Recensioni

giovedì 3 maggio 2012

In libreria: "Orgoglio e pregiudizio e Zombie. Finché morte non vi unisca" di Steve Hockensmith

E, a proposito di "Orgoglio e Pregiudizio e Zombie", in libreria trovate "Orgoglio e Pregiudizio e Zombie. Finché morte non vi unisca" di Steve Hockensmith, il seguito del divertentissimo romanzo di cui parlavo nel precedente post. Ecco qui un altro post in cui cito entrambi.

E' uscito il 19 aprile, ma il lavoro mi ha un po' distratta e, quindi, anche se con un po' di ritardo, ve lo presento adesso e vi ricordo di andarlo a comprare , come il precedente, perché non possono mancare nella vostra libreria.
Qualcuno potrebbe storcere un po' il naso di fronte a dei romanzi che storpiano uno dei classici più amati della Austen, ma per chi invece non si scandalizza più di tanto, troverà la lettura molto bella, appassionante e, soprattutto, divertente.




cover originale

Scheda tecnica

Titolo: Orgoglio e Pregiudizio e Zombie. Finché morte non vi unisca
Autore: Steve Hockensmith
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 319
Editore: Nord (collana Narrativa Nord)

Autore


Steve Hockensmith è nato a Louisville, in Kentucky, il 17 agosto 1968. Prima di dedicarsi interamente alla narrativa, ha lavorato a lungo come giornalista di spettacolo per diverse riviste americane, tra cui The Chicago Tribune e The Hollywood Reporter. Attualmente vive in California con la moglie e i due figli.

Trama

Finalmente sposi, Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darcy si trasferiscono nella deliziosa tenuta di Pemberly, poco distante dalla villa in cui vivono Charles Bingley e la moglie Jane. In questo modo, Elizabeth può aiutare la sorella nella cura delle sue adorabili bambine e dedicarsi all'eliminazione degli orribili zombie che cercano di avvicinarsi a loro. Tuttavia quel tranquillo nido d'amore diventa ben presto il palcoscenico di una tragedia: un'immonda creatura morde Darcy al collo, condannandolo a diventare un morto vivente. Disperata, Elizabeth sa che nessuna cura al mondo può salvare il marito: l'unico modo per permettergli di riposare in pace è tagliargli la testa e, giusto per non correre rischi, bruciare il corpo nel camino. E lei sta quasi per compiere quell'estremo, straziante gesto d'amore, allorché le giunge voce che uno scienziato di Londra è riuscito a mettere a punto un vaccino per l'orrido morbo che sta devastando il Paese. Così, aggrappata a una flebile speranza, Elizabeth si mette immediatamente in viaggio, pronta ad affrontare orde infernali di cadaveri ambulanti pur di riportare Darcy alla vita. O almeno a qualcosa che le somigli... 

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)