Recensioni

mercoledì 11 febbraio 2015

Recensione: "Il primo bacio a Parigi" di Stephanie Perkins

Un'altra recensione che avevo in serbo per voi, ma che sono riuscita a pubblicare solo oggi, è quella de "Il primo bacio a Parigi", di Stephanie Perkins. Ho riletto questo libro in italiano, dopo averlo letto anni fa in lingua (QUI la mia prima recensione, nel tempo anche il voto è cambiato, come potete constatare:P) e devo dire che è stato capace di suscitare nuovamente tutte quelle emozioni che me lo avevano reso speciale allora, facendomelo amare ancora di più adesso. Nel caso non ne foste a conoscenza, Coffee&Books fa parte del blogtour del romanzo, organizzato da Susi di Bookish Advisor. QUI la terza tappa del blogtour, un approfondimento sui due protagonisti, Anna ed Etienne. (Il Giveaway è ancora aperto per pochi giorni, quindi approfittatene!)
Ringrazio la casa editrice per l'ebook inviatomi, in cambio di una recensione onesta.

Il primo bacio a Parigi
di Stephanie Perkins

<<Non è più St. Clair, il compagno di tutti, l'amico di tutti.
E' Etienne. Etienne, come la sera che ci siamo conosciuti. E' Etienne: il mio amico.
E molto di più.>>


Titolo originale: Anna and the French Kiss
Serie: Anna and the French Kiss #1
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 428
Genere: young adult, romance
Editore: De Agostini (collana Le Gemme)
Data di pubblicazione: 3 Febbraio 2015

Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. Ma il padre ha deciso di regalarle un’esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi! Peccato che Anna non riesca a prenderla con altrettanto entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l’ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova a mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrirle: Étienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti, un’innata gentilezza e un’irresistibile ironia: St. Clair ha proprio tutto… anche una fidanzata, purtroppo! Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale… Un romanzo divertente, romantico, che scintilla di tutte le luci della Ville Lumière e di un amore inaspettato.

<<"Etienne" si presenta. "Sto al piano di sopra."
"Io sto qui." Indico inebetita la mia stanza, e nella mente mi frulla: Nome francese, accento inglese, scuola americana.
Anna confusa.">>

Mi sono convinta a scrivere una nuova recensione di questo romanzo della Perkins, anche se ne avevo già scritto una per l'edizione letta in lingua originale, perché l'ho talmente amato da desiderare ancora parlarne.  Il primo bacio a Parigi è un'irresistibile romanzo che parla di un amore giovane, nato nella più romantica città del mondo: Parigi. E' un amore che la Perkins ci narra con una semplicità disarmante, con uno stile fluido e leggermente ironico, uno stile che cattura e che ti fa divorare le pagine. Ma a rendere così bello questo romanzo non è solo la storia raccontata, ma sono i protagonisti, Anna ed Etienne, due personaggi che si presentano con tutti i loro difetti, con la loro genuinità e con una totale impreparazione di fronte all'amore vero, quello che ti sorprende all'improvviso e al quale è difficile resistere...
Anna Oliphant è una ragazza canadese che viene costretta dal padre a frequentare un collegio parigino, come esperienza educativa e cimelio che si porterà per sempre dietro. Ma Anna non ha mai desiderato lasciare la sua vita di Atlanta, dove aveva un'amica del cuore, un fratellino adorabile, un quasi fidanzato molto sexy. Parigi è per lei un luogo sconosciuto, dove non potrà mai integrarsi, perché non solo non conosce una parola di francese, ma non ha nemmeno un amico. Le cose per lei cambieranno molto presto, quando farà la conoscenza di Meredith, sua vicina di stanza, e del suo gruppo di amici. Ma l'incontro che più di tutti le cambierà la vita sarà proprio quello con Etienne. Tra loro avviene un autentico scontro e, sin da subito, Anna si rende conto di quanto quel ragazzo sia carino e affascinante, ma totalmente irraggiungibile, dal momento che lui è fidanzato. Lei, tra l'altro, non sa ancora in che rapporti è rimasta con Toph, il ragazzo che ha lasciato ad Atlanta e con il quale stava cominciando qualcosa.
Etienne prenderà a cuore Anna, che si sente sperduta in un Paese che non conosce, e si offrirà di aiutarla in tutte le occasioni possibili. Sarà il suo Cicerone personale, in un tour della città davvero magnifico, che farà ricredere Anna su tutti i suoi pregiudizi iniziali. Presto inizierà ad adorare Parigi, per la sua cultura, per la sua bellezza, per la sua gente, ma, più di tutto, apprezzerà la compagnia di Etienne, quel ragazzo tanto dolce, simpatico e disponibile, bello nonostante i suoi piccoli difetti, e sensibile e intelligente come pochi. Da un'attrazione sfacciata per i suoi splendidi capelli, si renderà irrimediabilmente conto che è molto di più ciò che le piace di Etienne. Adora trascorrere il tempo con lui, soprattutto dal momento che si sono legati moltissimo, col passare del tempo, e che è diventato il suo migliore amico, il suo confidente. Il suo sostegno. Stargli lontano diventa quasi una sofferenza e, mentre cerca di non pensare a lui ma di concentrarsi su Toph, scoprirà quanto, a volte, l'amore può sorprendere, nei momenti più inaspettati.
Ammaliata dalle suggestive descrizioni di Parigi e innamorata dei due protagonisti sin dal primo istante, non posso negare che questo romanzo abbia ormai un pezzo del mio cuore e questa nuova lettura me l'ha confermato. Sono stata vittima ancora una volta della dolce storia che nasce tra Anna ed Etienne, prima amici e poi qualcosa di più. Vederli crescere giorno dopo giorno insieme è stato come tornare indietro nel tempo. Ho vissuto in maniera intensa tutti i loro turbamenti, i dubbi e le domande, mi sono emozionata ogni qualvolta riusciva ad emergere forte e chiaro il sentimento dell'amore, così tanto da sentire il cuore scoppiarmi nel petto.
Sono contenta che questa serie sia giunta, finalmente, in Italia e spero vivamente che la De Agostini intenda pubblicare anche i prossimi volumi, perché sono del parere che Stephanie Perkins sia capace di donare ai lettori che si accosteranno ai suoi romanzi delle emozioni indescrivibili, raccontando attimi della quotidianità capaci di trasmettere emozioni uniche e straordinarie. E' capace di raccontare di amori freschi e sinceri, che nascono con una spontaneità disarmante. E' capace di farti perdere nelle sue parole e farti innamorare irrimediabilmente dei suoi personaggi, personaggi veri, pieni di difetti, che senti così vicini da apprezzarli senza alcun dubbio! Anna ed Etienne sono uno l'eroe dell'altro, l'uno la casa dell'altro, due anime gemelle fatte per stare insieme, nati per completarsi. Due ragazzi speciali, che scopriranno di essere legati dallo stesso destino, un destino che impiegherà del tempo per palesarsi, ma che ha sempre sussurrato ai loro cuori dove li avrebbe condotti.
In questo romanzo ogni dettaglio parla al cuore del lettore, ci sono davvero pochi romanzi capaci di farlo sentire così a suo agio, suscitandogli tanti vigorosi sentimenti.
Vi ritroverete a scorrere una pagina dopo l'altra e a sognare di essere nei panni di Anna, di vivere almeno per un giorno quello che vive lei, di conoscere Etienne, guardarlo nei suoi profondi occhi, ammirarne la dolcezza, averlo accanto a voi. Quell'amico sincero e fedele, unico, quell'amico pronto a difendervi, a consolarvi, ad ascoltarvi, a farvi sorridere. A farvi innamorare. Quel ragazzo in grado di farvi sentire speciale, di farvi venire la pelle d'oca con un solo tocco, di baciarvi come nessuno ha mai fatto prima. Quel ragazzo che è tutto il vostro mondo.
Il primo bacio a Parigi è una storia che non dimenticherete, una storia che vi auguro di leggere e rileggere, perché sa fare bene al cuore, sa riempirlo di buoni sentimenti, dandovi la sensazione di aver individuato una di quelle storie che come poche riescono ad entrarvi dentro e scombussolarvi del tutto. E' un romanzo a cui non manca nulla, un romanzo scritto con ironia, delicatezza ed eleganza, in cui traspare la passione dell'autrice per un mondo giovane e spensierato, senza troppi drammi a riempirne le giornate, ma solo tanti battiti del cuore a cui badare e infiniti sorrisi.


Voto: 5 tazzine! Un romanzo di una tenerezza unica, che va dritto al cuore!


Vi rinnovo l'invito al Blogtour de "Il primo bacio a Parigi", grazie al quale potrete vincere una copia cartacea del romanzo, messa in palio da De Agostini. Ancora pochissimi giorni per partecipare!



A presto!
xoxo


6 commenti:

  1. lo voglio leggere ancora di più adesso!!!

    RispondiElimina
  2. Mmm io non so cosa pensare. A pelle non mi ispira per niente, però tutti non fate che parlarne benissimo! Ho letto l'estratto e non era male, sebbene fosse un po' scontato e banale però... Aiutooo sono in crisiii

    RispondiElimina
  3. sono contenta che ti sia piaciuto! Anche io sono della stessa idea e sono contenta di averlo letto in lingua, ho come il presentimento che la traduzione l'abbia un po' rovinato

    RispondiElimina
  4. Io ho appena finito questo libro e OMG la dolcezza!
    St. Clair è adorabile e questa location, nonostante la mia avversione per il fracese è così dolciosa *-*
    Qualche clichè qua e la, si, ma niente di che e Anna è una protagonista che finalmente mi stava simpatica ^^
    Bello bello, lo consiglierei a chiunque e non vedo l'ora di leggere il seguito!
    PS: Solo a me suonava strano l'essere così ignorante di Anna in materia di storia francese o europea? Cioè, era strano, anche se lo capisco perfettamente, perchè lei è americana eheh
    PPS: Se vuoi dare un'occhiata alla mia recensione la trovi qui :3
    Rainy

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)