Recensioni

venerdì 15 aprile 2016

Recensione: "L'amore è come la glassa al cioccolato" di Barbara Schaer

Eccomi, finalmente, a parlarvi di un meraviglioso romanzo, finito di leggere ormai da un po', e che si è stazionato nel mio cuore. L'amore è come la glassa al cioccolato è il secondo romanzo della serie romance chick-lit di Barbara Schaer, autrice che io amo incondizionatamente e che, con questa nuova storia, non ha fatto che conquistarmi ancora di più. Una commedia brillante, piena di equivoci, tenerezza e passione. Una storia speciale, scritta con garbo e ironia da una delle autrici esordienti italiane più promettenti. 

L'amore è come la glassa al cioccolato 
di Barbara Schaer



Serie: L'amore è come... #2
Prezzo eBook: 0,99 euro
Pagine: 268
Genere: contemporary romance, chick-lit
Autopubblicato







Cosa può esserci di peggio che separarsi dall'uomo che si ama e con cui si pensava di trascorrere tutta la vita? Per esempio scoprire di essere incinta senza sapere chi sia il padre. Fra bugie e incomprensioni, romanticismo ed equivoci, Giorgia cercherà di scegliere il migliore fra due uomini, due padri e due possibili vite, dimenticandosi che alcune volte l'unica cosa che conta davvero è solo l'amore.

<<La nostra è stata una storia cominciata al contrario. Anzi, diciamo pure che abbiamo combinato un casino e bruciato tutte le tappe.>>

Dopo aver conosciuto Giada e aver letto delle sue (dis)avventure amorose nel primo libro della serie L'amore è come..., eccoci al secondo capitolo, che vede come protagonista la sorella di Giada, Giorgia. Avevamo già avuto modo di conoscere in precedenza questo personaggio, che devo dire mi ha catturato dal primo istante per il suo bel caratterino. Giorgia è un po' la ribelle di famiglia, ha seguito il suo cuore e ha sposato un musicista sognatore, ha aperto un'agenzia investigativa e adesso scopriamo che le cose, nella sua vita, non sono andate esattamente come sperava. Il suo matrimonio ha iniziato a naufragare, inesorabilmente, dopo un brutto tradimento. Alla ricerca di un po' di sana vendetta ma anche di una distrazione dal più tragico momento della sua vita, Giorgia si concede una piacevole parentesi amorosa - anzi, direi più sessuale - con il bell'Andrea, conosciuto una sera in un locale. Il romanzo comincia con la scoperta di Giorgia della sua gravidanza, un momento particolarmente felice ed entusiasmante per molte donne, drammatico nel caso di Giorgia, che si rende conto di non sapere chi sia il padre. Sarà Max, l'uomo con cui ha vissuto quattro intensi anni, con cui ha condiviso tante cose, l'uomo che non riesce a dimenticare, l'affascinante passato che continua a tormentarla con ogni genere di ricordo e a darle, nonostante tutto, delle emozioni innegabili, o sarà l'avvenente Andrea, ragazzo allergico alle regole, che non ha paura delle sfide e che non sa se riuscirà a scendere a compromessi con le sue abitudini, lontane dall'essere considerate idonee per il ruolo di padre? Due uomini che non potrebbero essere più diversi, che non potrebbero essere più sbagliati e pieni di difetti, ma Giorgia è intenzionata a garantire il meglio al suo bambino ed è per questo motivo che non ci pensa un attimo a mentire ad entrambi, a tessere con meticolosità le sue bugie, a trarre in inganno i due uomini, nel tentativo di scoprire chi sia più adatto per rivestire il ruolo di padre, per dare a suo figlio tutto ciò che un bambino merita.
Giorgia è una donna che sa cosa vuole, l'ha sempre saputo ed è proprio questo lato del suo carattere che ho adorato. Non si fa scrupoli quando ha davanti un obiettivo e, anche se deve passare per molte vie traverse, alla fine state pur certi che arriverà alla meta che si era prefissata. Spontanea, grintosa, ironica e piena di energie, anche col pancione. La sua storia non solo mi ha fatta perdutamente innamorare, ma si pone tra le più belle che abbia letto per quanto riguarda il genere romance. Barbara Schaer, ispirata sicuramente dalla sua esperienza di mamma, è riuscita a trasmettere tante emozioni in questo romanzo, a dargli un tocco molto personale, a far sorridere senza banalità, senza la minima forzatura. L'intreccio è immune da pecche e tiene il lettore incollato alla storia, affascinato dalla travolgente passione di Giorgia e da tutti gli equivoci che l'autrice riesce a creare. Max e Andrea sono due personaggi che non mancano di regalare sorprese. Max è un traditore redento che cerca in ogni modo di riconquistare la donna che ama, di riportarle alla mente i ricordi dei loro momenti felici, tutto ciò che hanno passato e le battaglie per stare insieme, per farsi accettare dai genitori di Giorgia, che non hanno mai approvato lui e la sua passione per la musica. Dall'altro lato c'è Andrea, di cui Giorgia sa veramente poco. Lui è una vera incognita, un ragazzo che impara a conoscere giorno dopo giorno e che riesce a lasciarla sempre senza parole. Nessuno dei due si tira indietro quando scopre di poter essere il padre del bambino che Giorgia aspetta, ma in entrambi si evince la paura che questa notizia comporta. Si tratta di un grande cambiamento nelle loro vite. Per Max, che sta cercando di farsi strada nel mondo della musica passando attraverso il talent-show del momento, potrebbe essere un'occasione per attirare più consensi. Per Andrea sarebbe un vero e proprio stravolgimento, qualcosa che non aveva minimamente preventivato, un autentico salto nel vuoto. Eppure si lascia coinvolgere in questa esperienza, fidandosi del suo istinto e di Giorgia, quella stravagante e deliziosa ragazza che riesce a rendere la sue giornate più piacevoli, che riesce a portare un po' di dolcezza nella sua vita. Inutile dirvi quanto mi sia potuta innamorare di questo personaggio, che con i suoi modi irresistibili, con le sue parole e le sue piccole attenzioni, mi ha rubato il cuore. Per gran parte del romanzo, però, sono stata parecchio combattuta, esattamente come Giorgia, perché se da un lato non riesce a rinunciare a qualcuno che fa ormai parte di sé e a cui si sente sempre molto legata, dall'altro non può negare la forte attrazione per colui che le dimostra di poterle dare tanto, di poterle regalare un futuro, anche se un passato insieme non ce l'hanno. Tutto ciò che Giorgia deve fare è ascoltare il suo cuore, solo lui conosce la verità. Lui ha sempre saputo quale sarebbe stata la scelta finale.
Un romanzo che parla di scelte, di famiglia, di impegni e rinunce. Un romanzo che parla soprattutto d'amore, in tante forme diverse. Barbara Schaer si supera ancora e ci regala una storia fresca, romantica, appassionante. Giorgia è un personaggio strepitoso, che si lancia in un divertente tour accalappia-papà con tutta la naturalezza e la convinzione di una donna intenzionata a dare il meglio al proprio bambino, dimostra sin dal primo momento la tipica forza di ogni mamma. Sono sicura che l'adorerete. La narrazione scorre veloce, tra drammi, risate, passione travolgente e domande amletiche. Ma alla fine l'autrice troverà il modo di rimettere ogni cosa al suo posto, di regalarci il finale perfetto tanto agognato. Questo romanzo fa sognare, fa commuovere e fa divertire, cosa si può volere di più? Preparatevi a vivere dolci batticuori, a star dietro alle follie di una protagonista simpaticissima, ad innamorarvi di non uno ma ben due affascinanti papà, a ritrovare personaggi del primo libro che tanto abbiamo amato e ad indovinare se questa serie proseguirà con le avventure di qualche altro personaggio. Io ho già fatto le mie ipotesi, adesso mi aspetto una nuova storia da Barbara, meravigliosa amica e autrice che sa sempre come farmi emozionare.


Voto: 5 tazzine! Una storia ironica e dolcissima, da non perdere!

A presto!
xoxo



2 commenti:

  1. Wow, non conoscevo questi libri ma adesso li voglio conoscere!! Sono proprio il mio genere! Tesoro, tu sei un toccasana per la mia WL, un pò meno per il mio portafoglio!! Ma ti lovvo lo stesso <3 Sei troppo brava =)

    RispondiElimina
  2. mi sono resa conto che non ho letto il primo! L'avevo comprato subito e messo lì. Recupero entrambi

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)