Recensioni

venerdì 27 marzo 2015

Blogtour Review: "Rings in Time" by Trude Meister

Buon pomeriggio, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi una nuova recensione per voi! Con immenso piacere partecipo, ancora una volta, ad un Blogtour review della Curiosity Quills Press che, questo mese, ha proposto la lettura di questo romanzo sci-fi, al quale non ho saputo resistere. La trama mi è sembrata intrigante e poi si parlava di viaggi nel tempo e - tanto per cambiare - ne sono stata subito attratta.
Ringrazio la Curiosity Quills Press per avermi concesso di leggere questo romanzo e partecipare a questo blogtour.

Rings in time
by Trude Meister


Pagine: 244
Genere: science fiction
Editore: Curiosity Quills Press
Data di pubblicazione: 9 Marzo 2015
Inedito in Italia


First dates can be so awkward, especially when instead of a kiss the night ends with a semi-truck running into a convenience store. When Jenna meets Pearl Connolly, her handsome yet oddly familiar new neighbor, she’s more than happy to agree to a date, but the night takes a turn for the worse when her store is destroyed. Jenna isn’t the only one that thinks the ‘tragic accident’ was no accident at all. Fortunately help comes in the form of Pearl and his sister, researchers bent on learning the truth, but hiding truths of their own. Sending Jenna back in time to find out what happened seems like the best way preserve the future, but what she learns about herself and her forgotten past in the midst of disaster changes everything. Rings of Time is a charmingly funny science-fiction romance that traverses motherhood, relationships, and time itself.

Rings in time è una storia che rientra in un genere - lo sci-fi - che apprezzo parecchio, anche se il mio preferito resta sempre il fantasy. E' una storia che si presenta come una lettura avvincente ma che, sinceramente, mi ha lasciata un po' titubante. Il romanzo è scritto con una stile semplice, molto conciso, che non è riuscito a coinvolgermi come speravo. Ci si ritrova immediatamente immersi nelle vicende della protagonista, senza il tempo di familiarizzare con lei e con gli altri personaggi. La storia procede molto velocemente, le descrizioni sono brevi e altrettanto succinti sono, molto spesso, i dialoghi.
Jenna ha un migliore amico, Max, con cui parla di tutto e al quale è molto legata. Un giorno lui le presenta Pearl, un uomo molto attraente che attira subito l'attenzione di Jenna. Anche Pearl sembra molto interessato a lei e non ci pensa su molto prima di chiederle un appuntamento. Ma sin da questo primo incontro, l'uomo sembra sia sempre in procinto di rivelarle qualcosa. Cos'è che le nasconde?
Intanto, Jenna inizia a notare una serie di inspiegabili avvenimenti intorno a lei, tutti legati alla tecnologia cellulare. Sta accadendo qualcosa e Pearl sicuramente ne sa più di quanto vuol fare intendere. Del resto, anche i sogni di Jenna sembrano volerle comunicare qualcosa, soprattutto su di lui, quest'uomo affascinante che le fa provare emozioni che non provava da tempo e che, insieme alla sorella, pare serbare molti misteri. Un giorno, ascoltando per sbaglio una conversazione tra i due, Jenna scopre qualcosa che non dovrebbe, ovvero che entrambi non appartengono a quel mondo e ha la conferma che le stanno nascondendo qualcosa di molto grosso. Per quanto Jenna cerchi di tenersi lontano da lui, non riuscendo a capacitarsi di ciò che ha scoperto, sarà del tutto inutile sottrarsi alle insistenze di Pearl, che continua a cercarla per scusarsi e per raccontarle come stanno le cose. E quando, finalmente, riusciranno ad avere un confronto, Pearl le spiegherà chi è e cosa vuole da lei. La Terra sta subendo una forte crisi, a causa dei cellulari, che potrebbero risultare delle armi che, prima o poi, distruggeranno l'intera popolazione. Occorre che qualcuno torni indietro nel tempo per cambiare le cose ed evitare questa catastrofe, ma solo un essere umano con determinate qualità può farlo e, a quanto pare, Jenna sembra essere la persona giusta
“So, why am I here, Pearl? Why did you come into the store?” She almost didn’t want to ask the question. It was a beautiful, warm day. Since she didn’t have work, she could be sitting down by the river with a book. Not that there was much river left. By this time of year, if it hadn’t all dried up, it would just be a lazy little trickle. Sitting in a wicker chair on a porch with a man she was crazy about should also be fun, except he was filling her full of disturbing news.
When Pearl was upset, she noticed, there was one little line between his eyebrows that deepened. As she watched, the vertical wrinkle appeared very deeply between his brows. “We need someone―wel , we need you―to go back in time and change what happened so this anomaly with the phones doesn’t ever happen.” 
“Holy crap!” exclaimed Jenna.
La aspetteranno tutta una serie di avventure che non avrebbe mai potuto credere possibile. Lei, una donna e madre qualunque, scoprirà di essere più speciale di quanto immaginava, di poter fare qualcosa di importante, salvare il mondo e, forse, salvare anche la sua famiglia...
Rings in time poteva essere, per diversi motivi, un romanzo originale e interessante, ma lo stile è troppo asciutto, per i miei gusti, e tutto il word-building è inconsistente, privo di fondamento. Non l'ho trovato per niente convincente, senza contare che la narrazione procede veloce, senza mai soffermarsi su descrizioni o approfondimenti di alcun genere, che, invece, sarebbe stato opportuno ci fossero. Anche i dialoghi sono banali e lasciano poco spazio alla parte descrittiva. Le rivelazioni, alle quali si poteva aggiungere un po' più di pathos, arrivano senza sconvolgere tanto, con una protagonista che non riesce ad esprimere appieno lo stupore in momenti tanto importanti. L'autrice non dà spessore ai suoi personaggi, racconta solamente la sua storia, ma un romanzo, per essere credibile, ha bisogno di un lavoro molto più accurato, non bastano delle idee discrete messe nero su bianco. Purtroppo, non riesco a dare un giudizio positivo a questo romanzo, che si è rivelata una lettura noiosa e, il più delle volte, insensata. I viaggi nel tempo, che tanto avevano attirato la mia curiosità ci sono, ma non sono come mi ero aspettata. C'è poca enfasi nel momento del viaggio della protagonista e il tutto viene ridotto a poche parole per descrivere i suoi salti temporali. Insomma, non è certo una cosa che capita a tutti e ogni giorno! Nemmeno la storia d'amore riesce a essere indimenticabile, colpa sempre di una narrazione che non cattura e di personaggi che non arrivano a toccare il cuore del lettore. Pearl e sua sorella Emma potevano essere dei personaggi molto interessanti da scoprire, ma restano come sfocati, in un contesto che è vago quanto loro. Lui e il suo dono di proiettarsi nei sogni, se approfondito meglio, sarebbe stato un elemento originale da leggere, ma non assume abbastanza importanza nel libro. Ringrazio la Curiosity Quills Press e Clare Dugmore per l'opportunità di leggere questo romanzo, sebbene mi abbia dato ben poche emozioni e non si sia rivelato avvincente come avevo, in un primo momento, sperato.

Voto: 2 tazzine! Un romanzo con un discreto potenziale, purtroppo per nulla sfruttato dall'autrice. Peccato!


About the Author


Trude Meister is a longtime Arizona resident and single parent to four children. She lives in the Phoenix area where she attends local cultural events, teaches crafting classes, and loses money at the casino with her father.
For fun she travels, creates things with beads, decorates shoes, and makes book markers. Rings in Time is her first novel. She can be reached at trudetheauthor@gmail.com.

Find the Author online:



Blogtour review Organized by:




A presto!
xoxo



Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)