coffee_books

Ultime Recensioni

giovedì 17 maggio 2018

Blogtour: "L'amica perfetta" - Personaggi

Buongiorno, cari lettori! ^^
Eccoci ad una nuova tappa del blogtour dedicato a "L'amica perfetta". Ieri è andata online la tappa "Il thriller" su Non solo libri, oggi invece parliamo dei personaggi di questo nuovo, avvincente romanzo di E. Lockhart. Ringrazio immensamente Maria Cristina per avermi coinvolta nel blogtour, Clarissa Citterio per la bellissima grafica e la casa editrice per la collaborazione.

L'amica perfetta
di E. Lockhart


Titolo originale: Genuine Fraud
Prezzo: 15,90 euro 
Pagine: 315
Genere: thriller psicologico, suspense
Traduzione: V. Zaffagnini
Editore: De Agostini (collana Le Gemme)
Data di pubblicazione: 8 Maggio 2018


È furba, decisa, determinata. Jule West Williams nella vita ha subito tante ingiustizie e sa che cosa significa non avere niente. E per questo che ora nulla la spaventa. Jule non ha paura di scappare, innamorarsi, reinventarsi in mestieri e vite sempre nuovi, ma anche sempre più pericolosi. Ed è proprio tra una vita e l'altra che incontra Imogen. Le due ragazze non hanno praticamente niente in comune. Immie è ricca, di buona famiglia, vive tra New York, Londra e Martha's Vineyard. Ha tutto ciò che Jule ha sempre desiderato. Eppure tra loro c'è subito intesa. L'intesa diventa amicizia e poi ossessione: improvvisamente a Jule la vicinanza di Imogen non basta più. Lei vuole essere Imogen. In un attimo, il legame tra loro diventa un vortice che gira sempre più veloce. E da cui, una volta risucchiati, è impossibile uscire... vivi.

L'autrice

E. (Emily) Lockhart è l’autrice del bestseller mondiale L’estate dei segreti perduti. I suoi libri, molto amati dalla critica, sono stati tradotti in dieci lingue. È stata finalista al National Book Award, il più prestigioso premio letterario americano. L’amica perfetta, già bestseller del «New York Times», diventerà un film con due produttrici d’eccezione: Lena Dunham e Jenni Konner, della serie tv Girls.

I PERSONAGGI
Sono diversi i personaggi che incontriamo in questo romanzo, ma mi soffermerò ad approfondire quelli la cui presenza è più frequente. Ovviamente, la protagonista indiscussa è Jule, una ragazza che ama trasformarsi, cambiare sempre aspetto, essere tante persone, mai una sola. Cominciamo proprio dal suo identikit.

JULE (Juno Temple)
"Jule West Williams era una ragazza nella norma. Sebbene fosse difficile definirla brutta, non poteva nemmeno essere considerata uno schianto. Era bassa - appena un metro e cinquantacinque - e aveva l'aria di essere molto sicura di sé. I capelli erano corti, alla garzone,  e sotto le meches bionde si intravedeva la ricrescita scura. Occhi verdi, pelle diafana, una spruzzata di lentiggini. Vestita, era impossibile intuirne la forza. Juve aveva una muscolatura che sporgeva dalle ossa in rigonfiamenti possenti: come se fosse l'eroina di un disegnatore  di fumetti." Jule è una ragazza di diciotto anni. Nel corso del romanzo la vediamo cambiare sempre look, assumere l'identità di altre ragazze. "Non sapeva più che forma avesse la sua identità; o forse non c'era nessuna vera Jule, ma soltanto una serie di identità tra cui scegliere e mostrare a seconda della situazione." Ma è all'amica Imogen che somiglia di più. Finirà col copiarle il taglio e il colore di capelli, per esserle il più simile possibile, vestendo come lei, indossando le sue cose. Ha una vera e propria ossessione per l'amica. Lei è disinvolta e libera come Jule ha sempre sognato essere. In realtà, si sente molto una super eroina, inventa una storia sulle proprie origini, impara a difendersi, in modo tale che nessuno possa mai approfittarsi di lei. Ha una mente molto lucida e riesce a cavarsela in ogni situazione. Rinuncia a tutto per essere in quel modo, persino all'amore. "L'amore era ciò a cui bisognava rinunciare quando si diventava... ciò che lei era adesso. Una persona fuori dall'ordinario. Pericolosa. Aveva corso dei rischi e reinventato se stessa."


IMOGEN (IMMIE) SOKOLOFF  (Britt Robertson)
"Aveva delle fossette pronunciate e denti regolari. I capelli ossigenati, tagliati corti, mettevano in risalto le orecchie delicate, una delle quali forata da tre piercing. Le sopracciglia erano due linee sottili." Imogen è una ragazza bellissima e amata da tutti. Solare e spigliata, attira la gente come una calamita. Ama gli animali, ama viaggiare, ma non le piace mai restare ferma in un posto. Non ama quando le devono dire cosa fare, è una ragazza indipendente e libera, ma con un animo gentile. Le piace divertirsi, circondarsi di amici, ma non riesce a mantenere lunghe relazioni, perché quando una persona le si avvicina troppo, lei desidera allontanarsi. Per questo si ritiene una ragazza incasinata. "Voglio un posto in cui sentirmi a casa, ma voglio anche fuggire [...] Voglio legarmi alle persone, ma voglio anche tenerle lontano. Voglio essere innamorata e scelgo dei ragazzi che non mi piacciono nemmeno."


PAOLO VALLARTA-BELLSTONE  (Darin Blaine Wilkens)
"Aveva i capelli neri [...] e delle sopracciglia delicate. Guance rotonde, occhi castani e labbra morbide e rosse, carnose. Denti perfetti. Paolo era il tipo di ragazzo che gira il mondo zaino in spalla, che chiacchiera con gli estranei mentre è davanti al nastro portabagagli e nei musei delle cere. Un abile conversatore." É un ragazzo di sangue misto (madre filippina, padre americano). Ha un sorriso che ogni volta fa sciogliere Jule. Quando lei gli è davanti non capisce più niente e perde la lucidità. Paolo è un ragazzo molto dolce e generoso, anche un po' ingenuo, che si lascia manipolare da Jule, senza sapere davvero chi è. "Era asciutto, con muscoli ben definiti: forse uno scalatore, decisamente non un culturista. Doveva avere sangue bianco e orientale nelle vene, pensò Jule. Aveva capelli neri e folti, un po' troppo lunghi. Sembrava che avesse trascorso del tempo al sole." 


FORREST (Haavard Kleppe)
"Pallido e magro, apparteneva a quea categoria di uomini gracili che sono a disagio al cospetto di donne più muscolose di loro. Era dinoccolato [...] Portava un paio di occhiali da intellettuale, si stava facendo crescere una barba che non si infoltiva mai e teneva i capelli lunghi raccolti in una crocchia. Aveva ventidue anni e stava scrivendo un romanzo.Forrest è l'ex ragazzo di Immie. La loro storia non dura molto, Imogen si stanca facilmente dei suoi ragazzi. Forrest, però, sembra tenere particolarmente a lei e quando si scopre cosa le è successo, è l'unico a fare davvero qualcosa, a non credere alle apparenze e a coinvolgere la polizia. Con Jule non ha un buon rapporto. Lui è sempre pronto a contraddirla.


BROOKE  (Bailey De Young)
"Brooke aveva delle cosce robuste, la mandibola squadrata, lucidi capelli biondi che portava sempre uguali. Pelle diafana e gloss trasparente sulle labbra. Un look da sportiva. Era cresciuta a La Jolla. Beveva troppo, al liceo giocava a hockey sul prato e aveva avuto una sfilza di fidanzati, anche una fidanzata, ma nessun vero amore." Brooke è un'amica di Imogen. Crede di conoscerla meglio di chiunque altro e si intromette nella sua amicizia con Jule, dicendole le cose chiaramente come stanno. Non ha filtri, è sincera e un po' svampita. La sua sincerità, però, non è molto apprezzata da Jule, che la vede come una rivale, oltre che un personaggio scomodo nella sua vita.


CALENDARIO BLOGTOUR
E dopo questa tappa, non perdete le prossime di questo fantastico blogtour! Qui sotto trovate i blog che partecipano all'iniziativa. Ancora interessanti approfondimenti vi aspettano! ;)



Spero questa tappa vi sia piaciuta ;) Per qualsiasi dubbio o curiosità, non esitate a scrivermi! "L'amica perfetta" è un romanzo che sicuramente farà scaturire numerose domande, ma è anche una storia così particolare che non mancherà di affascinarvi!

A presto!
xoxo

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...