Recensioni

lunedì 24 settembre 2012

Esce domani: "Starters" di Lissa Price

Cari followers,
da amante delle serie distopiche, non posso non ricordarvi che domani uscirà nelle librerie italiane Starters di Lissa Price, per la casa editrice Sperling & Kupfer.


Dopo aver letto qualche anticipazione di questo mondo "imperfetto" e particolare nel racconto "Breve storia di uno Starter" (QUI la mia recensione), domani, finalmente, avremo la possibilità di conoscerlo meglio, esplorarlo a fondo, leggere la storia di Callie e tutti gli altri personaggi e scoprire se davvero questo romanzo è il "degno erede di Hunger Games" (Los Angeles Times).

Starters
di Lissa Price

Prezzo: 16,90 euro
Pagine: 336
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 25 settembre 2012

E se domani il mondo come l'hai sempre conosciuto non esistesse più? Los Angeles, tra qualche anno.
Callie ha visto morire i suoi genitori quando una terribile pandemia ha decimato la popolazione tra i venti e i sessant'anni, lasciando in vita solo i giovani e i vecchi. Si ritrova così a lottare per la sopravvivenza in un mondo devastato dalla guerra e dalla fame, in cui gli adolescenti combattono per un futuro che non esiste più e gli anziani sognano un passato che non tornerà mai. Con lei, in questa battaglia disperata, solo il fratellino malato Tyler e l'amico di sempre Michael. Determinata a non arrendersi, Callie si ricolgerà alla Prime Destinations, un'ambigua società di Beverly Hills, che promette facili guadagni ai ragazzi rimasti soli, come lei.
Callie sa che dietro la facciata di assoluta rispettabilità della Prime Destinations si nasconde un terribile segreto: la società affitta il corpo degli adolescenti ad anziani desiderosi di rivivere emozioni ormai dimenticate. Ma Callie ha bisogno di soldi - per sé, per Michael e soprattutto per il piccolo Tyler, che è sempre più malato - e accetta. Firma un accordo con la Prime Destinations e si lascia impiantare un neurochip nella testa.
Qualcosa però va storto. Callie si risveglia prima del previsto, nel bel mezzo di una vita che non le appartiene. Quella della donna che ha affittato il suo corpo. All'improvviso è ricca, immensamente ricca. E felice. Possiede una casa in riva al mare ed è fidanzata con l'affascinante nipote del senatore. Che cosa potrebbe volere di più? A Callie sembra di vivere in un sogno. Almeno fino al momento in cui scopre di essere intrappolata in un gioco molto più pericoloso di quanto avrebbe mai immaginato...

Io lo leggerò di certo, e voi?
A proposito, che ne pensate della cover? Siete soddisfatti o preferivate l'originale (qui sotto)?


5 commenti:

  1. Mi stuzzica... Ma sono ancora indecisa. Aspetterò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io quando si tratta di distopici mi butto a capofitto, è un genere che adoro... cmq questo sembra proprio bello! E poi ho letto Breve storia di uno Starter e quello mi ha stuzzicata parecchio...;)

      Elimina
  2. Credo di amare questo libro prima ancora di leggerlo. ♥

    RispondiElimina
  3. L'ho letto in inglese, e mi è piaciuto veramente tanto!! ^^ Non posso far altro che consigliarlo a tutti... la copertina dell'edizione originale, nonostante il "cambio" dell'ultima ora della Sperling :D continua a piacermi di più! :)

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)