Recensioni

lunedì 22 ottobre 2012

Recensione: "Gli zombi non piangono" di Rusty Fischer


Ironico e scoppiettante, "Gli zombi non piangono" è il romanzo giusto per chi cerca divertimento e poca monotonia! Ma attenzione: non è tutto oro quello che luccica...

Gli zombi non piangono
di Rusty Fischer

Prezzo: 14,50 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro
Pagine: 320
Editore: Giunti (collana Y)
Data di pubblicazione: 24 ottobre 2012

Maddy Swift è una studentessa un po' imbranata, che frequenta il liceo della tranquilla cittadina di Barracuda Bay e ha una cotta per il nuovo ragazzo della scuola. Quando Stamp la invita ad una festa, la sua vita è destinata a cambiare per sempre.
Piove a dirorro e Maddy, tutta agghindata, esce di nascosto dal padre. Dopo essersi persa diverse volte, finalmente intravede le luci della festa e viene colpita in pieno da un fulmine. Appena si risveglia, si ritrova con la faccia in una pozzanghera, stordita e completamente inzaccherata. Ma il fango è l'ultimo dei suoi problemi: è quel buco fumante nel cranio, il cuore che non batte più e i polmoni che non funzionano a farle sorgere qualche sospetto... Una volta a casa, dopo una rapida ricerca in rete, scopre con raccapriccio di essersi trasformata in una delle creature che più la spaventano: una morta vivente. 
Gli zombi non piangono, ma fanno ridere tantissimo.

Ho cominciato a leggere "Gli zombie non piangono" perchè: 1) avevo davvero voglia di qualcosa di diverso, di una lettura fresca, allegra, lontana dai generi che leggo ultimamente; 2) la copertina del libro mi fa letteralmente impazzire (anche se io ho l'ebook... vabbè, dettagli!:P) e 3) volevo constatare quanto realmente fosse carino questo romanzo che stanno praticamente leggendo tutti ed elogiando. Ebbene, non ne ho sbagliata una! Gli zombi non piangono è davvero un libro che fa morire dal ridere (non è una battuta:P) e carinissimo, la protagonista è talmente ironica che conquista da subito. E' una di quelle di cui, dopo aver letto una sola battuta, sai che ti ritroverai ad adorare. Ed è stato esattamente così per me, per gran parte del libro, almeno. 
E' stato facile identificarmi con Maddy, ragazza che non ama le luci della ribalta, schiva osservatrice che occupa gli ultimi banchi della classe, amica di una cheerleader egocentrica e viziata... Sì, mi ci riconosco proprio! Solo che, se pure tutto ciò le sta bene (e non capisco in che modo, specie l'ultima parte), un bel giorno, all'improvviso, cambia tutto. Drasticamente.
Proprio quando lei, ragazza non troppo carina né troppo popolare, viene invitata ad un appuntamento dal ragazzo più figo della scuola, nuovo arrivato e kicker della squadra di football, ecco che il destino le si avventa contro. Uscita di nascosto per raggiungere Stamp (il fighetto, che tra l'altro - piccolo dettaglio - somiglia a Superman *sbav*) ad una festa, si scatenerà una tempesta violentissima e Maddy, pensate un po', finirà con beccarsi un bel fulmine in testa. Badate bene! Non una pallottola, o un mattone, o una pietra scagliata da qualche bullo di passaggio. UN FULMINE. IN TESTA.

Da qui avranno inizio le disavventure di Maddy, che potrebbe essere benissimo un titolo alternativo per questo romanzo. Maddy si risveglia, dopo essere collassata un paio d'ore con la faccia nel fango, e scopre... (a parte il buco nella testa:P) di essere diventata uno Zombi. Naturalmente, non lo capirà all'istante, prima dovrà fare una piccola ricerca su Google:P

Zombi. Non morta. E terribilmente sfortunata la nostra povera Maddy. 

Ma non tutti i mali vengono per nuocere... eh no! Sebbene non sia facile accettare la sua nuova natura e tutto ciò che ne consegue (abitudini da zombi e pericolosi individui a darle il tormento), Maddy dimostrerà di essere forte, coraggiosa e combattiva ma soprattutto spiritosa, sventure a parte. Al suo fianco si ritroverà due inaspettati amici, Dane e Chloe, zombie anche loro, che la sommergeranno di dritte e regole e la proteggeranno come possono, anche se, alla fine, sarà Maddy a proteggere loro:) E così, tra una dieta a base di cervelli per mantenersi non-morta (talvolta, per sbaglio, seguita anche dal padre:P), sfuriate e segreti con l'amica Hazel, mostruosi Zerker a perseguitarla, Maddy trascorrerà le sue giornate cercando, per quanto possibile, di familiarizzare con ciò che è diventata, senza mai realmente capirne il perchè...

Mi è piaciuto davvero parecchio questo romanzo, che trovo abbia una marcia in più e possa soddisfare i gusti di molti, anche i non amanti del genere. Qualche nota negativa però devo farla. Innanzitutto riguardo Hazel, un personaggio terribilmente insopportabile. Io davvero non mi capacito di come Maddy riesca ad esserle amica senza provare la tentazione di schiaffeggiarla ogni volta che apre bocca. Fortunatamente, alla fine, la storia si evolve come ho profondamente desiderato per mooooooolti capitoli e Maddy può prendersi la sua bella rivincita. Senza infamia né lode, però. Colpisce molto il fatto che in un romanzo dallo stile così fresco e leggero vengano comunque a delinearsi spunti su cui riflettere, ispirati da gesti compiuti per necessità, con inevitabili rimorsi e rimpianti da portarsi dietro... diciamo per l'eternità
cover originale 2° libro
Seconda nota negativa: la relazione con Stamp che, tra alti e bassi, immaginavo si chiudesse, una volta che lui sembrava essersi fatto abbindolare da Hazel. Invece no, anzi! Nel finale viene creato - a mio avviso un po' forzatamente - un triangolo amoroso inaspettato. Adesso io mi domando: ma era proprio necessario? Il nostro autore aveva davvero il bisogno di crearlo? E poi in quel modo? Non rivelo nulla, ma non credo fosse necessario. La storia stava cavalcando l'onda giusta e il ballo della scuola si preannunciava di sicuro un evento memorabile, senza dover per forza aggiungere un elemento che, sinceramente, a me ha stancato. L'onnipresente triangolo!

A parte questi due piccolissimi dettagli (embè, anche il finale stile "strage degli innocenti"), direi che è una lettura molto apprezzabile. Sicuramente nuova ed esilarante e vi giuro che ricomincerei a leggerlo solo per sganasciarmi ancora un po' dalle risate!
Si legge in poche ore, garantito! Leggetelo e fatemi sapere se anche voi, come Maddy, avreste avuto il coraggio di molte delle sue scelte...

Voto: 7/10

Partecipo con questa recensione alla "Hogwarts Reading Challenge", ideata da Denise, sul blog Reading is Believing. Fa parte della Casa "Serpeverde".



21 commenti:

  1. è la mia prossimissima lettura...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona lettura valeottantadue... ti piacerà;)

      Elimina
  2. Ho girato 2 librerie sabato e non ce l'avevano ancora -.-'
    Riproverò questa settimana!!! Gli zombie non mi fanno impazzire, ma come hai detto tu pare che questo romanzo stia spopolando, perciò diamogli una possibilità! E poi. ho proprio voglia di farmi due risate :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Debs non l'hai trovato perché esce il 24! Cmq di risate te ne farai tantissime, io non riuscivo a smettere.. poi mi dirai!
      Bacio

      Elimina
    2. Ma mica usciva il 17?????? Ora capisco... vabbbbbbbè questo weekend andrò a cercarlo!!

      Elimina
  3. Io lo sto finendo, mi mancano pochi capitoli.. per ora concordo con la tua recensione ^^ davvero carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ridevo come una scema da sola, è vero... è proprio carino!:) Poi passo da te a leggere cosa ne pensi;)..Baci

      Elimina
  4. di zombie non ho mai letto niente quindi sono curiosa di leggerlo visti i tanti apprezzamenti che sta ricevendo! comunque dovrebbe essere uscito il 17 ottobre anche se smbra che non sia ancora molto reperibile (parola di Giunti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è così in effetti, e pare sarà disponibile a partire dal 24 ottobre.. Mi è dispiaciuto leggerlo in ebook, la versione cartacea è troppo bella:)

      Elimina
  5. Voglio leggere questo libro!!!
    credo che sia una storia molto divertente!!!
    complimenti per la recensione!!
    poi sono curiosa di leggere qualcos'altro sugli zombie!!
    ho letto solo Warm bodies!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Warm Bodies? Sai che ne ho sentito parlare ma non lo conosco? Devo informarmi meglio...com'è? Cmq spero tu possa avere la possibilità di leggerlo, è divertentissimo... La protagonista è proprio forte!;)

      Elimina
  6. Sarà una delle mie prossime letture :)
    Anche io ho sentito parlare di warm bodies e l'ho acquistato, ma è ancora lì, che aspetta... nel caso in cui dovessi leggerlo prima di te, ti dirò cosa ne penso socia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pam... ma da chi è edito Warm Bodies? Cmq Gli zombi non piangono ti piacerà sicuramente;)

      Elimina
  7. Letto, ma quanto mi è piaciuto? Ironico e leggero, lettura ideale in vista di Halloween! Maddy è l'eroina ideale, è impossibile non affezionarsi alla sua storia :) Ho trovato la parte iniziato un pò fiacca e lento, rispetto al finale che messo a confronto trabocca di azione ed emozioni contrastanti, però l'ho apprezzato, una bella lettura! :)
    http://sentimentitralepaginediunlibro.blogspot.it/2012/10/recensione-gli-zombi-non-piangono-di.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è davvero una lettura carina, anzi non ho trovato la lentezza iniziale che dici tu, ero troppo intenta a ridere delle battute di Maddy... quella ragazza è un fenomeno:P

      Elimina
    2. Le battute di Maddy sono riuscite a distrarre anche me per gran parte del libro, però ho comunque avuto la sensazione che la parte iniziale stesse lasciando ai lettori troppe aspettative, che magari possono infastidire chi non ha trovato il finale di suo gusto, cosa che a me non è successa assolutamente. SPIOLER. La fuga, l'accenno di un evidente triangolo amoroso.. queste cose mi intrigano un sacco!

      Elimina
    3. E a chi non intrigano? Ecco perché nella recensione dico che la cosa secondo me è un po' forzata, l'autore ha creato un elemento che è di sicuro appiglio, il triangolo amoroso, che ovviamente incuriosisce il lettore, in prospettiva di un seguito che naturalmente acquisterà. Secondo me non era necessario, perché il romanzo intriga già tanto per la sua ironia, un eventuale triangolo si poteva anche immaginare in un seguito magari, ma nasce un po' all'improvviso, senza coinvolgere neanche quanto dovrebbe perché in fin dei conti non viene granché descritto il rapporto con il suddetto ragazzo-zombi... Invece, per quanto riguarda la fuga, quella sì che è una trovata interessante, un risvolto che sono curiosa di scoprire dove porterà... ;)

      Elimina
    4. Anche questo è vero! Devo però dire di apprezzarlo un pò di più, questo triangolo, perchè solitamente, quando leggo un libro, scelgo immediatamente il ragazzo per cui fare il tifo. Stavolta invece sono rimasta indecisa fino all'ultimo (cosa che mi ha frustrata non poco!), proprio perchè l'ironia e la situazione di Maddy, tanto concentrata nella sua battaglia contro i non-morti-non-proprio-zombi da non pensare troppo a questa problematica sentimentale se non alla fine del romanzo, mi hanno non poco confusa e distratta. Per questo il clichè del triangolo amoroso non mi ha fatto storcere il naso, credo sia stato il modo più intrigante con cui l'autore potesse lasciarci, coprendo anche la mancanza di vero romance nella prima parte, se non sparso un pò qua e là.
      La fuga, beh, una trovata eccezionale, lascia in sospeso alla grande, e con la voglia di avere il sequel fra le mani!

      Elimina
  8. E'una lettura veloce ma non per questo da scartare. E' intrisa di ironia e sarcasmo e ti ritrovi spesso con un sorriso sulle labbra.
    Maddy conquista veramente la tua simpatia sin dalle prime battute.
    E' una lettura che ti prende per mano sin dal cimitero del prologo per non mollarti più se non alla fine e lasciarti con la curiosità di sapere cosa succederà ora: riusciranno a sfuggire, chi dei due sceglierà?
    Un regalo ideale per questi giorni prima di Halloween.
    Concordo con te sul finale, probabilmente servirà per il seguito.
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, in teoria ha già scelto, ma forzatamente... mi viene da pensare che prima o poi cambierà scelta, come è ovvio che sia, dato che sembra essere innamorata dell'altro. Cmq concordo con te sulla simpatia della lettura, non comune e per questo molto gradita:) Vedremo cosa accadrà nel seguito, ma secondo me promette bene;)

      Elimina
  9. Anche io l'ho trovato abbastanza spassoso e originale!
    Il finale però a me è piaciuto dai! ... diciamo che è stato abbastanza logico alla fin fine, un po' malinconico, ma piuttosto carino :)

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)