Recensioni

sabato 5 ottobre 2013

Rubrica: Parola di Alex #9

Parola di Alex è una rubrica settimanale di consigli letterari. Due libri letti da Alex finiranno sulla sua bilancia, ma solo uno sarà quello che l'ha convinta davvero, mentre l'altro un'enorme delusione.

Buondì caffeinomani!
Oggi, con immensa gioia, torna la carinissima rubrica di Alex, che è slittata al sabato e vi farà compagnia ancora per parecchio tempo!;) Scopriamo insieme cosa ci consiglia oggi la nostra amica...


LIBRI LETTI


Il confine di un attimo di J.A. Redmersky
e
The selection di Kiera Cass



LIBRO CONSIGLIATO

Il confine di un attimo
di J.A. Redmersky


Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 436
Genere: New Adult
Editore: Fabbri (collana Fabbri Life)

LA MIA OPINIONE

Il confine di un attimo è stato uno dei new adult che ho amato di più, vuoi per la trama originale e ben sviluppata, ma anche per il modo nel quale vengono descritti scenari e, soprattutto, la cura che la Redmersky dedica allo sviluppo psicologico dei protagonisti. Un inizio lento, quasi in sordina, che non lascia presagire il caleidoscopio di emozioni che man mano l’autrice farà provare al lettore, un duplice punto di vista di entrambi i protagonisti, mostrerà in alcuni casi un evento in maniera completamente diversa... un vero crescendo di emozioni forti e meravigliose che a volte riesco quasi a sentire in prima persona “Andrew è un infarto latente in alcune scene”... LOL
Un vero e proprio viaggio on the road, non solo nel senso letterale del termine, ma una vera e propria presa di coscienza di se stessi, di quello che si vuole essere e di quello che non siamo mai stati in grado di ammettere di volere nemmeno a noi stessi, per paura di essere mal giudicati!
Paesaggi sconfinati e piccole cittadine di provincia fanno da sfondo alla storia più dolce e piccante nella quale mi sia fin ad ora imbattuta, che vi farà riflettere, a volte con un sorriso, a volte con una lacrime e in altri casi con un innalzamento della temperatura, sul vero significato che vogliamo dare alla nostra vita... affinchè essa sia unica, meravigliosa e assolutamente degna di essere vissuta!

VERDETTO FINALE

Se dopo tanta cattiva pubblicità al genere, volete scoprire un titolo degno di essere inserito nel filone dei new adult... Dopo Mister Parrish, buttatevi dentro un freezer! :)


LIBRO DELUDENTE

The Selection
di Kiera Cass


Prezzo: 17,90 euro
Pagine: 298
Genere: distopico
Editore: Sperling&Kupfer (collana Pandora)

LA MIA OPINIONE

Ingredienti per creare un libro che Alex adorerà :
- una cover strepitosa
- un bel distopico originale
- una storia d'amore tormentata e/o impossibile 
- protagonisti coraggiosi e affascinanti 
- umorismo sottile e passione delicata.
Mescolate sapientemente e buttate tutto ciò dalla finestra -.-"...
"Perché il Mappazzone che Kiera Cass sta per rifilarmi non ha nemmeno uno dei sopra citati ingredienti!".
The selection, etichettato come genere distopico, diciamoci la verità di distopico possiede ben poco...
Dopo la quarta guerra mondiale, la società viene suddivisa in caste (una roba assurda e razzista da paura) che rappresentano i vari gradi della scala sociale (fine dei riferimenti distopici). La nostra America Singer fa la cantante, già qui ho pensato fantasia portami via, comunque è una protagonista dalla personalità scialba e incline a volere “di più” dalla vita. Il fidanzato Aspen la ama, ma lei viene selezionata per essere una delle possibili candidate a sposare il bel principe Maxon... (fantasia portami via vol.2), incentivata da una sostanziale somma di denaro elargita alla famiglia di lei.
Il principe Maxon ovvero l'erede al trono di Illea cerca moglie e quindi : tataaaa, eccoti il reality "The selection"*parte musica di uomini e donne*.
America che ama Aspen non vorrebbe partecipare, ma la discreta somma che la sua famiglia riceverà durante la gara, sarebbe un grande aiuto per i suoi.
Già qui avevo buttato giù un bel po' di espressi, dato che la storia scorreva prevedibile e tragicamente banale... ma, e dico ma, il fascino del Maxon mi attirava e continuai addentrandomi nell'anima della telenovela...ops, trama.
Sicuramente il fascino del principe é innegabile, ma il figliolo é inesperto da paura e il partner di oche in gara lo cucinerebbe a dovere... Ma lui che fa {sorpresona} si invaghisce dell'unica che non se lo fila! (istant love quanto ti odio). Lei, America, é una delle mie protagoniste incoerenti preferite, dato che pur struggendosi per Aspen, mi flirta con il Maxon, rendendo la storia alquanto ridicola.
La trama é scontata e prevedibile, lo stile semplice, ma non si poteva fare di più...
Il tema distopico, a me tanto caro, fa solo da sfondo ad una storia carina in sé ma banale e piatta.
Il fatto che ci siano in cantiere dei sequel, mi fa venire voglia dormire per settimane, perché credo che solo il triangolo o lo spiraglio di guerriglie si prospettino all'orizzonte di Illea.

VERDETTO FINALE

Se voleste fare male al vostro portafogli, cedete alla meravigliosa cover, altrimenti risparmiate i soldini per un vero distopico!


Anche per questa settimana è tutto dalla vostra Alex 
XOXO a presto!








7 commenti:

  1. un altro affondamento di The selection :( credo di aver letto una sola recensione positiva. eppure quella copertina continua ad essere irresistibile :) Il confine di un attimo potrebbe essere il MIO new adult, se mai mi decidessi ad affrontare il genere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover è splendida,come del resto tutte quelle che nascondono fregature!
      Il genere New Adult invece,potrebbe risultare piacevole qualora non avessero pubblicato tanta di quella robaccia hot da far rabbrividire anche Mister Gray @.@

      Elimina
  2. Concordo con te su "Il confine di un attimo" assolutamente splendido!!! Oh Andrew *__*
    perchè non ci sono ragazzi come lui?? perchè?? Mi è venuta voglia di rileggere questo libro!!!
    Per quanto riguarda The selection non l'ho letto, e credo che aspetterò ancora!!!!
    Vado ad asciugarmi la bava!

    RispondiElimina
  3. conosco bene l'opinione di Alex su The selection, una delle recensioni su Goodreads più divertenti che abbia letto, e su Il confine di un attimo, anzi è proprio colpa tua se sta aspettando di essere letto sul ripiano della mia libreria!

    RispondiElimina
  4. Quanto concordo con te su "The selection"!!! Una delusione pazzesca! A fregarmi è stato il fatto di essere definito distopico e la cover ma proprio come hai detto tu di distopico non ha proprio un bel niente :( che tristezza... Comunque "Il confine di un attimo" è tra i libri della mia wishlist da un bel po' ma non ho ancora avuto modo di prenderlo. Dopo ciò che hai scritto sopra sono ancora più impaziente di poterlo stringere tra le mie manine :D

    RispondiElimina
  5. Cara Alex ti ringrazio perchè mi fai risparmiare un sacco di soldini!
    Avevo messo "The selection" in WL ma dopo aver letto la tua recensione penso che rivolgerò la mia attenzione a qualcosa di più attraente.

    RispondiElimina
  6. Ragazze è sempre un piacere riuscire ad alleggerire o allungare le vostre WL ;)
    *gnigna sadicamente*
    Xoxo a tutte!

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)