Recensioni

martedì 12 agosto 2014

Recensione: "Due varianti di me" di Dani Atkins

Salve followers!
Eccomi con una nuova recensione per voi. Imprevista. Diciamo che non avevo in programma di leggere questo romanzo adesso ma, ogni tanto, per staccarmi da letture più impegnative, mi concedo qualcosa di diverso, una lettura veloce che mi faccia rilassare. Due varianti di me è stato un romanzo che mi ha totalmente assorbita e che ho letto nel giro di una giornata. Il mistero che permea l'intera storia è stato in grado di tenermi incollata alle pagine e di non farmi pensare ad altro. Davvero un carinissimo esordio per l'autrice Dani Atkin, della quale spero di leggere presto qualcos'altro.

Due varianti di me
di Dani Atkins



Titolo originale: Fractured
Serie: Autoconclusivo
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 285
Genere: narrativa, romance
Editore: Fabbri Editori


Cosa faresti se il destino ti offrisse una seconda possibilità? Rachel ha vent'anni, amici meravigliosi e tutto il futuro davanti. In tasca, la lettera di ammissione alla più prestigiosa scuola di giornalismo inglese. Poi, una terribile disgrazia. E due vite diverse che l'aspettano. Cinque anni più tardi... Per la prima volta da quella notte fatale, Rachel sta tornando nel paesino in cui è cresciuta. Sul volto ha una cicatrice, a ricordarle in ogni istante il segno indelebile dell'incidente che ha infranto i suoi sogni e le ha portato via il suo migliore amico. Ma quando per una caduta banale batte la testa e si risveglia in ospedale, tutto intorno a lei è cambiato. È come se il suo mondo, dal momento dell'incidente, avesse preso un binario diverso. Ora ha il lavoro che ha sempre desiderato, un elegante appartamento a Londra, e il suo migliore amico è li, accanto a lei. Sarebbe bellissimo se l'orologio fosse tornato indietro. Ma la vita non funziona in questo modo... o si?

<<L'aria di quel piccolo ambiente sembrava pulsare di un'emozione nuova, inebriante e sconosciuta. Non avevo mai visto quello sguardo negli occhi di Jimmy, ma lui l'avrebbe riconosciuto perché era riflesso nei miei. Quell'istante sembrò durare in eterno, ci tenne prigionieri con la sua intensità.>>

Due varianti di me mi ha incuriosita sin dalla sua uscita. Mi ispirava una storia basata sulle doppie possibilità, un po' alla Sliding Doors. In questo romanzo molto si basa esattamente su questo bivio. Un bivio improvviso che un giorno Rachel è costretta ad affrontare. Una realtà, quella che ricorda lei, orribile e dolorosa, e un'altra vita, di cui non ricorda nulla, ma che è decisamente migliore.
Rachel ha un gruppo di amici con cui si ritrova spesso ed è giunto il momento di salutarsi, prima di partire per i vari college. Alla cena d'addio ha al suo fianco il fidanzato Matt, un ragazzo perfetto che lei adora, e il suo migliore amico Jimmy. Quest'ultimo è segretamente innamorato di lei, da sempre. Vi sembrerà un banale cliché, ma vi posso assicurare che la svolta che prenderà questa storia è totalmente inaspettata. Rachel è l'unica a non sospettare dei sentimenti dell'amico, nemmeno quando lui le dà appuntamento per il giorno dopo, perché ha bisogno di parlarle di una cosa importante. Purtroppo, però, Rachel non saprà mai cosa Jimmy voleva dirle. Un terribile incidente rovinerà per sempre le loro vite, portandosi via i sogni di tutti, specialmente quelli di Rachel che desiderava soltanto avere accanto l'uomo dei suoi sogni e frequentare Giornalismo. Poi, però, tutto cambia. All'improvviso. Come per magia. E' come se Rachel fosse finita in un'altra dimensione, in un mondo in cui il dolore e i tormenti subiti non esistono più, in cui ogni cicatrice è sparita, in cui lei è una persona diversa. In questa vita Rachel ha realizzato il suo desiderio di diventare giornalista, sta per sposare l'uomo che ama e ha accanto gli amici di sempre. Compreso Jimmy, che è ancora perdutamente innamorato di lei. Per quanto Rachel provi a darsi delle risposte alle tante domande che le affollano la mente, non riesce a trovare delle spiegazioni a quello che le succede. Dopo essersi rivolta a dottori esperti e specialisti, si lascia convincere si tratti di una forma di amnesia. Non ricorda nulla di ciò che è successo dopo l'incidente, quella sera di cinque anni prima. Mentre in molti la credono fuori di testa, solo Jimmy si dimostrerà paziente e comprensivo con lei, le starà accanto e la aiuterà a ricostruire passo dopo passo quei cinque anni che le mancano. Sarà un viaggio tra i ricordi, un viaggio che la porterà a scoprire quanto vicine e, allo stesso tempo, quanto lontane siano le due realtà che Rachel sta vivendo. Ormai non sa più chi sia, cosa sia vero, cosa non lo sia, a chi credere, cosa pensare. E' sempre più confusa. E mentre tenta di venire a capo di tale mistero, la verità, con piccoli indizi, farà capolino. E sarà sconvolgente. Questa storia si legge letteralmente in un fiato.
Lo stile dell'autrice è secco, semplice e diretto, ma anche in grado di suscitare emozioni. Una miriade di emozioni, sin dalle prime pagine. Vi dico soltanto che, non appena ho letto il primo capitolo, ho iniziato a piangere come una fontana e, naturalmente, non sono più riuscita a chiudere il libro. Ho apprezzato il modo in cui l'autrice ha costruito questa storia. Un romance che si tinge di mistero, perché sul serio, durante la lettura, insieme a Rachel, anche il lettore si porrà un sacco di domande. Come è possibile? Cosa sarà successo davvero? Le risposte non ci verranno svelate subito. A dire il vero, dovremo aspettare la fine del libro, l'ultimo decisivo capitolo per scoprire come mai Rachel sia in grado di vivere una doppia vita. Forse qualcuno ci arriverà prima, io come sempre, non ci arrivo mai. Preferisco lasciarmi prendere alla sprovvista, nemmeno mi impegno, a volte. Voglio assolutamente vivere quelle emozioni che l'autrice riserva per il momento ideale. E, anche stavolta, è stato così. Il finale, il suo colpo di scena, mi ha sorpresa. Mi ha stordita. Mi ha distrutta. Improvvisamente ho collegato tutto e mi sono ritrovata a pensare che ci sarei potuta arrivare benissimo da sola. Solo che non volevo. E' stato bello e dolcemente straziante scoprire in che modo si sarebbe conclusa una storia che è stata capace di catalizzare tutta la mia attenzione. Bellissimo, sul serio, il finale. Sono decisamente una masochista, perché penso che me li vado a scegliere col lanternino romanzi del genere, romanzi di quelli che ti frantumano il cuore. Ma non posso farci niente se li adoro. Adoro queste storie. E Dani Atkins, qui, ne racconta una stupenda.
Rachel e Jimmy sono due ragazzi che, in una vita o nell'altra, devono stare insieme. Si conosco da sempre, sono migliori amici, e, anche se non ne sono entrambi consapevoli, si amano tantissimo. Sembra impossibile che Rachel abbia bisogno che qualcuno glielo faccia notare, perché il comportamento di Jimmy è fin troppo palese. Lui è sempre presente, è premuroso. Ed è disposto a tutto, anche rischiare la propria vita, per la donna che ama. *mette da parte l'argomento per evitare fiumi di lacrime*
Due varianti di me forse ha qualche difettuccio qua e là, una parte centrale un po' lenta e ripetitiva e altre scene, a volte, troppo veloci. Ma si chiude facilmente un occhio su tutto questo, considerando quanto deliziosamente intrigante sia l'argomento narrato. Le seconde possibilità. Chi non vorrebbe averne? Chi non ha mai desiderato di poter avere un tasto "Rewind" per ogni evenienza e riavvolgere la propria vita, ricominciare, rimediare agli errori? La Atkins ci offre diverse prospettive per un caso del genere, prospettive che oscillano tra il reale e il fantastico, mostrandoci, alla fine, l'unica via. Perché non è possibile tornare indietro, non si possono cambiare le cose, ci sono scelte che il destino fa per noi e non ci si può opporre. Ma si può sempre scoprire un lieto fine, anche quando la vita non ne offre.
Dolce, romantico, a tratti surreale, questo romanzo è capace di sminuzzarti il cuore, ma anche di infondere speranza. Davvero stupendo! Lo consiglio a chi ha voglia di perdersi in una storia inaspettata e profonda, una storia capace di far riflettere, bella e struggente. Una storia appassionante, da leggere davanti al tepore di un dolce fuoco invernale, con una bella tazza di cioccolata calda tra le mani (e un pacchetto di Kleneex accanto!)


Voto:  4 tazzine! Romanzo perfetto per le persone, come me, dall'animo irrimediabilmente romantico!



A presto!
xoxo




13 commenti:

  1. Sembra carino, ma non penso sia il mio genere haha :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, io adoro i romance e tutte le storie d'amore. Questa mi ha davvero colpita, soprattutto per il suo commovente finale...

      Elimina
  2. Ciao!!!!
    ti dico la verità non avrei comprato questo libro mi sembrava un pò banale.... ma la tua recensione mi ha fatto totalmente cambiare idea... mi ha super incuriosito ... adoro le seconde opportunità.... grazie per questo cambio di rotta..... lo leggerò sicuramente XD
    Buon ferragosto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina! Beh, credimi, anche a me prima di leggerlo, ma qualcosa mi ha spinto ad iniziarlo e poi.. beh, non sono più riuscita a smettere! ;)
      Buon ferragosto anche a te <3

      Elimina
  3. Risposte
    1. Nel mio caso, c'è rimasto ben poco.. E l'ho letto in meno di una giornata!

      Elimina
  4. Mi ispirava molto, vediamo se riuscirò a dargli una chance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che apprezzerai, Giò! ;)

      Elimina
  5. Bellissima recensione, mi ha invogliato un sacco!!!
    avevo già notato il romanzo, ma ero indecisa, adesso so cosa leggere!!! grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Licia, grazie ^_^
      Beh, spero tanto che ti piaccia... Se sei una romantica, ti conquisterà di certo! ;) A presto..

      Elimina
  6. questo libro già dalla trama mi incuriosiva, la tua recensione me ne ha dato conferma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' carino, Chiara.. Leggilo e poi fammi sapere ;)

      Elimina
  7. Ho letto il libro, molto bello, concordo con le 4 tazzine.... a mio avviso il finale lascia aperte più interpretazioni, ci sono alcuni capitoli centrali e l'inizio che mi fanno supporre un'epilogo diverso e anche la scrittrice che è stata interpellata a riguardo, ci ha dato "indirettamente ragione" e ha confermato questa tesi....cmq bello! Si legge tutto d'un fiato!

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)