Ultime recensioni

sabato 30 giugno 2018

Recensione: "Blood of the Prophet" di Kat Ross

Miei cari lettori,
vi parlo oggi di "Blood of the Prophet", di Kat Ross, secondo libro della serie Il Quarto Elemento, pubblicata da Dunwich Edizioni. Ho amato questa serie dal primo momento, forse anche prima che venisse tradotta in Italia. Mi era bastato leggerne l'originale trama per innamorarmene. Il primo libro mi ha davvero appassionata, il secondo altrettanto e adesso non vedo l'ora di leggere Queen of Chaos e poi qualunque altro l'autrice pubblicherà (e che spero la Dunwich continuerà a tradurre per noi).

Blood of the Prophet
di Kat Ross


Serie: The Fourth Element (Il Quarto Elemento) #2
Prezzo: 14,90 euro (cartaceo), 4,99 euro (eBook)
Pagine: 306
Genere: epic fantasy, fantasy, young adult
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 2 Dicembre 2017



Visionario. Alchimista. Salvatore. Santo. Il profeta Zarathustra è stato chiamato in molti modi. Ora trascorre il suo tempo disegnando capre dall'aspetto bizzarro. Ecco cosa succede quando ci si ritrova in una cella per duecento anni. Ma l'uomo che potrebbe essere impazzito, e che decisamente dovrebbe essere morto, è di colpo tornato a essere molto importante. Sono passate soltanto poche settimane da quando Nazafareen è fuggita dai sotterranei del re con il suo daeva, Darius. Sperava di non dover mettere più piede all'interno dell'impero, ma la ricerca del profeta l'ha condotta nell'antica città di Karnopolis. Devono trovarlo prima che Alexander di Macedonia bruci Persepolae, e con essa la madre di Darius. Ma non sono i soli a cercarlo. Il negromante Balthazar ha i suoi piani per il profeta, così come il capo delle spie dei Numeratori. Mentre Nazafareen viene attirata in un gioco pericoloso, i suoi nuovi poteri prendono una brutta piega. Soltanto il profeta comprende il segreto del suo dono, ma il prezzo di quella conoscenza potrebbe rivelarsi più di quanto Nazafareen sia disposta a pagare.

Se avevo amato The Midnight Sea, non avete idea di quanto abbia amato anche Blood of the Prophet,  che si è dimostrato, se possibile, migliore del precedente volume. Mi ha entusiasmata leggere ancora di Nazafareen e Darius, due personaggi a cui mi sono molto affezionata, che ritroviamo ancora più legati e affiatati, direi inseparabili. La storia riparte da dove l'avevamo lasciata, con i nostri protagonisti alla ricerca del Profeta Zarathustra - colui che ha forgiato i bracciali che tengono legati i daeva - affinché cerchi di convincere gli Immortali di Persepolae a deporre le armi, prima che Alexander rada al suolo la città. Tante le leggende su questo misterioso personaggio, che non si sa se sia davvero vivo o no, ma qualcuno dice che sia tenuto prigioniero da secoli. In pochi sono a conoscenza di questo segreto e per tirarlo fuori dalla sua prigione, Nazafareen e Darius dovranno prima essere sicuri che il Profeta sia vivo. Rintanati in una squallida taverna, costretti a nascondere le loro vere identità, i due indagheranno su questo mistero, trovando aiuto in alcuni personaggi che forniranno loro appoggio e informazioni. La prima parte del romanzo direi che è dedicata all'attesa e alla pianificazione, è un po' più lenta, ma non mancano situazioni capaci di tenerci incollati alle pagine, o piccoli momenti tra Nazafareen e Darius davvero teneri e indimenticabili (<<Sarò sempre tuo, bracciali o meno>>, mi disse mentre il calore del suo corpo mi avvolgeva. <<In questa vita e in tutte quelle dopo di questa>>). Quando, finalmente, i due verranno in possesso di una mappa dei tunnel in cui il Profeta è tenuto segregato, si entrerà nel vivo del romanzo. Dovranno salvarlo prima che finisca nelle mani dei Numeratori, che vogliono farlo fuori una volta per tutte, e si lanceranno in una missione pericolosa e con tante incognite.
Ad affiancarli, come sempre, Tijah e Myrri, che però, in questa missione, verranno ostacolate da qualcuno che vuole arrivare a Darius e Zarathustra e togliere di mezzo il resto della comitiva. Si tratta di Balthazar, un altro misterioso personaggio di cui abbiamo modo, in questo libro, di leggere il punto di vista. Lui è un negromante al servizio della regina Neblis, che è in possesso della Sacra Fiamma ma non sa come usarla, per questo ha bisogno del Profeta. Lo scontro con Darius e Nazafareen, però, non si rivela facile come immaginava e la ragazza tirerà fuori un potere che nemmeno credeva di possedere. Forte di questa nuova rivelazione, cercherà di salvare Persepolae, prima che Alexander la distrugga. Sarà una corsa contro il tempo, un ultimo disperato tentativo di cambiare le cose, di evitare una guerra inutile e di convincere daeva e Immortali a risparmiarsi per l'arrivo del clan di Neblis, un esercito di non-morti comandato dal terribile fratello della regina. Un finale ricco di suspense, adrenalinico, che apre le porte ad un terzo capitolo in cui può succedere di tutto. E davvero di tutto mi aspetto, naturalmente.
É stato bello ritrovare le atmosfere che tanto ho amato, esotiche e avventurose, che la Ross ha creato in maniera magnifica. Questa serie continua ad essere una delle più originali che abbia mai letto, con personaggi mai scontati e una trama sempre più fitta e affascinante. La novità di diversi punti di vista, in questo secondo capitolo,  ha reso il romanzo ancora più interessante, perché le voci scelte dall'autrice sono voci inaspettate e, allo stesso tempo, intriganti. Ho apprezzato moltissimo l'evoluzione del rapporto tra Nazafareen e Darius, che si fa sempre più intenso. Il loro amore è costante, a dispetto di qualsiasi prova o sacrificio. Nazafareen è un personaggio incredibile, che non manca di regalare sorprese. Scopriremo come il suo potere sia qualcosa di raro e straordinario e vorremo assolutamente saperne di più. Darius, sempre più devoto a lei, sarà ancora il suo punto fermo, sarà una certezza per lei, pronto a proteggerla da chiunque oserà anche solo sfiorarla. Purtroppo, anche in questo libro dovremo dire addio a qualcuno, sembra che l'autrice di gioie non ce ne voglia regalare troppe, ma vedremo anche, nel finale, l'entrata di nuovi personaggi. Un secondo capitolo entusiasmante, che ho letto praticamente d'un fiato. Le aspettative per Queen of Chaos sono altissime! Non vedo l'ora di sapere come finirà questa storia che ho amato tanto, ma allo stesso tempo non vorrei mai finisse. Non si leggono tutti i giorni fantasy del genere. Ancora un grande applauso all'autrice che continua a regalarci stupende emozioni con la sua magnifica storia e i suoi bellissimi personaggi, ma un grazie tutto speciale va alla Dunwich che ha portato questa serie di rara bellezza in Italia.

Voto: 4,5 tazzine per il secondo capitolo di questa serie sempre più appassionante!

A presto!
xoxo

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)