Recensioni

sabato 4 gennaio 2014

Minirecensione: "Shadows" di Jennifer L. Armentrout

Buon pomeriggio followers!
Oggi per voi una nuova recensione, la prima di questo nuovo anno. Ho aspettato con impazienza che uscisse la novella dedicata alla serie Lux di Jennifer L. Armentrout. "Shadows" è il prequel di "Obsidian", romanzo molto carino e divertente che ho decisamente adorato (QUI la mia recensione). Non posso dire lo stesso per Shadows, che non ho trovato allo stesso livello, ma di certo continuo ad amare questa serie e non non vedo l'ora di leggere "Onyx", che uscirà alla fine del mese. Ringrazio la casa editrice per la copia inviatami, in cambio di una recensione onesta.

Shadows
di Jennifer L. Armentrout


Titolo originale: Shadows
Serie: Lux #0.5
Prezzo: 12,00 euro
Pagine: 176
Genere: young adult, fantascienza
Editore: Giunti (collana Y)

L'ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Come forma di vita aliena sulla Terra, Dawson e il suo gemello Daemon trovano che le ragazze umane siano... un passatempo divertente. Ma innamorarsi di una di loro sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Irrinunciabile. Bethany viene dal Nevada, e l'ultima cosa che cerca nel West Virginia è l'amore. Ma ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Dawson si scatena un'attrazione innegabile. E anche se i ragazzi sono una complicazione di cui farebbe volentieri a meno, non riesce davvero a stare lontana da lui. Attratta. Desiderata. Amata. Dawson però nasconde un segreto inconfessabile che non solo può cambiare l'esistenza di Bethany, ma rischia di mettere in pericolo la sua vita. Si può rischiare tutto per una ragazza umana? Si può sfidare un destino inesorabile come l'amore?

Bethany sapeva sin dal primo momento che Dawson Black, con i suoi muscoli scolpiti e quel sorriso disarmante, avrebbe portato soltanto guai.

Shadows è una breve novella in cui ritroviamo Daemon Black, con la sorella Dee e altri personaggi conosciuti in Obsidian. Il vero protagonista della storia, però, non è Daemon, bensì il fratello gemello Dawson, anche lui rubacuori come il fratellino, ma molto meno stronzo, per intenderci :P
Dawson è bello, dolce, simpatico. E' un ragazzo praticamente perfetto e caratterialmente è l'opposto di Daemon. In questo romanzo abbiamo modo di confrontarli più volte, ma non è soltanto ciò che li divide che emerge, bensì ciò che li unisce. Nonostante i loro caratteri diversi e i diversi modi di pensare, i due fratelli sono molto legati. Scopriremo un Daemon molto affezionato alla famiglia, per la quale farebbe davvero di tutto. E' un Daemon molto protettivo quello che vedremo in questo romanzo, un Daemon assolutamente fantastico - sempre con la sua battuta sarcastica pronta o quello sguardo che uccide, oh! quanto lo amo!*_* - un Daemon pronto a schierarsi dalla parte del fratello, nonostante non sia sempre d'accordo con le sue scelte.

<<Non posso dirti con chi stare. Nessuno di noi può dire all'altro chi amare.>>
<<Come, scusa?>> fece Dawson, incredulo.
<<Non hai bisogno del mio permesso, tanto fai sempre quello che vuoi, ma per quel che vale, sappi che ti appoggio.>> 

Quella che lo turberà maggiormente sarà il legame che Dawson instaurerà con Bethany, una ragazza semplice e carina, da poco arrivata nella loro scuola. Bethany non riuscirà a legare molto con i compagni, ma Dawson le offrirà subito il suo sorriso migliore e si dimostrerà gentile e cortese come nessun altro. Anche se Bethany non è abituata a ricevere attenzioni, soprattutto da un ragazzo molto carino come Dawson, si sentirà lusingata e, lentamente, questo splendido ragazzo riuscirà a far breccia nel suo cuore e a diventare per lei molto più di un semplice amico. Il loro però non sarà un rapporto facile. Dawson mano a mano che si affeziona sempre di più a Bethany, che se ne innamora, sente il dovere di essere totalmente sincero con lei, di dirle tutta la verità riguardo la sua vera natura. Ma questa sua decisione accenderà subito un focoso dibattito col fratello e con gli altri Luxen, che pensano possa essere troppo pericoloso rivelare di loro ad un'umana. Sebbene Dawson la ritenga diversa e assolutamente affidabile, Daemon non è dello stesso parere, del resto non riesce nemmeno a spiegarsi come il fratello si sia potuto innamorare proprio di un'umana! Eppure, Bethany e Dawson non si lasceranno intimorire da nessuno e riusciranno ad affermare il loro amore, a rendere credibili i loro sentimenti, a farsi accettare come coppia e Bethany, sebbene non riuscirà mai pienamente a conquistarsi la fiducia di tutti, in parte raggiungerà il traguardo più arduo: abbattere le ritrosie di Daemon.

<<Sei mio fratello. L'unico che ho e sarò sempre dalla tua parte.>> Lo strinse a sua volta. <<Voglio la tua felicità e se Bethany ti fa felice, allora a me sta bene. Non ho intenzione di perderti a causa di una ragazza.>>

Quando tutto sembra cominciare a filare liscio, però, ecco sopraggiungere il pericolo, ecco che i Luxen dovranno fare i conti con i loro nemici, gli Aurum, costantemente sulle loro tracce, specie dopo che Dawson avrà lasciato su Bethany una traccia luminosa molto evidente...
...e la storia si connoterà di tristi avvenimenti...
Per quanto la lettura di Shadows sia stata carina (peccato, però, per la lentezza), non l'ho trovata elettrizzante quanto quella di Obsidian. I due protagonisti non mi hanno conquistato così come Daemon e Katy. Dawson e Bethany hanno ben poco del brio dell'altra coppia, anche lo svolgimento della loro storia, i dialoghi stessi - troppo sdolcinati - sono riusciti a farmi storcere più volte il muso piuttosto che farmeli apprezzare. Dawson è meraviglioso, romantico, un perfetto cavaliere sul bianco destriero, insomma, ma Bethany è troppo contraddittoria e non sono proprio riuscita a farmela piacere. In alcuni momenti mi è sembrata più matura, ma in altri scadeva in un'ingenuità assurda. La storia con Dawson, poi, nasce troppo velocemente e questo può essere dovuto al fatto che si tratti di una novella e che quindi si siano dovuti rispettare dei limiti di lunghezza, ma trovo che tutto sia rimasto troppo in superficie, specialmente le emozioni. I sentimenti dei due protagonisti si fermavano alle loro parole, non sono riusciti a darmi i brividi, così come era stato per Daemon e Katy, non sono riusciti ad emozionarmi quanto mi aspettavo. Per quanto il finale mi abbia abbastanza turbata (a quanto pare ero l'unica a non sapere come sarebbe finita questa novella), tutto il resto della storia mi ha preso poco. Mi è sembrata spesso molto scontata, con frasi ripetute parecchie volte, già lette in Obsidian, e quindi nulla di tanto sconvolgente o originale. Lo stile della Armentrout è fluido, genuino e intrigante, come sempre, e la storia si legge in pochissimo tempo, ma manca quello spirito che ho riscontrato in Obsidian e che mi ha fatto adorare il romanzo, che me lo ha fatto letteralmente divorare. Diciamocelo chiaro: Dawson e Bethany non hanno nulla di Daemon e Katy, non riescono nemmeno lontanamente a funzionare bene quanto loro insieme e questo mi ha un po' delusa e annoiata. Nonostante ciò, come dicevo nell'introduzione, continuo ad essere una fan di questa serie, ormai mi sono affezionata al mascalzoncello Daemon e a tutti gli alieni della Armentrout, e voglio proprio sapere cosa succederà in Onyx! A mio parere, questa novella non ha apportato grandi novità alla saga, almeno fino ad ora. Riesce solamente, alla fine, a spiegare il caratteraccio di Daemon, anzi, più che altro, la sua avversità verso Katy e gli umani in genere. C'è un motivo per cui Daemon non riesce a tollerare quella povera ragazza e leggendo Shadows ve ne renderete conto.
Shadows, non è assolutamente ai livelli di Obsidian, è una lettura molto leggera, ma narra una storia d'amore dolce e combattuta. Leggerla ha contribuito a farmi innamorare ancora di più di Daemon Black! E sono certa che accadrà a chiunque la leggerà ;)



A presto!
xoxo







4 commenti:

  1. concordo su tutto... però io voglio che non finisca così per questa coppia *_* uffa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è dispiaciuto anche a me. Non so se ci sarà un seguito per loro in futuro, se la Armentrout li tirerà di nuovo fuori come un mago un coniglio dal suo magico cilindro, ma me lo auguro, dovrebbero avere più spazio, magari in uno dei prossimi romanzi. Questa novella è stata troppo breve e non sono riuscita ad apprezzarli a dovere e ad affezionarmi a loro, purtroppo... baci tesoro! <3

      Elimina
  2. Hey Franci!
    Ti ho taggata qui!
    http://libridicristallo.blogspot.it/2014/01/tag-thank-you.html

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)