davvero la gioia di vivere.
Tutto ciò che sappiamo dell'amore non è il new adult che vi aspettereste, qui la sensualità è espressa tramite sguardi - quelli che dicono molto più delle parole - tramite dei versi, e tramite qualche bacio dato di nascosto nella lavanderia di casa, quando non sei più in grado di resistere.
Una storia impossibile che si trasforma in qualcosa di possibile, grazie alla tenacia dei protagonisti, alla loro fedeltà a quel legame nato all'improvviso ma diventato forte e incontrollabile.
Una storia bellissima e profonda, in cui l'amore, quello vero, è protagonista, in tutte le sue forme. Non c'è prova che riesca a tenerlo lontano, a schiacciarlo. Impareremo a crescere insieme ai protagonisti, a lottare e a sperare con loro, impareremo ad affrontare con coraggio e determinazione anche gli eventi più drammatici. Sarebbe troppo banale dire che in questo libro c'è solo ciò di cui vi ho parlato, perché non è così! Tutto ciò che sappiamo dell'amore è ricco di eventi e sentimenti, di poesia, di musica, di gioia e di dolori, è tutto un concentrato di emozioni, che vi farà stare, fino alla fine, col fiato sospeso.
Il romanzo è autoconclusivo, ma il seguito è narrato dal punto di vista di Will e, sinceramente, vorrei tanto leggerlo e scoprire i pensieri del dolcissimo ragazzo che mi ha fatto palpitare il cuore.
Mentre leggevo Tutto ciò che sappiamo dell'amore e quasi fino alla fine, avrei voluto dare un 4 come voto, ma gli darò il massimo, perché proprio alla fine è riuscito a spaccarmi il cuore e a mostrarmi quanto possa essere bello avere il coraggio di esprimere ciò che abbiamo dentro.

Voto: 5 tazzine! Un libro che non vorresti mai smettere di leggere!




20 commenti:

  1. Awww questo libro *sospira innamorata* e quella parte che hai trascritto *__*
    Amore, amore incondizionato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, sì, adoroooooooooooo!! *_*
      Cmq mi sa proprio che questo libro ha conquistato tutti e continuerà a farlo, è un piccolo capolavoro... davvero brava la Hoover! Non vedo l'ora di leggere il seguito, con il pov di Will, ma anche "Le coincidenze dell'amore", che uscirà a breve! :)

      Elimina
    2. Sì infatti anche io già sono in ansia per il nuovo *__*
      E non vedo l'ora per il pov di Will! Spero solo la saga non si rovini, perché secondo me andava benissimo anche come libro autoconclusivo v.v

      Elimina
    3. Sì, beh, lo spero anch'io che non si rovini nulla, ma dubito che la Hoover possa darci una delusione del genere... ;)

      Elimina
  2. Concordo, concordo con tutto! Questo libro ha strappato un pezzo del mio cuore con una dolcezza tale che non mi sono accorta del dolore fino alla fine, quando ho concluso la lettura e già sentivo terribilmente la mancanza di ogni singolo personaggio. Ho adorato Will e Lake e la maturità dimostrata da questo New Adult senza scendere in particolari piccanti o troppo esplicitamente sensuali come capita di leggere in altri romanzi dello stesso genere. Meraviglioso!
    Spero di poter leggere presto il prossimo :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, Bliss, alla fine ti rendi conto di quanto ti siano entrati dentro i personaggi, di quanto ti sia affezionato a loro..e ti mancano in maniera struggente!*_* Spero anch'io che avremo presto la possibilità di leggere il seguito, sono sicura che Will ci farà innamorare ancora di più! <3

      Elimina
    2. Già :')
      Ooooh Will *--* Chi non vorrebbe un ragazzo come lui? E' così bello e intelligente e affascinante e romantico e gli piace la poesia!, e scrive divinamente! *cuore innamorato*

      Elimina
    3. Oddio, sìììììììì, è perfetto! Come si fa a non amarlo??

      Elimina
  3. Non vedo l'ora di leggerlo *-* Bellissima recensione, franci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aria ;) Leggilo al più presto e fammi sapere, ma sono già sicurissima che lo adorerai!

      Elimina
    2. Mi sa proprio che adorerò Will *-*

      Elimina
  4. Sono una delle poche che l'ha apprezzato il giusto, un libro da tre stelline scarse, e questo dimostra come a volte i libri trasmettano emozioni diverse a seconda del lettore. Perchè a me è sembrato tutto così banalizzato, e Lake così sciocca.. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero, ogni lettore trae le proprie emozioni dai libri... è molto soggettiva la lettura, io lo dico sempre! Cmq Lake sciocca non credo, è pur sempre una ragazza di diciotto anni e all'improvviso si ritrova con un carico di responsabilità enorme, lei è una che non ha mai pensato alla morte e invece ci deve fare i conti... il suo è sicuramente un cammino di crescita, magari da ragazza più ingenua all'inizio, si trasforma poi in adulta... la vita, gli eventi, la fanno crescere in fretta. La storia più che banale è semplice, ma è raccontata con una tale delicatezza che è riuscita a toccarmi il cuore, probabilmente la stessa storia, raccontata in un altro modo non l'avrei apprezzata ugualmente, ma la Hoover, secondo me, ha fatto un ottimo lavoro. La trovo un'autrice davvero in gamba!

      Elimina
  5. :) concordo su tutto!!! anche la scelta degli estratti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, avrei voluto riportare tantissimi passi, questo libro è una fonte inesauribile di splendide citazioni! :)

      Elimina
  6. Awww amo, amo alla follia questo libro *___* ogni volta che ci penso ho ancora gli occhi sognanti e sospiro! Poi tutta quella poesia *__* bello bello! Condivido ogni parola :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perfettamente Gio! Prima di leggerlo non avevo idea di cosa mi perdevo, fortuna che mi sono decisa! :)

      Elimina
  7. Sono molto molto incuriosita da questo libro.. Ne parlate tutti benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ilenia, leggilo anche tu e capirai :) Questo libro è L'AMORE <3

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)