Recensioni

mercoledì 11 aprile 2012

Rubrica: Cita che ti passa #1


"Cita che ti passa" è una rubrica molto carina in cui posto un estratto o un dialogo che mi è particolarmente piaciuto, sperando di incuriosirvi :)
Potrebbe contenere SPOILER, vi avviso!

Quello di oggi è tratto da "I diari della mezzanotte - L'ora segreta" di Scott Westerfeld.

Chi lo ha letto? Cosa ve ne pare del romanzo?
A me ha dato i brividi, nel vero senso del termine. Non riuscivo a dormire la notte. Dimostrazione che Westerfeld ha fatto un ottimo lavoro come narratore e creatore di un mondo bellissimo ed  inquietante al tempo stesso.


Trama

Allo scoccare della mezzanotte, dalle pieghe del tempo nasce un'altra ora, in cui il mondo si congela, le normali leggi fisiche vengono sospese, e creature letali tornano da un passato antichissimo, di nuovo in caccia, di nuovo affamate. Solo chi è nato a mezzanotte in punto, come Jessica e i suoi amici, può muoversi nell'ora segreta. Per quei sessanta minuti, ogni giorno, il mondo si colora di una spettrale luce blu e tutti gli esseri umani si paralizzano, tranne loro. E i difetti per cui a scuola gli altri studenti li prendono in giro si trasformano in incredibili doni: Rex acquista una vista speciale, Melissa legge nel pensiero, Dess forgia armi mortali, e Jonathan sa volare. Ma anche Jessica ha un dono. E proprio per questo le creature della mezzanotte cercano così disperatamente di ucciderla. I diari della mezzanotte è una saga da leggere tutto d'un fiato, quando calano le ombre della notte. Un mondo fantastico che colora di blu il grigio della vita quotidiana, un universo magico in cui gli incubi possono diventare realtà.

Citazione

"Rex fece un passo indientro e alzò le mani. Dess ridacchiò ma poi girò la testa, imbarazzata. Melissa abbassò la testa.
<< Scusa>>, disse Rex. << Avrei dovuto dirtelo: questo non è un sogno>>.
<<Ma...>>, iniziò Jessica, poi sospirò. All'improvviso si rese conto che gli credeva. Il dolore, la paura, il battito accelerato del cuore: era stato tutto troppo reale. Quelo non era un sogno. Ed era un sollievo non dover più ingannare se stessa.
<< E allora cos'è?>>
<< E' la mezzanotte>>.
<< Puoi ripetere?>>
<< La mezzanotte>>, ripeté, lentamente. << 00:00. Dal momento in cui il mondo ha cambiato colore, tutto questo è accaduto in un singolo istante>>.
<< Un singolo istante...>>.
<< Il tempo si ferma per noi a mezzanotte>>."

2 commenti:

  1. Mi hai convinto a prendere i quattro libri per ebook! ;-D

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)